ACROPOLI DI TARQUINIA. Denunciate condizioni di abbandono e incuria nell'Acropoli di Tarquinia - ultime notizie Tarquinia - E' del 21 settembre scorso la visita di Alessio Gambetti, consigliere di opposizione dell’Università Agraria di Tarquinia, agli scavi, che l’Università Statale di Milano, autorizzati dalla Sovrintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale, sta conducendo, presso il Pianoro della “Civita”, all'Acropoli etrusca di Tarquinia, già dal giugno 1982. Le campagne di scavo, avviate dalla prof.ssa Maria Bonghi Jovino, docente di etruscologia ed insignita, il 14 giugno 2008, della cittadinanza onoraria della Città di Tarquinia, è da sempre coadiuvata, dalla dott.ssa Giovanna Bagnasco Gianni, che ad oggi conduce le ricerche, supportata da una giovane equipe di archeologi.

Le indagini di scavo fin qui condotte dall’Università Statale di Milano, che hanno interessato anche l’Ara della Regina, mostrano come, per le origini di una topografia urbana dell’Acropoli Etrusca di Tarquinia, nome etrusco “Tarch(u)na”, si debba risalire alla fine dell’età del Bronzo, X sec. a.C., e che vede il suo “apogeo urbano”, nei primi decenni del V sec. a.C. A testimonianza, le monumentali tombe dipinte di questo periodo, presso la necropoli di Monterozzi, sono state riconosciute il 2 luglio 2004, dall’Unesco, “Patrimonio Mondiale dell’Umanità”.
scavi archeologici acropoli etrusca tarquinia
L’aspetto altresì interessante, che caratterizza da sempre la ricerca scientifica, in campo archeologico, dell’Università Statale di Milano, è quello di far interfacciare, diverse discipline con l’archeologia, una fra tutte, è la “paleo-antropologia”, scienza che studia i resti fossili dell’uomo. Infatti, da analisi in corso sullo scheletro rinvenuto di un bambino, morto all’età di circa 8 anni, meglio noto come il “Bambino della Civita”, si sta arrivando ad interessanti risultanze, legate proprio alla storia dell’antica città etrusca. Di contro, sul fronte dello stato generale dell’Acropoli Etrusca di Tarquinia, che insiste per la sua estesa “topografia urbana”, sui terreni di proprietà dell’Università Agraria di Tarquinia, ancora oggi tristemente, continuano condizioni di abbandono e di incuria.

Per questo Alessio Gambetti ha deciso di scrivere al presidente dell’Ente, avv. Alessandro Antonelli, già sollecitato nel luglio 2010, allegando una “relazione fotografica” sullo stato di degrado in cui tutta l'area versa ormai da anni. L'obiettivo della comunicazione è quello di avanzare "proposte di intervento", contro il perdurare di tali condizioni. L’Università Agraria di Tarquinia, ha la “possibilità e l’onore di gestire”, meglio “il dovere di gestire”, un patrimonio unico al mondo, l’Acropoli Etrusca di Tarquinia – “Tarch(u)na”, la più importante città della civiltà etrusca, “ma è ora di farlo fattivamente”.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...

TARQUINIA, NUOVO LIBRO SILVANO OLMI / sabato 26 gennaio presentazione di “Non solo la Ciociara” sulle violenze di guerra

Ultime news - unoNotizie.it - Sarà presentato sabato 26 gennaio 2019, alle 17, nella sala del...

TUSCIA, PARCO ARCHEOLOGICO VULCI / la Regione Lazio si impegna a sostenere il Parco Archeologico di Vulci

La Regione Lazio per tramite dell’assessore al bilancio Alessandra Sartore ha dichiarato,...

UNESCO / 49 meraviglie Unesco nel Mediterraneo a rischio entro il 2100 per erosione e innalzamento mari

Ultime news - UnoNotizie.it - Una simulazione pubblicata sulla rivista Nature Communications...

IVREA SITO UNESCO / città ideale della rivoluzione industriale del Novecento

Ultime news - unonotizie.it - "Ivrea, la città ideale della rivoluzione industriale del Novecento,...

FAI, IN 700 MILA PER LE GIORNATE DI PRIMAVERA / il sito più visitato la chiesa di San Francesco del Prato a Parma

Ultime news - Unonotizie.it - Grande successo per la 26ª edizione delle Giornate FAI di Primavera:...

A VITERBO PER DIVENTARE "DETECTIVE DELL'ARTE" / master in Archeologia Giudiziaria e Crimini contro il Patrimonio Culturale

Ultime news - Unonotizie.it - Provengono da tutta Italia gli oltre trenta archeologi, storici...