“17 dicembre 2011, quello fu il giorno di un'importante decisione. Una decisione che era necessario prendere a seguito di quanto richiesto ufficialmente dal presidente della Camera Gianfranco Fini: restare a Palazzo Chigi come parlamentare e dare le dimissioni da sindaco della Città di Viterbo, o lasciare il Parlamento e continuare il mio lavoro di sindaco”.

“Convocai per la mattina una riunione di maggioranza. Al termine dell'incontro tutti d'accordo. Tutti compatti a sostegno della mia permanenza a Palazzo dei Priori come sindaco. Una scelta dettata e suffragata dalla portata di numerosi progetti concretizzabili  grazie a cospicui finanziamenti regionali e ministeriali destinati alla riqualificazione del centro storico della città”. 

“Una decisione unanime che mi ha portato il 12 gennaio a rassegnare le mie dimissioni da deputato della Repubblica e confermare la mia volontà di portare a compimento il mio mandato da sindaco. Una scelta fatta con serenità, per il bene di Viterbo, condivisa da tutti i presenti in quella riunione di maggioranza. Molti di quei finanziamenti stanno arrivando, altri sono stati approvati in questi giorni”.

“Però oggi qualcosa è cambiato. C'è stato un cambiamento di idee da parte di diversi consiglieri, quegli stessi consiglieri presenti alla riunione di quel 17 dicembre. Mi sono fidato di quell'unica parola data in quella sede. Una parola a cui, io, ho dato un valore. Quella mattina eravamo “tutti d'un sentimento”, per dirla con un'espressione legata alla nostra tradizione e alla nostra Santa”. 

“Ad oggi, se queste nuove strategie politiche che si stanno delineando non consentiranno l'approvazione del bilancio, mio malgrado, dovrò interrompere questa consiliatura. Per non disturbare il clima di festa di questi giorni che si vive in città, per il rispetto di tutte le celebrazioni dedicate alla nostra Santa Patrona, ho deciso di continuare il mio mandato da sindaco fino al prossimo 5 settembre e rinviare le mie dimissioni al termine della festa più sentita e attesa da tutti i viterbesi”.





Giulio Marini
Sindaco di Viterbo

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...

Terremoto Roma: scossa di terremoto oggi 11 maggio 2020

Roma, ultime notizie sulla scossa di terremoto di oggi avvertita a Roma alle 5,03. In...

Stefania Mammì (M5S): Giornata nazionale in memoria di professionisti e operatori sanitari e sociosanitari vittime coronavirus

Depositata la proposta di legge che intende istituire la Giornata nazionale in memoria dei...

''LA MAFIA A VITERBO, UNA CITTA' SOTTO ASSEDIO'' /libro da rileggere, autore Daniele Camilli

Libri: La Mafia a Viterbo, una città sotto assedio. Ultime notizie Viterbo - UnoNotizie.it -...