Lazio, Maremma, ultime news Tarquinia, Viterbo -UnoNotizie.it Aperta a Tarquinia la sede della Lista Civica "Spazio Aperto", lista per le elezioni comunali di maggio 2012. La sede della Lista Civica si trova proprio di fronte il palazzo comunale di Tarquinia, in Piazza Matteotti numero 13.

Ecco come la Lista Civica si presenta su Facebook:

VOGLIA DI CAMBIARE

1) In questi ultimi tempi in molti ci siamo ritrovati di fronte alla prossima scadenza elettorale comunale con la prospettiva di assistere ad una riproduzione monotona, stanca, trentennale degli stessi amministratori, una generazione di persone che ha fatto della politica il suo mestiere.
L’idea di rimettere al centro il cittadino, di raccogliere la sua scontentezza di fronte ad una politica sempre più lontana dalla quotidianità e dai suoi problemi, di superare gli steccati della destra e della sinistra per parlare finalmente di persone, bisogni, valori, ci ha portato a decidere di partecipare alla fase elettorale che si sta aprendo con un impegno diretto, in prima persona. Vogliamo dire la nostra, vogliamo riprenderci la voglia di fare politica per la collettività, vogliamo lottare per un altro futuro, diverso da quello che ci lasciano intravedere i soliti volti noti. La lista civica "Spazio Aperto" non ha confini, barriere ideologiche, non è formata da partiti, ed ha al suo interno cittadini di tutti i colori e di tutte le idee che ritengono importante unirsi in un progetto comune e condiviso di cambiamento. Tuttavia il nostro intento è ancora più ambizioso: quello che ci auguriamo veramente è l’unione di tutte le forze sane e di buona volontà del nostro paese per un progetto nuovo, più forte e capace di costituire una vera alternativa ai partiti tradizionali. Siamo infatti convinti che soltanto uniti si potrà fare qualcosa, solo se ognuno rinuncerà ad un pezzetto della propria identità si potrà costruire una proposta credibile e proiettata sui bisogni dei cittadini.
E di unità ce n’è un gran bisogno.


2) Pensiamo che Tarquinia abbia bisogno di un salto di qualità, di un’altra politica e di altre persone.

In questo momento storico che vede moltiplicarsi e sovrapporsi le crisi (ecologica, economica, sociale, politica, culturale), guardare al futuro significa affrontare la sfida dello sviluppo sostenibile del nostro territorio, in termini di agricoltura, turismo, gestione corretta dei rifiuti, lotta all’inquinamento e tutela della salute ad ogni costo; significa saper creare occupazione attraverso un nuovo rapporto col territorio e le sue risorse.

Riteniamo che un’amministrazione al passo con i tempi debba promuovere un’agricoltura diversificata a livello produttivo, specializzata in produzioni di qualità, meglio se biologiche, accompagnata da piccole e qualificate imprese di trasformazione; pensiamo ad una politica edilizia che privilegi il recupero del centro storico, rivitalizzato da botteghe artigiane, dove si ritorni ad abitare; pensiamo alla necessità, per liberare risorse economiche e “culturali”, di rilanciare la spinta cooperativistica e favorire l’introduzione del micro-credito. Riteniamo indispensabile che l’amministrazione faciliti la costituzione di reti di associazioni, enti e forze produttive, che abbiano una rappresentanza istituzionale nella gestione dei settori di competenza.



3) La vecchia classe politica, di fronte a questa sfida, mostra tutta la sua inadeguatezza, non solo per la limitata conoscenza di tali fenomeni, ma perché si riduce ormai a governare l’esistente e rinuncia ad imprimere all’azione amministrativa quei cambiamenti coraggiosi sempre più urgenti e necessari a far fronte alle nuove emergenze del futuro.

Noi crediamo che gli amministratori di domani dovranno distinguersi per onestà, trasparenza e capacità di ascoltare le esigenze dei cittadini e di sintonizzarsi con essi, non con i poteri forti. Per far ciò, occorre introdurre delle buone pratiche nel rapporto tra amministratori e cittadini, con un continuo scambio di informazioni che permetta ai cittadini di partecipare consapevolmente alle scelte più importanti e li riavvicini all’esercizio della democrazia.


4) Vogliamo lavorare con i cittadini per individuare quali siano, di fronte a sfide tanto difficili, le soluzioni più praticabili ed adeguate alla nostra situazione. Per questo ci rivolgiamo con un sincero appello a tutti coloro che sentono il bisogno di cambiare e non temono di contrapporsi a questo sistema invitandoli a partecipare ai nostri incontri per la costruzione di un’ altra Tarquinia.





Informazioni nella pagina facebook:


Spazioaperto Listacivica


spazioaperto.listacivica@gmail.com


Nella foto i candidati della Lista Civica Spazio Aperto per le elezioni comunali di maggio 2012, insieme al candidato Sindaco di Tarquinia Ernesto Cesarini


Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...