Ambiente e riciclo: Barbie in mostra a Roma in nome di una cultura ecologica - Roma non ha mai rivolto un'attenzione particolare alla Barbie, nemmeno in occasione dei festeggiamenti del cinquantesimo compleanno della mitica bambola, quando era stata celebrata nelle più grandi capitali d'Europa. Ma il 2011 ha segnato per Barbie un rinnovato interesse della capitale italiana dedicandole ben due mostre.

Non ancora spenti i riflettori sulla esposizione delle Barbie nelle divise di volo realizzate dai più grandi stilisti italiani  presso lo Spazio Alitalia in Piazza di Spagna, altre  luci si accendono sulla particolarissima mostra “Barbielonia, i mille linguaggi di una bambola” che si tiene alla Torretta Valadier di Ponte Milvio dal 7 al 15 Dicembre prossimi. Il titolo stesso della mostra ci ricorda che questo giocattolo di culto ha parlato a 4 generazioni di donne e in 5 continenti diversi, raccontando le mille declinazioni del femminile.

Barbie è stata infatti di volta in volta e a seconda dell’evoluzione dei tempi, manager e regina della casa, ballerina ed astronauta, sportiva e intellettuale, amante della tecnologia e amica della natura ma mai, al contrario di quanto una superficiale lettura sociologica possa suggerire, uno sciocco sex symbol. Alle tante categorie citate manca quella che fa delle Barbie in mostra alla Torretta Valadier, le paladine dell’ecologia e della sostenibilità ambientale.



 La particolarità delle 100 bambole Mattel provenienti dall’atelier di up-cycling della Cooperativa Il T-Riciclo infatti, è quella di essere state letteralmente “salvate” dalla discarica e riportate al loro splendore attraverso un accurato lavoro di selezione e di re-invenzione con abiti unici, cuciti a mano con scarti di tessuto ed altri materiali di riciclo.

Per  sottolineare la vocazione della mostra per i temi ambientali e per modi di consumo virtuosi, verrà allestito il corner MATER, un omaggio alla madre terra con la Barbie ispirata al mito di Dafne , quelle della serie BotaniKa ed altre raffiguranti le 4 stagioni e  i 4 elementi, con abiti  realizzati in foglie e fiori veri. La vocazione ambientalista è la mission della Cooperativa il T-Riciclo attiva da oltre 10 anni sul  territorio romano, nel settore del riciclo e recupero dei materiali per l’infanzia che includono un cospicuo numero di giocattoli spesso come nuovi, fra i quali spicca la Barbie con gli oltre 250  pezzi raccolti annualmente.

I giocattoli,  una volta recuperati e riportati a nuova vita,  diventano oggetti di consumo etico e materia di educazione ad una cultura di rispetto per il pianeta, rivolta ai più giovani.  “Barbielonia, i mille linguaggi di una bambola” è stata realizzata con il sostegno e il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Municipio XX , dell’Azienda Municipale AMA e della Provincia di Roma.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani contro speculazioni urbanistiche edilizie

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...