BOLZANO, CITTADINI CONTRO ENNESIMA COLATA DI CEMENTO: nell’areale ferroviario alberi e non altre case. Ultime notizie - In un vivace incontro con il Prof. Sbetti, coordinatore del gruppo di lavoro del Masterplan, circa un anno fa, mi sentii dire: <>. Se volete la crescita di Bolzano si può andare oltre via Resia, oltre via Einstein, si può costruire nel “cuneo verde” di Gries, si possono edificare le pendici, si può costruire nell’areale ferroviario. Ma se volete, si può anche non fare niente di tutto questo. Sono i cittadini a decidere. E’ la Democrazia, Signori! Punto. .. In teoria. In realtà il Cittadino è distratto, oberato di impegni e problemi di lavoro, famigliari, ecc. Di solito non ha tempo per queste cose e scopre troppo tardi progetti che hanno deciso “gli altri”.

Così sta succedendo per l’areale ferroviario, ma per fortuna qualcuno dei cittadini si sta svegliando come  chi, scrivendo ai giornali, si lamenta per la futura “ennesima colata di cemento”, e punzecchia gli ambientalisti, a suo dire, rilassati o freddini. Sull’areale ferroviario noi daremo battaglia: non vogliamo case di cui non si avverte il bisogno (aspettiamo con ansia il censimento delle case sfitte), ma vogliamo alberi (270 alberi di alto fusto sono stati abbattuti nel 2009 e molti anche nel 2010) e sogniamo un grande parco cittadino per la nostra città

Proprio oggi abbiamo spedito al noto architetto Renzo Piano una  lettera, nella quale gli chiediamo di fare un progetto per un bosco nell’areale ferroviario. Non so se ci risponderà, comunque l’idea è quella. E per la città di Bolzano, che aspira a diventare capitale europea della cultura e CO2 neutrale entro il 2020, che cosa d’altro si potrebbe fare di meglio?


Per il Movimento 5 stelle
Pierluigi Gaianigo

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani smascherano speculazioni urbanistiche edilizie

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...