Ultime notizie Tuscia - Al via Sabato 23 Aprile alle ore 11.00 a Soriano nel Cimino “La Città e l’umano”, seconda tappa dell’Esposizione Nazionale delle Arti Contemporanee – Premio Centro 2011. La mostra che ha per titolo il tema conduttore dell’intera rassegna, accoglie le opere di tredici artisti italiani emergenti che affrontano la tematica in settanta opere di carattere differente: installazioni, creazioni pittoriche, fotografie e sculture che nei loro richiami evidenti alla contemporaneità mostrano anche chiari legami alla storia patria, in occasione dell’anniversario dei 150 anni dell’Unità d’Italia, a cui è dedicata l’Edizione 2011 della rassegna.


Le realizzazioni degli artisti, selezionati dal direttore artistico  Paolo Berti, si susseguono in un percorso espositivo, curato da Cristina Pontisso, che invita il pubblico a cogliere emozioni e riflessioni, attraverso l’enigmatico linguaggio grafico di Lorenzo Brini, i penetranti e dolorosi ritratti di Aurora Cubicciotti, l’energia che scaturisce dalla materia di Luigi Fondi, le indagini sui disagi della società contemporanea di Andrea Martinucci, la carica irriverente e provocatoria di Max Papeschi, la simbologia dell’odierna società di Roberta Serenari, la contaminazione di pittura e scultura nell’immaginario di Serge Uberti e le alterazioni pittoriche e tecnologiche dei corpi di Marco Maria Zappa. Il percorso espositivo è ulteriormente arricchito dai vincitori della prima edizione del Premio (2010): le pennellate di BATO che alterano la realtà, le sinuose e misteriose figure di Isa Biasini, le metamorfosi di Fiore Cagnetti che uniscono realtà e dimensione onirica,  l’equilibrio formale delle sculture di Chiara Massimi e la comunione tra natura e storia nelle opere di Giuseppe Rossi.


È lo stesso luogo che ospita la mostra, il Castello Orsini di Bomarzo ad essere la manifestazione più evidente dell’interazione tra la città e le azioni che nel corso dei secoli l’uomo vi mette in atto. Prima dimora nobiliare poi, dal 1848 al 1989, adibito a carcere, il Castello Orsini è ancora oggi visibilmente modificato e alterato nei suoi spazi e nelle sue funzioni che rieccheggiano le tante vite che lo hanno popolato e le molte storie che lo hanno attraversato. La sede espositiva diviene quindi metafora del tema della mostra e trasforma un’esperienza estetica in un’occasione di consapevolezza esistenziale. Come spiega la curatrice Cristina Pontisso:  “In queste sale disadorne, lungo gli stretti corridoi – spiega Cristina Pontisso – nelle celle che ancora conservano le porte inferriate abbiamo deciso di allestire le opere di tredici artisti che indagano e analizzano il binomio città-umano. Città intesa come tessuto urbano e sociale, come quotidianità e convivenza, vita e memoria, Storia e storie. L’umano che la abita è quello di ieri e di oggi, è donna o uomo che l’ha costruita e poi ne è diventato vittima, è l’umanità che nei secoli ha trasformato i propri comportamenti sociali e ha intessuto relazioni interpersonali dalle mille sfaccettature. Innegabile quindi l’influenza reciproca tra città e uomini, che ha segnato la nostra storia e continua a marchiare le nostre vite con una moltitudine di interpretazioni possibili. Per questo motivo abbiamo deciso di lasciare agli artisti il compito di affrontare ed analizzare questa tematica, attraverso la libertà propria della creatività. Consapevoli della funzione dell’arte contemporanea che, oltre ad avere valore estetico, offre un forte messaggio comunicativo capace di rendere più leggibile il presente”.


Dopo il successo di “Beyond the city walls”, prima tappa del Premio Centro 2011, che ha popolato il Palazzo Orsini di Bomarzo, dal 26 Marzo al 19 Aprile scorsi, con opere di graffitismo, pittura, scultura e installazioni video, “La città e l’umano” resterà aperta tutti i giorni fino al 2 Maggio con orario 10.30 – 13.00 e 16.00 – 19.30. Previsto per Sabato 23 Aprile alle ore 17.00 il vernissage e l’inaugurazione, alla presenza delle autorità cittadine, del Comitato Scientifico e degli artisti mentre per il 24 Aprile alle ore 11.00 è in programma l’inaugurazione della mostra collettiva “In-contemporanea”. Da tenere in considerazione anche altri due eventi collaterali che accompagnano la mostra: l’incontro pubblico a cui parteciperanno il Direttore Artistico e il Comitato Scientifico – 25 Aprile 2011 alle ore 10.00 al Castello Orsini – per dibattere temi legati alla mostra e all’Unità d’Italia e la presentazione del libro di Olivia Casares “Memoria in chiaroscuro”, un diario apocrifo di Frida Khalo, prevista per il 30 Aprile alle ore 17.30 presso la Sala del Consiglio Comunale di Soriano in Piazza Umberto I. Per maggiori informazioni è possibile anche visitare il sito: www.premiocentro.org.


Simone Casavecchia

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

ETRUSCHI, MONTE DIO TINIA /a Tarchna e Viterbo (Surna) ammaliati da vento e fulmini

  […] All'improvviso appare ai nostri occhi uno dei più bei paesaggi che io abbia mai...

I Rinaldoniani progenitori degli Etruschi, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO E ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna ammiriamo un sito spettacolare

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...