Il “ritorno” di Gabriele Marconi. Venerdì 11 dicembre, alle ore 18, presso il One Living Bar, in Largo Lamberto Loria 4, zona Cristoforo Colombo – Vecchia Fiera di Roma, nell’ambito della rassegna artistica Apericromia, sarà presentato alla stampa il nuovo romanzo del giornalista Gabriele Marconi che si intitola “Ritorno alla terra desolata”. Un poema sorprendente, scritto dall’autore di “Io non scordo” e della saga delle “Stelle Danzanti”, con il quale lancia una profonda critica all’odierna modernità.

Sarà un evento eclettico e pieno di sorprese quello di venerdì, che fonderà letteratura e arte e sarà decisamente “sopra le righe”. Infatti, nel corso della presentazione del volume, si potrà godere di un incredibile percorso espositivo: due artiste, Valentina Mangieri e Kristina Milakovic, hanno scelto di illustrare le stanze del poema, realizzando così un affascinante percorso artistico metaletterario. La mostra-evento è a cura della storica dell’arte Carla Isabella Elena Cace. Interverrà, oltre all’autore del libro, anche il professor Marco Cimmino, che ha scritto la postfazione.

“Il libro è suddiviso in 12 capitoli – dice Gabriele Marconi -  l’idea mi è venuta leggendo Thomas Stearns Eliot e la sua Terra desolata. Sono rimasto folgorato dal suo modo di raccontare e mi è venuta voglia di scrivere con quello stile.
Nel libro, attraverso il  personaggio principale – continua Marconi - un giovane morto da tanto tempo che ritorna per una casualità nel nostro mondo e ricomincia a invecchiare, rivedo con i suoi occhi il mondo di oggi, racconto lo stupore e il disorientamento di fronte alla realtà odierna.
Guardare l’oggi con gli occhi del passato, porta il protagonista a una critica feroce della modernità. Ma egli non si arrende a questo stato di cose. Il lettore segua una scia luminosa – conclude l’autore - per iniziare un viaggio e trarre le sue personali conclusioni.”


Silvano Olmi



Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

ETRUSCHI, MONTE DIO TINIA /a Tarchna e Viterbo (Surna) ammaliati da vento e fulmini

  […] All'improvviso appare ai nostri occhi uno dei più bei paesaggi che io abbia mai...

I Rinaldoniani progenitori degli Etruschi, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO E ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna ammiriamo un sito spettacolare

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...