PROTESTE STUDENTESCHE CONTRO DDL GELMINI.  Università: cortei in tutta Italia. VIDEO youtube - Ultime notizie Roma - La scuola di tutta Italia ieri è scesa in piazza per confermare in modo deciso la propria contrarietà al ddl Gelmini.


ROMA
La manifestazione degli studenti ha visto la partecipazione di circa 10 mila ragazzi.Una delegazione di 10 studenti si è poi recata al Quirinale per consegnare al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano una lettera nella quale si chiede al Capo dello Stato di non firmare il provvedimento di riforma.
La "zona rossa", all'interno della quale ci sono il Parlameno e Palazzo Chigi, questa volta non rientra nelle zone di interesse della protesta.
Gli studenti hanno a tal proposito dichiarato: "Lo spettacolo di una zona rossa deserta e isolata dalla vita vera è la migliore immagine di questa democrazia. Loro blindati, noi liberi di riprenderci la città".

L'AQUILA
Universitari, studenti delle scuole superiori, ricercatori e rappresentanti dei movimenti cittadini hanno dato vita ad un corteo per dire no alla privatizzazione dell'Università anche in quel de L'Aquila.
Un documento è stato poi consegnato nelle mani del prefetto Giovanna Maria Rita Iurato, su di esso tutte le motivazioni contro il Ddl Gelmini.

FIRENZE
Anche gli studenti fiorentini si sono fatti sentire e... vedere. In moltissimi erano vestiti da da clown.

MILANO
gli universitari milanesi, provenienti da tutti gli atenei cittadini, si sono mossi in corteo, sfilando anche tra le auto ferme nel traffico e ricevendo la solidarietà dei conducenti. Solidali con loro anche gli immigrati.

TERNI
Davvero originale la scelta degli studenti ternani che hanno scelto di aderire alle manifestazioni nazionali contro il ddl Gelmini collocando dei fiocchi neri, in segno di lutto, nei pressi delle scuole e dei principali monumenti della città.

LECCE
Gli studenti dell'Universita' di Lecce hanno invece occupato il tetto della sede locale dell'Adisu, l'Agenzia regionale per il diritto allo studio universitario, calando poi striscioni con le scritte ''No Ddl Gelmini'' e ''O la Borsa o la Vita - Tagliati 121 milioni di euro''.

NAPOLI
a Napoli gli studenti hanno bloccato le vie di comunicazione della città. A ingrossare la manifestazione, gruppi consistenti di disoccupati organizzati.
Alcuni studenti, distesi sui binari della stazione hanno bloccato il traffico ferroviario cantadno "Ci bloccano il futuro noi blocchiamo gli Eurostar".

TORINO
Centinaia di studenti hanno occupato per circa mezz’ora la Mole Antonelliana, edificio simbolo di Torino. In mattinata avevano occupato la prima sede del Parlamento italiano, Palazzo Carignano.



PROTESTA A PISA








PROTESTA A BARI

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

Venerdì tutti insieme a Viterbo Sotterranea grazie al Tg2, Sì Viaggiare

Venerdì 3 aprile tutti insieme a Viterbo Sotterranea grazie alle telecamere del Tg2,...

Crisi economica coronavirus, sos dal Borgo Ragazzi Don Bosco di Roma

CRISI SOCIALE, BORGO RAGAZZI DON BOSCO CONTINUA IL SERVIZIO per i PIù DEBOLI ma lancia...

Coronavirus, consigli di Jobsora: come impostare il lavoro a distanza

Per la maggior parte, il lavoro a distanza è adatto a programmatori, copywriter, web designer,...

EMERGENZA COVID-19, aiuto di ENGIE Italia: a 93 ospedali energia gratis

  ENGIE, che assicura energia pulita a case, aziende e città, leader nei servizi per...

Coronavirus: M5S Lazio, dirottiamo fondi di bilancio 2020 su emergenza

t Roma, 1 aprile, ultime news Regione Lazio – “Stiamo vivendo un momento di emergenza che...

I Rinaldoniani progenitori degli Etruschi, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

Martedì Grasso, ultimo giorno di Carnevale: eventi e golosità nella Viterbo Sotterranea

Martedì Grasso: cultura e golosità nella Viterbo Sotterranea con incredibili scherzi e...

Viterbo Sotterranea questa sera alle ore 19 a Studio Aperto su Italia Uno

Nella foto, durante le riprese, il fondatore di Viterbo Sotterranea  Sergio CesariniQuesta...