Come sarnno il tempo e le temperature nella settimana che va dal 15 al 22 dicembre 2013, ultime notizie meteoclimatiche a cura di Accademia Kronos -
Fino a martedì, nulla di nuovo: nebbia e gelate notturne su gran parte delle regioni centro settentrionali, con cielo sereno variabile anche al sud. Tuttavia la grande muraglia anticiclonica che ci ha preservato da bufere di neve e da altre piogge torrenziali, sta per cedere.

A partire da mercoledì prossimo si sfalderà del tutto e così torneremo ad essere interessati da nuove perturbazioni atlantiche. La prima perturbazione non di particolare intensità è attesa proprio per mercoledì, prima sulla Liguria e poi sulle regioni tirreniche centrali, con qualche manifestazione piovosa. Le nebbie sulle grandi pianure del nord cominceranno a diminuire. Leggere nevicate oltre i 900 metri sulle Alpi centro occidentali e sull'Appennino settentrionale.

Per giovedì è atteso un aumento della nuvolosità su gran parte delle regioni centro settentrionali e sulla Sardegna, variabile sereno invece al sud e sulla Sicilia. La neve farà la sua comparsa anche sull'Appennino centrale a partire da 700 metri. Per venerdì è prevista una recrudescenza del maltempo su tutto il nord e sulle regioni centrali con piogge e nevicate che scenderanno a  quote tra i 500 e i 600 metri.

Forti piogge sono previste lungo le coste della Liguria fino alla Toscana. Finalmente venti moderati ma costanti spazzeranno via l'aria malsana stagnante che dal 5 di dicembre ha interessato tutte le grandi città del centro nord. Anche al Sud il cielo apparirà a tratti coperto con qualche pioggia sulla Campania e la Calabria. Nevicate sui rilievi del sud oltre i 1000 metri. Per il week end tempo generalmente variabile, con maggiori concentrazioni di nubi tra la Lombardia e il Triveneto e più a sud tra il Lazio, l'Abruzzo e la Campania.

Nevicate sui rilievi e qualche pioggia ancora su Sardegna e Sicilia. I mari generalmente da poco mossi a mossi. Le nebbie non saranno più intense come nella precedente settimana, tuttavia ancora qualche fenomeno è atteso dopo mercoledì sulla Valle Padana e nelle valli interne del centro.  La temperatura sarà stabile con minime che al nord e al centro potranno rasentare i 0 gradi e le massime i 15°. Al sud le minime potranno attestarsi sui +6° e le massime sui 18°.


Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...