TARQUINIA, AMPLIAMENTO DEPOSITO PET-COKE. Consiglieri Maneschi e Olmi: ''l'Amministrazione si opponga''.
Ultime notizie Tuscia -
I consiglieri comunali del popolo della libertà Marcello Maneschi e Silvano Olmi, lanciano l’allarme sul progetto di ampliamento del deposito di carbone (pet-coke) che si trova in località “La Farnesiana – Pian dei Cipressi”.

Infatti, la società proprietaria dell’impianto ha depositato oggi presso la regione lazio – direzione regionale ambiente – area valutazione impatto ambientale, presso la provincia di viterbo assessorato ambiente, e negli uffici del comune di Tarquinia, il progetto e lo studio di impatto ambientale per l’adeguamento e l’ampliamento del deposito di pet-coke, un carbone ricavato dal greggio.

Entro 60 giorni si possono presentare osservazioni al progetto.
Il petroleum coke è un carbone artificiale ottenuto nell’industria petrolifera con un processo di condensazione per piroscissione di residui petroliferi pesanti e oleosi.
La società vuole effettuare all’interno del deposito esistente uno scavo per la creazione di un invaso alto cinque metri e con una superficie di 5.000 mq.

Vogliono così aumentare il deposito dalle attuali 40.000 tonnellate per portarlo a una capienza di 80.000 tonnellate, al fine di poter scaricare una nave completa (circa 70mila tonnellate).
“Non accettiamo progetti – dicono i due consiglieri di opposizione - che possano nuocere alla salute della popolazione e che vadano contro la salvaguardia dell’ambiente.

Nel 2008 – ricordano Maneschi e Olmi - il Sindaco Mazzola emise ben due ordinanze di sospensione dell’attività e dello stoccaggio del combustibile nell’impianto.  
Mazzola intervenga in tutte le sedi – concludono - per bloccare questo ampliamento, anche presentando le osservazioni contrarie al progetto.”

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani smascherano speculazioni urbanistiche edilizie

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...