Anniversario terremoto in Emilia Romagna, ultime notizie - Singoli, famiglie e soprattutto commercianti, artigiani e piccoli imprenditori emiliani (in particolare del manifatturiero) che il microcredito ha aiutato a ripartire: piccole somme ma indispensabili, specie dopo il terremoto del maggio 2012 arrivato ad aggravare il fardello, già pesante, della crisi economica. Sono loro i beneficiari del progetto promosso da Etimos Foundation e MxIT-Microcredito per l’Italia, grazie ai 5 milioni di euro messi a disposizione da Renzo Rosso per la popolazione colpita dal sisma.


Oggi - a un anno esatto dalle scosse e a pochi mesi dall’avvio dell’iniziativa - i primi risultati sono assolutamente incoraggianti e il trend di crescita importante. Solo in quest’ultima settimana l’ammontare complessivo delle erogazioni è aumentato di ulteriori 500mila euro, permettendo l’accesso al credito a 15 nuovi beneficiari: dati che portano quasi a quota 2 milioni di euro il credito complessivo erogato a oltre 80 beneficiari. I finanziamenti, per i quali non è richiesta alcuna garanzia di tipo personale o patrimoniale, sono stati accordati a privati e famiglie (20 finanziamenti per 153.000 euro), ma soprattutto a micro e piccole imprese, oltre il 70% dei beneficiari (61 finanziamenti per 1.820.000 euro). Tra queste ultime, significativa la presenza di start up e forme di autoimpiego (oltre il 25%), di attività gestite da donne (oltre il 30%) e da giovani under 35 (oltre il 25%).


E sono storie di orgoglio, ma anche di capacità di riscatto quelle di Manuela e della sua socia, a Mirandola, che grazie al microcredito ricevuto hanno potuto riavviare la loro azienda di confezione nel settore abbigliamento, e di Salvatore, che ha riaperto la sua pizzeria da asporto a Concordia, o di Giuseppe e il figlio che hanno ristrutturato il loro ristorante a San Prospero; e ancora, Giovanni ha realizzato il sogno di gestire un negozio di articoli per la pesca a Limidi di Soliera, vicino a Carpi, e la giovane Sara ha aperto un ambulatorio ostetrico a Cavezzo…


Una forma di solidarietà innovativa, quella scelta dal fondatore del marchio Diesel e presidente della holding Only the Brave, perché si pone in una linea di discontinuità con la logica assistenzialistica e si concretizza nell’aiuto di un imprenditore ad altri imprenditori, stimolando la co-responsabilità.

"Il progetto è un connubio significativo tra innovazione sociale, solidarietà e imprenditoria illuminata" - sottolinea Marco Santori, presidente di Etimos Foundation -, che sullo strumento aggiunge: "Il microcredito è un atto di relazione e di fiducia che prevede la possibilità di ricevere restituendo, rimette al centro la dignità delle persone e valorizza la progettualità, le capacità dei beneficiari e il loro spirito imprenditoriale. Il nostro modello di intervento, infine, si basa sulla collaborazione con tutti i soggetti del territorio, compresi gli istituti di credito: il suo successo dimostra che il nodo dell’accesso al credito si può risolvere. E si deve farlo"


Il progetto di Etimos Foundation e MxIT-Microcredito per l’Italia prevede la concessione di piccoli prestiti, a famiglie e singoli, a micro e piccole imprese, a cooperative, associazioni e imprese sociali, che abbiano residenza o sede nei comuni danneggiati e siano soggetti esclusi dall’accesso al credito. Con i 5 milioni di euro a disposizione si è costituito un fondo che offre le garanzie necessarie per accedere a finanziamenti presso le banche del territorio aderenti al progetto (Bper, Banca popolare di Ravenna, Unipol, Banca Centroemilia, Emilbanca, Banca Reggiana, BCC Cavola e Sassuolo, Bcc Castenaso): queste erogano utilizzando fondi propri, applicando condizioni uniformi e agevolate e moltiplicando il plafond complessivo disponibile fino a oltre 15 milioni di euro. Un modello operativo già sperimentato in Abruzzo, dove fino a oggi sono stati erogati finanziamenti per oltre 14 milioni e 270mila euro a quasi 600 beneficiari.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...