EVVIVA LA ''MUTOCRAZIA''. I furbetti del Comune: Pastena, tagli pubblici e maggiori indennità per gli amministratori. Ultime notizie
Frosinone, Pastena: Qualcuno pensa che in politica si possono avere privilegi di varia natura,
dalle raccomandazioni ai parenti ed amici, ai favori personali che vanno dagli acquisti scontati e ai regali di vario genere.

Qualcuno pensa che con la politica nessuno va in miseria, anzi più si è potenti e più c’è da guadagnare qualcosa.

Qualcuno pensa che tutto ciò accade ai livelli alti, all’interno dei palazzi romani o nelle grandi città dove si mettono i n movimento grandi capitali e si stuzzicano gli appetiti di numerose combriccole composte da  affaristi , imprenditori , politici e non solo …..

Qualcuno pensa che nei piccoli centri tutto questo non può accadere  e che la conoscenza diretta ed immediata dei sindaci ed assessori sia l’assoluta garanzia della purezza dei comportamenti e della trasparenza  degli atti amministrativi.

Tuttavia non sempre è così e spesso si viene contaminati ed influenzati dai vizi della “grande politica”.
Per esempio a Pastena nelle variazioni del bilancio comunale c’è una perfida filosofia amministrativa che non si concilia propriamente con il particolare periodo storico che richiede ristrettezze e sacrifici alle famiglie per risanare il deficit pubblico e per il quale già lo Stato è intervenuto riducendo le somme trasferite alle casse degli Enti locali.

Si chiedono meno sprechi e una saggia distribuzione dei pochi soldi a disposizione  e anche i nostri prodi amministratori ci hanno provato a ridurre le spese per far quadrare i conti.
Infatti a fine anno son riusciti a risparmiare qualcosa dalle somme destinate alla refezione e alla mensa scolastica e hanno ridotto anche le spese destinate all’assistenza dei bisognosi e degli anziani.

Sarebbero da elogiare se sfogliando le carte non ci si accorgesse  che i tagli effettuati sulla mensa scolastica e sull’assistenza sono serviti a pagare le maggiori spese per le indennità degli stessi amministratori.
Piccole cifre rapportate ad un paese di dimensioni ridotte benché segnato da  un debito imponente e da bilanci sempre più striminziti.
Ma è il meccanismo che non quadra, è il concetto di fondo che somiglia alla casta dei privilegiati, si taglia alla mensa, si risparmia sull’assistenza agli anziani e si rimboccano le indennità degli amministratori.

Inutile aggiungere che non tutti erano a conoscenza di questi particolari e che alla fine un simile ragionamento li ha lasciati nella più assoluta indifferenza.  E’ Natale tempo di regali e hanno pensato bene di non rinunciare a nulla ! Per  tutto il resto evviva la “mutocrazia”.

Arturo Gnesi


Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

I Rinaldoniani progenitori degli Etruschi, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

Martedì Grasso, ultimo giorno di Carnevale: eventi e golosità nella Viterbo Sotterranea

Martedì Grasso: cultura e golosità nella Viterbo Sotterranea con incredibili scherzi e...

Viterbo Sotterranea questa sera alle ore 19 a Studio Aperto su Italia Uno

Nella foto, durante le riprese, il fondatore di Viterbo Sotterranea  Sergio CesariniQuesta...

LA MAFIA CHE AVANZA / ad Ostia, Tarquinia, Montalto di Castro e Viterbo crescono riciclaggio e infiltrazioni mafiose

Ultime news - Unonotizie.it - Le infiltrazioni mafiose nel Lazio sono un fenomeno in continua...

DOBBIAMO MOLLARE ? / rileggiamo l'ultimo articolo scritto dall'encomiabile Luigi Daga sul periodico Tarquinia Città

A seguire l'articolo scritto 10 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

''LA MAFIA A VITERBO, UNA CITTA' SOTTO ASSEDIO'' / libro, da rileggere, di Daniele Camilli

Libri: La Mafia a Viterbo, una città sotto assedio. Ultime notizie Viterbo - UnoNotizie.it -...

San Faustino, il 15 febbraio festa dei single a Viterbo Sotterranea

San Faustino è la festa di tutti i single, in contrapposizione con San Valentino, la...

TARQUINIA, SAN GIORGIO SOS / la storia distrutta nel silenzio di sindaco e Soprintendenza

Quello che potrebbe essere l’insediamento dell’antica Rapinium, sorta nei pressi della...