TARQUINIA, RITROVATA ANFORA ROMANA. il reperto è stato rinvenuto sulla riva alle Saline. Ultime notizie Tuscia - Un ‘Anfora romana’ perlopiù intatta è stata ritrovata nei giorni scorsi sulla riva nella spiaggia delle Saline di Tarquinia. A prenderla in custodia sono state le Guardie ittiche ambientali dell’A.E.O.P. Associazione europea operatori polizia, che nel corso di un controllo ordinario sul territorio, proprio nei pressi della zona del ritrovamento hanno ricevuto una segnalazione da parte di un bagnante che riferiva di aver visto sulla riva un reperto archeologico apparentemente di epoca romana.

Le Guardie ittiche a quel punto hanno proceduto a verificare l’accaduto, e quando sono arrivati sul posto hanno trovato posizionata sulla riva a pochi passi dall’acqua la straordinaria manifattura archeologica, rimasta intaccata dal tempo e dal mare per migliaia di anni. A sentire i bagnanti che si trovavano nei pressi della spiaggia qualcuno l’aveva notata a pelo d’acqua pensando si trattasse di una bombola di gas o di altro.

Ma con l’arrivo delle Guardie ittiche dell’A.E.O.P. dirette dal presidente Alessandro Sacripanti, che hanno subito avvisato il Comandante della Guardia Costiera Lamberto Alesando, si è proceduti con la dovuta cautela a prenderla in consegna, e portarla presso gli uffici della Delegazione di Spiaggia della Capitaneria di Porto per gli accertamenti del caso. Il reperto archeologico, ormai appurato che si tratta di un ‘anfora romana’ dalla misura di quasi un metro di lunghezza mancante di alcune parti,  sarà visionato quanto prima dalle autorità competenti della Sovrintendenza delle belle arti, che ne sapranno dire molto di più sull’epoca e l’origine dell’oggetto che quasi sicuramente serviva agli antichi per conservare il vino o l’olio.

Quello che emerge da questa vicenda, che oltre ad essere stato recuperato un oggetto di valore storico, si conferma la certezza dell’azione di controllo e monitoraggio svolto sosta anche a fine stagione, da parte della Guardia Costiera sotto l’attenta gestione del Com. Lamberto Alessandro, con la collaborazione delle Guardie ittiche ambientali dell’A.E.O.P. sul litorale di Tarquinia.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...

TARQUINIA, NUOVO LIBRO SILVANO OLMI / sabato 26 gennaio presentazione di “Non solo la Ciociara” sulle violenze di guerra

Ultime news - unoNotizie.it - Sarà presentato sabato 26 gennaio 2019, alle 17, nella sala del...

TUSCIA, PARCO ARCHEOLOGICO VULCI / la Regione Lazio si impegna a sostenere il Parco Archeologico di Vulci

La Regione Lazio per tramite dell’assessore al bilancio Alessandra Sartore ha dichiarato,...

UNESCO / 49 meraviglie Unesco nel Mediterraneo a rischio entro il 2100 per erosione e innalzamento mari

Ultime news - UnoNotizie.it - Una simulazione pubblicata sulla rivista Nature Communications...

IVREA SITO UNESCO / città ideale della rivoluzione industriale del Novecento

Ultime news - unonotizie.it - "Ivrea, la città ideale della rivoluzione industriale del Novecento,...

FAI, IN 700 MILA PER LE GIORNATE DI PRIMAVERA / il sito più visitato la chiesa di San Francesco del Prato a Parma

Ultime news - Unonotizie.it - Grande successo per la 26ª edizione delle Giornate FAI di Primavera:...

A VITERBO PER DIVENTARE "DETECTIVE DELL'ARTE" / master in Archeologia Giudiziaria e Crimini contro il Patrimonio Culturale

Ultime news - Unonotizie.it - Provengono da tutta Italia gli oltre trenta archeologi, storici...