LAZIO ultime notizie VITERBO – www.unonotizie.it - Nell'ambito della politica di risparmio, l'Ufficio XIV Ambito Territoriale di Viterbo (ex Provveditorato) rischia la chiusura con il conseguente accorpamento a Roma.  La notizia non interessa solo gli operatori della scuola, ma l'intera comunità provinciale in quanto è da questo ufficio che si dispone e si organizza il sistema scolastico del territorio.

La scuola è infatti il luogo della formazione totale dell'individuo e la base dello sviluppo della società, ma non può costruirsi un percorso completo senza un forte legame tra questa e le realtà locali come previsto dalla legge sull'Autonomia Scolastica.  L'Ufficio XIV rappresenta l'unione  tra il sistema nazionale e regionale e quello locale, è il luogo d'incontro tra  le singole realtà provinciali ed il sistema centrale. Coinvolge un numero elevatissimo di persone, tra docenti, alunni, famiglie e personale Ata.

La notizia purtroppo rischia di essere sottovalutata in un momento in cui i tagli sembrano l'unica soluzione alla crisi, nonostante riguardi diverse migliaia di studenti di ogni ordine e grado con le relative famiglie e migliaia di addetti.  In realtà mantenere l'Ufficio scolastico significa garantire risparmio e qualità, perché con la soppressione si perderebbe un fondamentale servizio che da sempre è radicato,  sensibile e attento alla specifica realtà scolastica del territorio. Pertanto graduatorie, immissioni in ruolo, formazioni delle classi, assegnazioni di organici verrebbero gestite dagli uffici della capitale più distaccati e meno informati delle esigenze territoriali.

Infatti se per Viterbo anche l'ultimo piccolo centro della Provincia rappresenta  un patrimonio educativo e culturale da proteggere, per Roma  sarebbe soltanto un numero. Alla luce di quanto esposto è quindi necessario che ci sia una mobilitazione generale che coinvolga le famiglie, gli operatori del settore, ed in particolar modo i politici e i sindacati affinché tutti si facciano carico del problema e insieme trovino una soluzione equilibrata e adeguata per tutelare i diritti della comunità educativa.

La CISL Scuola, impegnata da sempre in prima persona, si fa carico del problema e invita le autorità competenti a dare una risposta. A quanti si sono rivolti ai nostri uffici, rinnovandoci la fiducia che da sempre è rivolta al nostro operato, proponiamo una collaborazione ed una attività congiunta per l'elaborazione di eventuali proposte e azioni. In particolar modo rivolgiamo un invito al Sindaco di Viterbo e al Presidente dell'Amministrazione Provinciale, affinché possano rendersi conto del grave problema e dare una risposta concreta alle famiglie e ai lavoratori. La CISL Scuola propone di non tagliare, ma di mantenere per poter risparmiare.



FONTE = CISL SCUOLA VITERBO


Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...