Ultime news - UnoNotizie.it - La Xylella continua a mettere in ginocchio l'agricoltura della Puglia. Oggi il prefetto regionale, Christophe Mirmand, ha annunciato misure supplementari per prevenire l'introduzione di batteri nell'isola. Ieri sera, dopo una riunione presso la prefettura di Ajaccio, il prefetto regionale, esperti e professionisti del settore agricolo hanno raggiunto un accordo su un piano di prevenzione contro il rischio di contaminazione delle piante da Xylella fastidiosa.

Questo piano prevede tra l'altro il divieto totale di introduzione di piante, indipendentemente dalla loro origine, nell'isola, salvo deroga per i professionisti, ma anche controlli rafforzati da parte delle autorità doganali nei porti e negli aeroporti. L'introduzione di piante, se concordato tra le autorità sarà limitata ai soli porti di Ajaccio e Bastia. Le misure entreranno in vigore l'11 maggio anche se in Corsica non è stata ancora segnalata la presenza dell'agente patogeno.

Per il prefetto sul lato della Xylella le misure adottate dalla collettività sono ancora insufficienti, per cui ritiene che le autorità hanno preso la misura della portata del pericolo. Inoltre, su proposta del prefetto regionale, sarà introdotta dal ministro dell'agricoltura per l'isola il riconoscimento di area protetta. Infine, saranno adottate misure precauzionali in caso di forte sospetto di una pianta.

Secondo Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, alla luce di quanto deciso dalle autorità della Corsica, la psicosi della Xylella continua a causare disastri che richiedono un intervento del Governo italiano ancora più incisivo presso le autorità europee, perchè i blocchi risultano essere ingiustificati.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...