Iniziate ieri, venerdì 27 luglio le Feste del Vino della Tuscia, il fitto programma di  appuntamenti giunto all’undicesima edizione promosso dalla Camera di Commercio di Viterbo e dalla Provincia di Viterbo.

Un’occasione per trascorrere piacevoli serate nei borghi medievali di Civitella d’Agliano (27-29 luglio), Tarquinia (3-5 agosto), Gradoli (27-29 luglio, 3-5 agosto), Montefiascone (29 luglio-15 agosto), Castiglione in Teverina (1-5 agosto), Vignanello (10-15 agosto).

Fino al 15 agosto i visitatori potranno partecipare alle degustazioni dei vini della Tuscia (e non solo) condotte da esperti sommelier e giornalisti specializzati, scoprire i prodotti tipici locali negli stand enogastronomici, visitare le numerose cantine e vigneti, prendere parte a esibizioni folcloristiche. In programma anche cene in piazza e nelle taverne, spettacoli musicali, eventi culturali e attività per bambini.

“Queste manifestazioni – dichiara Ferindo Palombella, presidente della Camera di Commercio di Viterbo – ci offrono lo scenario ideale per valorizzare le nostre eccellenze enogastronomiche, avvicinando i turisti ai luoghi in cui sono prodotte. Inoltre grazie al coinvolgimento dei produttori locali e all’impegno degli organizzatori si sta elevando  il livello qualitativo degli eventi, andando incontro sia ai palati più raffinati sia a quanti vogliono lasciarsi guidare alla scoperta dei prodotti tipici di qualità. In particolare è aumentato il numero di eventi in cui è prevista la degustazione dei vini di altri regioni, sintomatico che l’apertura al confronto possa offrire un’occasione per misurarsi con altre realtà. Tutti elementi, questi, che ben si coniugano con le strategie di marketing territoriale che l’Ente camerale ha elaborato attraverso azioni concrete che coinvolgono strutture ricettive aderenti al progetto Welcome in Tuscia, i produttori agroalimentari e artigiani del Marchio Tuscia Viterbese, le Botteghe del Gusto. In questo modo si contribuisce ad alimentare un’economia locale che soprattutto in questi momenti ha bisogno di cogliere ogni occasione di visibilità e di mantenere il contatto con i potenziali acquirenti”.

“L’agricoltura – afferma l’assessore all’Agricoltura della Provincia di Viterbo, Francesco Maria Simeone – continua ad essere il settore trainante della Tuscia, come confermato nell’ultimo rapporto sullo stato delle province laziali realizzato dall’Upi (Unione Province Italiane) e dall’Eures.

Il documento evidenzia fra l’altro la necessità di puntare sempre di più sulla promozione e valorizzazione dei prodotti tipici locali, che sono la ricchezza principale del comparto agricolo. Il vino senza dubbio può essere considerato un prodotto di alta qualità, un fiore all’occhiello delle nostre terre. E’ più che mai necessario sostenere l’azione dei produttori locali in un momento in cui la crisi economica in atto, intenta a colpire inevitabilmente anche il settore agricolo, rischia di scoraggiare le imprese che con grande professionalità continuano ad investire nella viticoltura.

Senza dubbio le feste del vino offrono una straordinaria vetrina pubblicitaria per gli operatori del settore, visto l’alto afflusso di pubblico che ha contraddistinto le edizioni degli anni passati. L’attività promozionale si coniuga perfettamente con lo sviluppo turistico del territorio, coniugando la degustazione dei nostri vini con le caratteristiche culturali del territorio. Sono convinto che con un lavoro congiunto tra istituzioni, enti e amministrazioni locali potremo ottenere grandi risultati. I numeri degli anni scorsi, del resto, parlano da soli e ci fanno ben sperare anche per una positiva edizione 2012”.

La promozione delle Feste del Vino prevede azioni di comunicazione prevalentemente nelle regioni del centro Italia e nella Capitale, attraverso inserzioni pubblicitarie su quotidiani e riviste, affissioni nelle stazioni della Metro di Roma, banner su testate on line e portali, azioni di web marketing.

Le Feste del Vino della Tuscia sono patrocinate dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Lazio e dell’Associazione nazionale Città del Vino. Per informazioni: www.welcomeintuscia.it.



Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Turismo

Viterbo, visite guidate. Cosa vedere in un giorno: nasce “VITERBO SOTTOSOPRA”

Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. Nella...

PALAZZO FARNESE A CAPRAROLA, COSA VEDERE CON LE VISITE GUIDATE

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

Orchestra Italiana del Cinema: video e nuovo hahstag “Tutti Amiamo L’Italia

L’Orchestra Italiana del Cinema pubblica un suggestivo video di ottimismo e speranza lanciando il...

Fiumicino miglior aeroporto d'Europa nel 2019

L’aeroporto di Fiumicino si è visto attribuire dall’Airports Council International il premio...

L'altare prima del trono: a Sovana Gregorio VII, il Papa più famoso della storia

L'altare prima del trono: ritorna a Sovana Gregorio VII, il Papa che cambiò il corso della storia...

San Gregorio VII, il Papa che umiliò l'Imperatore, torna a Sovana il 22 febbraio

Con la festa della Presentazione al tempio di Gesù è iniziato ufficialmente nei giorni scorsi...

TURISMO, MAREMMA ETRUSCA: VISITE GUIDATE SORANO / alla scoperta di Sorano, la Matera Toscana

Ultime news - Unonotizie.it - Sorano è un caratteristico comune della provincia di Grosseto,...

Villa Lante di Bagnaia ed i suoi spettacolari giardini: ingresso gratuito domenica 2 febbraio

La splendida Villa Lante di Bagnaia, frazione di Viterbo, è visitabile ad ingresso gratuito...