Tarquinia, ultime news - Non si ferma l’azione di controllo e repressione della pesca di frodo da parte delle Guardie Ittiche Ambientali dell’A.i.p.a. Associazione italiana pesca ambiente di Tarquinia, che questa volta dopo alcune attente indagini hanno ‘beccato’ un pescatore con la rete all’interno del fiume Marta, dove questo tipo di esercizio è assolutamente vietato. Al pescatore infatti le Guardie hanno contestato la violazione facendo rispettare la Legge regionale 87/90 in materia di pesca, eseguendo una pesante sanzione amministrativa, proseguendo poi al sequestro della rete usata per esercitare la pesca in modo illegale.

L’azione degli addetti alla vigilanza ittica che svolgono funzioni di ‘polizia giudiziaria’, è il frutto di continue indagini, svolte con appostamenti e raccolta delle prove su questa pratica illecita. Viva soddisfazione per questa nuova azione delle guardie è stata espressa anche da molti pescatori in ‘regola’ che quotidianamente vogliono passare qualche ora sulle rive del fiume Marta. E’ proprio grazie alle recenti segnalazioni di alcuni di loro, che stanchi di vedere ‘depredato’ il fiume da una pesca abusiva hanno fornito i dettagli delle persone che di nascosto usano le reti nel principale fiume di Tarquinia.

Dall’A.i.p.a. fanno sapere che le indagini sui principali fiumi del litorale quest’estate non si sono mai fermate e continueranno ancora per il regolare rispetto dell’esercizio della pesca e dell’ecosistema delle acque interne. Tra l’altro secondo la legge, le guardie ittiche ambientali volontarie provinciali, oltre ad avere la vigilanza sulla pesca con azioni di polizia giudiziaria, la loro competenza si estende anche ad altre leggi regionali tra le quali il controllo della circolazione fuoristrada, la raccolta dei prodotti del sottobosco, la tutela della fauna minore, sull’apicoltura, la flora erbacea arbustiva e altre normative sulla tutela ambientale e controllo degli abbruciamenti in ambito boschivo. Comunque quest’ultima azione in materia di pesca abusiva svolta sul fiume Marta segna ancora in modo inequivocabile, la professionalità con cui le guardie ittiche svolgono i numerosi servizi di controllo nelle acque interne della provincia di Viterbo.


Alessandro Sacripanti

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

TARQUINIA, INCENERITORE RIFIUTI / contrari ad impianto ad alto impatto su ambiente e salute

In merito alla procedura autorizzativa del progetto di inceneritore di rifiuti da realizzarsi nel...

AMBIENTE, MAPPA DELL'ITALIA INQUINATA / cosa vuol dire convivere con l’inquinamento

Uno studio appena pubblicato dall’Istituto superiore di sanità (Iss) analizza lo stato di salute...

CENTRALE ENEL TVN CIVITAVECCHIA / il forum ambientalista smaschera i furbetti del carbone

Ultime news - unonotizie.it - Giovedì scorso la città di Civitavecchia è stata nuovamente...

CORRUZIONE, MAFIA E AMBIENTE / Ministro Costa: no alle mani della mafia sull'ambiente

Ultime news - UnoNotizie-.it - “La mafia punta a fare business con l’ambiente, un settore che...

CLIMA, ALLARME SICCITA' / Italia a secco con 15 mld metri cubi di acqua in meno

Ultime news - unonotizie.it - L’ Italia è a secco dopo che il trimestre invernale 2019 ha fatto...

SARDEGNA, INQUINAMENTO PLASTICA / a Porto Cervo trovato capodoglio morto, nel ventre un feto e 22 kg di plastica

Ultime news - unonotizie.it - Un capodoglio è stato trovato morto a Porto Cervo, in Sardegna,...

CITTA' E CLIMA, LA CLASSIFICA / Imperia ha il clima migliore in Italia, Pavia il peggiore

Ultime news - UnoNotizie.it - Imperia, Catania e Pescara, con sei città del Sud e delle Isole...

XYLELLA / Coldiretti al Premier Conte: "Fermare disastro colposo Xylella"

Ultime news - unoNotizie.it - Servono interventi immediati per contrastare il disastro colposo...