Ultime news - UnoNotizie.it - Enorme Successo e partecipazione di pubblico al primo incontro "Intrighi dell'anima" al JazzUp Festival 2015, ieri sera primo luglio. Il tema della Giustizia presentato con gli occhi del legal thriller con il romanzo di Francesco Caringella: Non sono un assassino.

Una Rassegna nella rassegna a cura della firma del giornalismo d'attualità Luigi Galluzzo.

Abbiamo voluto chiamarli GLI INTRIGHI DELL'ANIMA. Cinque serate a tema, cinque incontri con Autori contemporanei che vogliono essere cinque viaggi nelle piaghe più riposte, come si diceva una volta, del mondo di oggi. La rassegna nella rassegna, voluta dal Presidente Ferdinando Guglielmotti, allestita magistralmente dal Direttore Artistico Giancarlo Necciari, e dal Direttore Esecutivo Carlo Puglisi Alibrandi .
Uno spazio che nelle prossime serate vedrà Guido Brera, Sergio Rizzo, Umberto Galimberti, Carlo Marroni e con inserti musicali di Santi Scarcella e Antonio Crisci, e la collaborazione  di Viterbo Sotterranea. Un lavoro di squadra per le 5 magnifiche giornate di Viterbo.

Nella splendida piazza del Gesù, in un'atmosfera pregna di interesse e di attesa si è celebrata la prima - delle cinque serate - della rubrica Intrighi dell'anima a cura di Luigi Galluzzo. Il primo di questi nostri viaggi alla riscoperta dell'uomo e delle sue intriganti passioni.

Un pubblico attento e coinvolto ha seguito con attenzione lo snodarsi del romanzo che apre una finestra sui percorsi - a volte inspiegabili - della giustizia che può apparire non giusta.
Molto apprezzata l'elegante presenza sul palco di Leda Lojodice, maestra - come lei stessa si è definita - sul palco come nella vita.

Luigi Galluzzo ha sapientemente condotto al successo una serata interessante e mai noiosa.


A seguire il concerto degli EZ Quartet di Enrico Zanella compositore modenese che assieme alle sonorità del gypsy jazz oggi presenta il suo album I bambini non sanno. Un viaggio nel mondo infantile visto con gli occhi di un padre.

Applausi e "bravi" si sono alzati da un pubblico viterbese ben contento di assistere a questa proposta jazz che il direttore artistico Giancarlo Necciari ha fortemente voluto in questa edizione.

L'invito è quindi esteso ai prossimi giorni per vivere momenti altrettanto significativi, ascoltare ed apprezzare le altre proposte musicali originali e di spessore.

Un ricordo speciale il JazzUp lo vorrà dedicare al "suo" fotografo Sergio Coppi recentemente scomparso. Un ricordo fatto di musica e di un sentimento di affetto vero verso un amico e un gran professionista.

Gli altri appuntamenti:

Giovedi 2 luglio altri intrighi interrogheranno le anime di Caffeina. Sul palcoscenico irromperanno i Diavoli di Guido Brera, il fortunato romanzo che racconta la Grande Finanza svelata dal suo interno. Brera,  è uomo di Finanza, di grande Finanza internazionale, ma i suoi Diavoli sono raccontati senza indulgenza, sono un viaggio spettrale dentro le ragioni del danaro, che tutto muove, tutto governa, un racconto mosso però con l'onestà di chi non rinuncia a farsi domande sull'etica del lavoro e del danaro, sull'etica della responsabilità, che di questi tempi non è poco. E allora gli uomini che decidono dei nostri destini dentro un meccanismo impersonale dove le persone sono niente e l'accumulo è tutto, la ragion d'essere, i Diavoli saranno spietatamente messi davanti alle loro responsabilità in una serata thrilling dall'aspro sapore dei soldi

Venerdi 3 luglio sul banco degli imputati salirà la Casta e a processarla ancora una volta ci penserà Sergio Rizzo, autore con Gian Antonio Stella del Libro che ha inchiodato un'intera categoria, anzi quell'eterno modo di gestire il potere che è proprio del nostro malandato Paese, alle proprie responsabilità. Con Rizzo cercheremo di capire a che punto è la lunga notte della nostra Repubblica, fino a quando scandali e privilegi continueranno a costituire la spina dorsale di quel che fu Il Bel Paese, e ora è forse solo un fotogramma sbiadito di Grande Bellezza. Da Qui all'Eternità, il viaggio di Rizzo nei privilegi a vita, Se Muore il Sud, Rapaci, saranno solo alcune delle tappe di questo viaggio senza remissione di peccati nel malcostume eterno del Paese che non vorremmo abitare.

Sabato 4 luglio gli Intrighi dell'Anima entreranno direttamente nella mente degli uomini, di quel che siamo e non sappiamo di essere. A Caffeina arriva Umberto Galimberti. La serata giusta per interrogarsi su chi siamo, sulla tecnica, sulla solitudine, sulla ricerca di senso della vita, sul Cristianesimo e sul nostro rapporto con il mondo che ci circonda, a 360 gradi, senza indulgenze e senza sconti, con la franchezza sempre spiazzante, sempre illuminante del grande filosofo, illuminando la sera, attraverso i dettagli di alcuni dei suoi libri più importanti, da I Vizi Capitali, a Il Mito della Crescita, e le sue acute osservazioni. Sarà decisamente una serata ad alto tasso di introspezione, per anime che non cercano consolazione, ma aspirano ad avvicinarsi più che possono, alla verità.

Finale di partita domenica 5 luglio non poteva essere migliore. Gli Intrighi vaticani tornano nella città dei Papi. Con Carlo Marroni, vaticanista del Sole 24Ore, arriva la trilogia che mette a nudo le piaghe nascoste d'oltre Tevere. Tre romanzi che si leggono d'un fiato, tre storie che sembrano scritte dalla realtà, più che da un autore, per immergerci nelle atmosfere che neppure Dan Brown avrebbe saputo immaginare, ci sono tutti gli elementi per porsi e porre una serie di domande essenziali, sulla Chiesa ed il suo futuro all'ombra di Papa Francesco e per cercare di capirne di più sul Conto Vaticano, l'ultimo tassello della trilogia, forse il più intrigante.

Gli inserti musicali, freschi e con un sound di altissima qualità, saranno curati da Santi Scarcella e Antonio Crisci.

Santi Scarcella: Pianista, compositore e cantante. "I numeri non divertono come le note!” è una sua esclamazione, che forse più di altre, dipinge perfettamente questo straordinario musicista italiano.

ll compositore siciliano ha iniziato da bambino a studiare pianoforte e a sperimentare stravaganti orchestrazioni, segnalando già la sua forte personalità musicale. La Laurea in Economia e Commercio presso l’Università di Messina lui dice "fu solo un temerario intermezzo nella mia vita da artista". Uno stile musicale nuovo e sorprendente, definisce Santi Scarcella come un completo e raffinato conduttore dello show, sempre a proprio agio. In qualsiasi situazione televisiva, radiofonica o live, il pianista messinese spazia incredibilmente tra il bianco ed il nero della sua tastiera, affascina il pubblico con abilità strumentistica e canora. Sfruttando le sua ampia dimensione culturale, acquisita nei luoghi di grande eccellenza, come il Conservatorio di Santa Cecilia ed il Politecnico di Milano (sempre con il massimo dei voti), accende il suo indubbio talento creativo, elemento che, senza troppi giri di parole, lo rende uno dei nuovi grandi artisti italiani emergenti.

In questi ultimi anni, il maestro Scarcella ha collaborato con artisti quali: Steve Reich, Melo Freni, Gianluca Ruggeri, Leo Sayer, Lucio Dalla, Andrea Mingardi, Orchestra Civica Jazz, Fabio Jegher,Scott Reeves, Blue Big Band, Paolo Damiani in Santa Cecilia Jazz Orchestra, Annalisa Minetti, Aldo Fedele, Catena Fiorello, Marisa Laurito, Renzo Arbore, Fiorello, Fiordaliso, Gegè Telesforo, Gianluca Guidi, Giulio Farnese.“L’arte non ha un tempo e non ha un luogo”. Alcuni dei teatri europei che hanno ospitato l’artista sono: Germania Teatro Halle, Spagna EXPO 2008, Teatro La Valletta di Malta, Blue Note Milano, Torvergata GMG, Auditorium Parco della Musica, Villa Celimontana Jazz Festival, Teatro Sistina, Castelbuono Jazz Festival, Sant’Agata di Militello Jazz Festival, Break in Jazz Milano, Atina jazz Festival, The Place Roma, Casa del Jazz, Teatro Vittoria, Teatro Vittorio Emanuele di Messina, Teatro dell’Angelo, Anfiteatro Milo, Teatro Streler di Milano, Giro D’Italia, Teatro Etrusco Roma, Pala Brescia, Anfiteatro Antico di Taormina, Anfiteatro del Tindari, Ostia Classic, Teatro Cilea Napoli, Teatro lirico di Cagliari, Teatro Taranto. Anche il mondo delle radio decide di dare voce a Santi Scarcella. Tra queste ricordiamo: Rai. Radio 3, ospite della stanza della musica, Rai. Radio 2, ospite di Nino Frassica e Simone Cristicchi, Radio Antenna dello Stretto, ospite di Max Dedo, Radio Vaticana, Radio IES Roma, Radio Popolare, Radio Studio Centrale, Radio Empire e Radio Street.)
Antonio Crisciè un chitarrista poliedrico, autore per molti ma anche interprete dei suoi stessi brani. La sua composizione si rivolge al selettivo mercato internazionale ma anche al sofisticato mondo del Teatro, ed è ricca di atmosfere dal forte impatto emotivo ed elementi che richiamano eterogenee scelte e tecniche musicali. Le sue architetture armoniche spaziano tra i diversi generi e hanno contribuito alla consegna di prestigiosi riconoscimenti, come con il brano: Effetto Notte, di sua composizione, che nel luglio 2014 fa vincere alla cantante Laura Mor il premio Bigazzi come miglior interprete. Nel suo particolare modo di comporre senza dubbio si distingue una spiccata vocazione jazzistica che si intreccia con la sua straordinaria creatività. Vive a Milano e dopo il suo primo album dal titolo, Another way ha pubblicato recentemente Orizzonti, un CD che contiene otto brani musicali da lui composti ed eseguiti con la tecnica del fingerstyle. Attualmente è impegnato nelle audizioni per la partecipazione al Festival della canzone italiana di New York.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Spettacolo

Viterbo Sotterranea, “Speciale EMusic”, viaggio internazionale tra arte e scienza

"Viterbo Sotterranea" dove è stato realizzato il 1° cd registrato, al mondo, da un gruppo di...

VITERBO, CINEMA LUX / chiude in bellezza il Festival Sociale

Ultime news Viterbo - UnoNotizie.it - Al Cinema Lux di Viterbo in Viale Trento nel mese di novembre...

CARBOGNANO, TEATRO BIANCONI / grande successo per "La matematica dell'amore" con Michele La Ginestra e Edy Angelillo

Non volava una mosca, domenica Pm,  17 Novembre, a Carbognano,  al Teatro Bianconi, alla...

FONDAZIONE MUSICA PER ROMA / oltre 100.000 spettatori all’Auditorium Parco della Musica e Casa del Jazz

Dopo il primo anno di gestione della Casa del jazz da parte della Fondazione Musica per Roma, la...

SOVANA IN ARTE / al via l’undicesima stagione della rassegna “Sovana in Arte” a Palazzo Bourbon del Monte

Ultime news - Unonotizie.it - Nella magnifica “Città di Sovana”, splendido borgo medievale che...

SANREMO 2019 / gli ascolti e la classifica parziale della terza serata del Festival di Sanremo 2019

Ultime news - Unonotizie.it - Sono stati 9 milioni 409 mila, pari al 46.7% di share, gli spettatori...

FESTIVAL SANREMO 2019 / la classifica parziale della seconda serata di Sanremo 2019

Ultime news - UnoNotizie.it - Quali sono stati i pareri espressi questa sera dalla Giuria della...

SANREMO 2019, PRIMA SERATA/ il Festival di Sanremo 2019 parte con il 49.5% di share, ascolti in calo

Ultime news - unoNotizie.it - La prima serata del Festival di Sanremo 2019, il secondo targato...