Civitavecchia, ultime notizie - A fronte di una crisi che attanaglia il paese e gli enti locali ingenerando disoccupazione e contrazione dello sviluppo, occorre essere propositivi pur continuando a denunciare la politica della casta e l’immobilismo conseguente allo scontro non su modelli di governo o visioni programmatiche, ma su quale oligarchia politico-economica deve continuare a regnare sovrana sulla città.

Segnaliamo una opportunità di sviluppo e di miglioramento ambientale, sociale e culturale per i Comuni con popolazione superiore ai 25.000 abitanti che è aperta alla partecipazione di soggetti pubblici e privati.

Con la deliberazione n. 348 del 29 luglio 2011 la Giunta regionale ha approvato l’avviso pubblico “Invito a presentare candidature per la prequalificazione dei progetti a valere sull’Attività V.1 - Rigenerazione delle funzioni economiche, sociali e ambientali delle aree urbane”.

Uno strumento programmatico che dovrebbe essere utilizzato per superare le criticità di un territorio al fine di contemperare gli opposti interessi dei cittadini che ambiscono ad una città vivibile con gli interessi economici del settore produttivo e commerciale, con gli interessi occupazionali.

Il Piano Locale e Urbano di Sviluppo riguarda aree tematiche quali l’ambiente, i servizi turistici sociali e culturali, la rivitalizzazione del tessuto economico e produttivo.
Questo strumento può rappresentare una valida opportunità di risoluzione di problemi (es.fumi delle navi) e di rilancio dell’economia e dell’occupazione.

Penso ad una programmazione che presupponga continuità tra sviluppo portuale e urbano, ove gli attori Comune e Autorità Portuale lavorino in sinergia per il rilancio sostenibile di un territorio, con il coinvolgimento su singoli progetti anche di privati, come gli armatori, che potrebbero rappresentare il valore aggiunto per vincere il bando. Questo modesto contributo vuole essere un invito ai soggetti potenzialmente promotori di attivarsi affinché Civitavecchia non perda questo treno: chi non semina nulla raccoglie.

Di seguito una sintesi del bando: L’avviso rientra nel nuovo Asse V “Sviluppo Urbano e Locale”, introdotto dalla Regione Lazio con la proposta di riprogrammazione del POR FESR e finanzia progetti presentati da Comuni con una popolazione di almeno 25.000 abitanti con lo scopo di implementare la competitività e la ecosostenibilità delle città. Le proposte vanno elaborate nella forma di Piano Locale e Urbano di Sviluppo (P.L.U.S.), ovvero di un documento che esprime la strategia programmatica di recupero dell’area in un arco temporale di medio–lungo periodo. Deve trattarsi di in un complesso di interventi coordinati e funzionali alla ripresa economica, sociale e ambientale dei centri urbani attraverso la eliminazione di criticità per favorire lo sviluppo urbano sostenibile.

Ciascun P.L.U.S. deve fare riferimento a un’area determinata e a una parte di territorio omogenea in cui saranno localizzati gli interventi ispirati a quattro ambiti tematici:
1)recupero di spazi ed edifici pubblici;
2)inclusione sociale, coesione interna, sviluppo di servizi sociali, turistici e culturali;
3)miglioramento dello stato dell’ambiente, della mobilità e dei trasporti urbani;
4)promozione dell’imprenditorialità e rivitalizzazione del tessuto economico e produttivo.

Ogni Piano può presentare interventi e progetti per un importo compreso tra 5 e 16 milioni di euro e il contributo regionale per la realizzazione del P.L.U.S. può arrivare fino al 100% e ai fini del punteggio a ciascuna candidatura costituisce titolo preferenziale la previsione di un contributo finanziario da parte del Comune o da parte di altri soggetti (pubblici o privati) per uno o più interventi inseriti o complementari al P.L.U.S..

La scadenza per presentare le candidature è il 10 ottobre 2011
.

Cristina Riccetti


Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani contro speculazioni urbanistiche edilizie

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...