Ultime news - UnoNotizie.it - Ha inizio oggi il maxi-processo Mafia Capitale, presso il tribunale di Roma in Piazzale Clodio. Il processo si apre a quasi un anno dall'esplosione degli scandali legati all'inchiesta "Mondo di Mezzo", con l'avvio di due procedimenti penali per un totale di 59 imputati, e Legambiente presenta la richiesta di costituzione parte civile, contro quelli che per anni hanno contribuito a rendere Roma meno accogliente, più sporca e degradata riempiendola di mafia.

"In nome del popolo inquinato, oggi ci costituiamo parte civile nel processo Mafia Capitale - dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio - Vogliamo combattere anche in questo modo, nelle aule giudiziarie, tutti i ladri di futuro che per anni si sono resi colpevoli della gestione malavitosa nella cosa pubblica a Roma e nel Lazio, contro i quali ci siamo sempre scontrati con l’azione associativa. Una mafia che corrompendo e inquinando le sane procedure, ha avvelenato la gestione e la cura del verde, aumentato il degrado urbano e frenato i processi  per una sana integrazione interculturale nella città. I colpevoli vanno ora puniti e la legalità deve essere, d'ora in poi, fondamento imprescindibile per la politica e l'amministrazione su tutti i livelli; per arrivare a ciò è importante predisporre gli strumenti necessari a costruire un sostegno fatto di risposte concrete per le persone, a partire dall'Osservatorio Regionale Ambiente e Legalità, di cui il Lazio deve tornare a dotarsi".

 “L’inchiesta su Mafia Capitale – ha dichiarato il presidente nazionale di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza – parla a tutto il Paese e dimostra ancora una volta che la criminalità organizzata non conosce confini né geografici né di business. C’è bisogno di un vero cambio di passo per riaffermare la legalità a tutti il livelli e di una decisa inversione di tendenza nel Lazio, che appare sempre tra i primi classificati anche della poco onorevole classifica del nostro rapporto annuale sulle ecomafie”.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani svela speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...