L’Italia ha il record negativo in Europa per la disoccupazione giovanile: sono 1.138.000 gli under 35 senza lavoro. A stare peggio i ragazzi fino a 24 anni: il tasso di disoccupazione in questa fascia d'età è del 29,6%  rispetto al 21% della media europea. La situazione del mercato del lavoro nel nostro Paese è fotografata in un rapporto dell'Ufficio studi di Confartigianato in cui si rileva che tra il 2008 e il 2011, anni della grande crisi, gli occupati under 35 sono diminuiti di 926.000 unità. Se a livello nazionale la disoccupazione delle persone fino a 35 anni si attesta al 15,9%, va molto peggio nel Mezzogiorno dove il tasso sale a 25,1%, pari a 538.000 giovani senza lavoro.

Le condizioni migliori per il lavoro dei ragazzi si trovano invece in Trentino Alto Adige dove il tasso di disoccupazione tra 15 e 34 anni è contenuto al 5,7%. A seguire la Valle d'Aosta con il 7,8%,  il Friuli Venezia Giulia con il 9,2%, la Lombardia con il 9,3% e il Veneto con il 9,9%.  La provincia più virtuosa è Bolzano dove il tasso dei giovani senza lavoro è pari al 3,9%. A Viterbo, invece, il tasso di disoccupazione nella fascia di età che va dai 15 ai 34 anni è del 23% (27,9% nella fascia 15-24 anni; 21,9% nella fascia 25-34 anni).

La crisi del mercato del lavoro italiano non riguarda soltanto i giovani. Il Rapporto di Confartigianato mette in luce un peggioramento della situazione anche per gli adulti.  La quota di inattivi tra i 25 e i 54 anni arriva al 23,2%, a fronte del 15,2% della media europea, e tra il 2008 e il 2011 è aumentata dell'1,4% mentre in Europa è diminuita dello 0,2%.

In un contesto così critico, il rapporto di Confartigianato rivela paradossi tutti italiani sul fronte dell'istruzione e della formazione che prepara al lavoro.  Per il prossimo anno scolastico 2011-2012, infatti, è previsto un aumento del 3% degli iscritti ai licei e una diminuzione del 3,4% degli iscritti agli istituti professionali. Nel frattempo, le imprese italiane, nonostante la crisi, denunciano la difficoltà a reperire il 17,2% della manodopera necessaria.

Una strada per facilitare l'ingresso dei giovani nel mercato del lavoro è rappresentata dall'apprendistato. Secondo la rilevazione di Confartigianato gli apprendisti in Italia sono 592.029. In particolare l'artigianato è il settore con la maggiore vocazione all'utilizzo di questo contratto: il 12,5% delle assunzioni nelle imprese artigiane avvengono infatti con l'apprendistato, a fronte del 7,2% delle aziende non artigiane. “La riforma dell'apprendistato voluta dal Ministro Sacconi – sottolinea il segretario di Confartigianato imprese di Viterbo, Andrea De Simone - potrà contribuire a ridurre la distanza tra i giovani e il mondo del lavoro. Da un lato, i ragazzi potranno trovare nuove strade per imparare una professione, dall'altro le imprese potranno formare la manodopera qualificata di cui hanno necessità”.



Fonte: Yuri Gori
Ufficio Stampa
Confartigianato Viterbo

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

INTERNET, FAKE NEWS E PRIVACY / appello di Zuckerberg ai governi: "Nuove regole per il web"

ULTIME NEWS - UNONOTIZIE.IT - Servono "nuove regole per proteggere il web dai contenuti pericolosi"...

TRUFFE AGLI ANZIANI / continua l’azione di prevenzione di ANAP Confartigianato contro le truffe agli anziani

Ultime news - unonotizie.it - Continua l’azione di prevenzione di Confartigianato – Gruppo ANAP...

INSTAGRAM / svolta eCommerce per Instagram che sfida Amazon e eBay

Ultime news- UnoNotizie.it - Svolta eCommerce per Instagram che sfida Amazon e eBay permettendo...

LA COMUNCAZIONE SOCIAL NEI COMUNI / l’ANCI ha ospitato l’evento formativo dell’Odg sulla comunicazione social dei comuni

E’ stata l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni italiani),   ad ospitare, a Roma,...

EUROSTAT, POVERTA' / gli abitanti del Sud Italia tra i più poveri dellʼUe, record negativo in Calabria

Ultime news - Unonotizie.it - Gli abitanti del Mezzogiorno si confermano fra i più poveri...

POPOLAZIONE, ISTAT / cresce solo il numero degli anziani, 13,8 milioni gli over 65

Ultime news - UnoNotizie.it -  - Prosegue la crescita, in termini assoluti e relativi, della...

SAFER INTERNET DAY / Unicef: online 7 giovani su 10 ma aumentano violenza, cyberbullismo e molestie digitali

Ultime news - unonotizie.it - In occasione del Safer Internet Day, Unicef ricorda i pericoli online...

IL GIORNALISMO NELL'ERA DIGITALE / il sistema dell'informazione nel diluvio dei dati: la nuova sfida per l’etica del giornalismo

In continuità con il primo, di mercoledi 12 Dicembre 2018, s’è svolto, mercoledi 30 Gennaio...