VITERBO - ultime notizie -  La Tuscia, questo vecchio tronco dalle radici affondate nel passato, ha dato vita nei secoli ad uno dei suoi fiori più delicati e perituri: le fiabe. Delicato perché le fiabe sono la combinazione equilibrata e feconda di più saperi, perituro perché questa sintesi è legata sin da principio ad una società e ad una maniera di intendere la vita temporanea e contingente.

Sensibile alla custodia delle tradizioni locali, il Maestro Daniele Gatti, musicista ed insegnante, organizza in particolar modo per il pubblico delle scuole medie della provincia e gli studenti universitari lo spettacolo “Leggere insieme le fiabe della tradizione viterbese”, dallo stesso ideato e musicato. Realizzato in collaborazione con la voce recitante dell’attore Paco Milea, l’occasione nasce dalla scoperta delle storie raccolte nel volume “Il filo del racconto”, vasto florilegio di fiabe della tradizione orale della Tuscia.

Il progetto è patrocinato dal comune di Bomarzo, in qualità di ente capofila dei comuni di Vasanello e Canepina, dall’ associazione culturale “Osservatorio permanente europeo sulla lettura”, sede distaccata del Laboratorio di lettura e scrittura dell’Università di Siena, da pochi mesi attivo anche nel territorio viterbese, e finanziato dalla Provincia di Viterbo grazie ai contributi a favore delle iniziative di promozione culturale e spettacolo dell’anno 2010. All’iniziativa ha inoltre aderito la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Moderne dell’Università di Viterbo, mettendo a disposizione l’auditorium di Santa Maria in Gradi.

L’incontro prevede la presentazione di sei fiabe, ciascuna commentata e spiegata mediante un’introduzione - curata da un docente universitario cha da molti anni lavora in campo antropologico - che ne individui le specificità e che dia conto della lunga tradizione orale narrativa del repertorio da cui è attinta. A ciò seguirà l’interpretazione artistica e pedagogico – divulgativa della favola, frutto dell’estro dell’attore e del musicista.

La ragione del progetto trova il suo fine ultimo nel salvare le favole dall’oblio: nel momento in cui si tramandano solo oralmente, senza lasciare traccia scritta, le storie si affievoliscono nei dettagli e nei contenuti, sino a scomparire del tutto. Favorire nei giovani la conoscenza delle “tradizioni orali” del proprio territorio non vuol essere lo strenuo assecondare ricordi lontani e immobili, oggetti della vita simbolica: basta una smorfia e i protagonisti cambiano ruolo, basta disfarsi di ogni riferimento temporale per intrecciare un’allegra danza popolare, cui partecipa nel finale, una Cenerentola impertinente e una scatola piena di pizzicanovi.

Ecco perché lo spettacolo è stimolante, perché fa intuire che le fiabe, spesso consegnate alla memoria delle persone secondo gli schemi classici, risiedono nelle loro teste per anni, finché qualcosa non riesce a “sbloccarle”. Le singolari versioni dei racconti rappresentati si distanziano dalla consuetudine dell’infanzia e ci sorprendono con la loro originalità. Le fiabe viaggiano nel tempo e nello spazio: le storie di questo spettacolo sono emblema e metafora della nostra provincia, di come la Tuscia ha saputo reinterpretarle e consegnarle ai posteri.




Programma degli spettacoli:

28 ottobre 2010, ore 11.30, con la partecipazione della scuola media “E. Monaci” presso il Palazzo Orsini di Bomarzo

29 ottobre 2010, ore 11.30, con la partecipazione della scuola media “Caduti di Nassirya” presso il cinema “A. Sordi” di Vasanello

4 novembre 2010, ore 11.30, con la partecipazione della scuola media “Pietro Vanni” e della facoltà di Lingue e Letterature Moderne Straniere presso l’Auditorium di Santa Maria in Gradi di Viterbo

5 novembre 2010, ore 11.30, con la partecipazione della scuola media “G. Carducci” presso il Museo delle tradizioni popolari di Canepina


Per ulteriori informazioni:
e-mail: danielegatti75@libero.it

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cronaca

VILLA LANTE DI BAGNAIA, GRAN BALLO OTTOCENTESCO / danzatori in costume d'epoca si esibiranno nei giardini della splendida Villa Lante

Mercoledì 4 settembre 2019 dalle ore 18:00 alle 20:30 si terrà il Gran ballo Ottocentesco...

TUSCIA, FESTE DEL VINO / dal 26 luglio al 25 agosto in programma oltre 150 appuntamenti in vari borghi

Presentate questa mattina nella suggestiva sala “Martino IV” nella Rocca dei Papi di...

CONSIGLIO REGIONALE LAZIO / PTPR: tuteliamo così il nostro prezioso paesaggio

Secondo giorno di discussione del PTPR in Consiglio Regionale del Lazio. Il Piano è lo strumento...

VITERBO, EMOZIONE SOTTERRANEA / alla scoperta degli spettacolari sotterranei di Viterbo Underground

Ultime news - UnoNotizie.it - Tesori d’ Etruria e la sua Viterbo Sotterranea sono diventati...

I GATTI ALLUNGANO LA VITA / adottare un gatto combatte la depressione e fa bene al cuore

Ultime news - UnoNotizie.it - I gatti allungano la vita, fanno bene alla salute del cuore, tengono...

TARQUINIA, MOVIMENTO 5 STELLE / proposta del M5S di Tarquinia per convocare i consigli comunali in orari serali

Appena due anni fa è stata approvata in consiglio comunale la proposta del M5S di Tarquinia...

VITERBO, MORTO MARCO FOGLIETTA / la famiglia ringrazia tutti quanti hanno partecipato al suo dolore

Ultime news - UnoNotizie.it - Pochi giorni fa è scomparso a soli 53 anni Marco Foglietta, personal...

MOVIMENTO 5 STELLE TARQUINIA / il taglio dei vitalizi agli ex consiglieri della Regione Lazio è finalmente realtà

Il taglio dei vitalizi agli ex consiglieri della Regione Lazio è finalmente realtà. Il consiglio...