Lazio, ultime news Montalto di Castro, Viterbo - UnoNotizie.it - Un territorio, quello di Montalto, situato nel cuore della Maremma etrusca, dove si dovrebbe puntare al rilancio dell'economia turistica che non inquina e crea posti di lavoro duraturi. Invece il comune di Montalto di Castro sta implementando una mega zona industriale, in un territorio già fortemente inquinato dalla Centrale Enel. Nonostante a Montalto i malati di cancro siano in aumento , visto il forte inquinamento, il comune pensa a nuovi insediamenti industriali, a nuove lottizzazioni, a non ostacolare la devastante autostrada tirrenica ed ai "buoni rapporti" con alcuni personaggi Enel. Ora, però, grazie agli Etruschi, un piccolo pezzo di territorio maremmano si salverà dopo nuove scoperte archeologiche proprio lì, nel cuore della Maremma etrusca. Infatti durante i lavori per nuovi insediamenti industriali che si stanno eseguendo in località Due Pini, a pochi chilometri dal centro di Montalto, sono state individuate 37 tombe etrusche.


A rinvenire le antiche sepolture il personale della cooperativa archeologica di Firenze incaricato dalla stessa Soprintendenza per i beni archeologici dell’Etruria meridionale di effettuare alcune opere di sterramento in una zona che andrebbe maggiormente tutelata, proprio per la presenza di reperti archeologici etruschi. Delle 37 tombe al momento solo in 3 di queste sono iniziati i lavori di scavo e ripulitura. Dai primi esami appaiono risalire al VI secolo a.C. Si tratta di tombe a camera e nel dromos di una di queste, lungo 6 metri e mezzo e largo un metro e 40, gli archeologi hanno rinvenuto i resti ossei di un cavallo e una olla. Il luogo del ritrovamento è  stato subito visionato dalla dottoressa Patrizia Petitti della Sovrintendenza per i beni archeologici dell’Etruria meridionale e da Carlo Casi, direttore della Mastarna, società che gestisce il parco archeologico e naturalistico di Vulci.

Sul posto operano due archeologhe della cooperativa di Firenze, le dottoresse Maddalena Vacca e Anna Carla Melaragni.

Due tombe sono state già esplorate. Una, di 4 camere, è risultata saccheggiata in tempi remoti ma, secondo gli archeologi dovrebbe contenere ancora parte del corredo funerario. Un’altra tomba, invece, potrebbe essere ancora intatta.

Il ritrovamento di queste trentasette antiche sepolture arriva a pochi giorni di distanza da quello avvenuto nella necropoli dell’Osteria nei pressi del castello di Vulci. Infatti la necropoli scoperta si trova a pochi chilometri di distanza dal parco archeologico-naturalistico di Vulci, dove, nei giorni scorsi, è stata individuata una tomba al cui interno è stata rinvenuta una piccola sfinge in pietra, costituita da un felino con le ali e la testa di danna, datata tra il V-IV secolo a.C., di straordinario valore storico.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

ETRUSCHI, MONTE DIO TINIA /a Tarchna e Viterbo (Surna) ammaliati da vento e fulmini

  […] All'improvviso appare ai nostri occhi uno dei più bei paesaggi che io abbia mai...

I Rinaldoniani progenitori degli Etruschi, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO E ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna ammiriamo un sito spettacolare

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...