Ultime news - UnoNotizie.it - Roma non parteciperà alla corsa per le Olimpiadi del 2024: lo ha ufficialmente annunciato la sindaca Virginia Raggi in una conferenza stampa convocata in Campidoglio. Decisione, ha sottolineato la prima cittadina, che dovrà essere ratificata dalla più alta sede collegiale: “Sarà l'Assemblea capitolina, organo sovrano, a esprimere una posizione”. Ultima parola all’Assemblea, dunque: se questa recepirà la scelta compiuta, si procederà al ritiro della candidatura.

Le ragioni del no, spiegate dalla Sindaca: l’intento è fare “dello sport parte integrante della vita dei cittadini”, puntare a “una qualità della vita migliore” e dunque a “ripristinare gli impianti”, uscendo “dalle logiche emergenziali e dei grandi eventi che portano grandi debiti”. Il progetto dell’amministrazione, per Raggi, è “più ambizioso: riqualificare i servizi e restituire ai romani una città all'altezza delle più grandi capitali europee”. E per questo “non servono altre cattedrali nel deserto”, “pretesto per ulteriori colate di cemento” e causa di “investimenti che poi i romani dovrebbero pagare per anni e anni”.

 “La città”, ha sottolineato Raggi, “non può continuare a investire i soldi dei cittadini in progetti lontani dalle esigenze dei cittadini”. “Un miliardo di euro nella gestione commissariale”, ha ricordato, “è il debito degli espropri per le Olimpiadi del 1960: tutti i romani e gli italiani lo stanno ancora pagando”.

 La Sindaca ha ricordato precedenti storici lontani e vicini, partendo dal 2012, quando il premier Monti affermò che l’Italia non poteva permettersi le Olimpiadi. Di recente, poi, altre candidature eccellenti per il 2024 sono saltate: la alcaldesa di Madrid, Ana Botella, ha ritirato la candidatura della capitale spagnola. Boston ha fatto un passo indietro, con il sindaco Martin Walsh che ha dichiarato di non voler “mettere a rischio i soldi dei contribuenti”, incalzato dai comitati per il no e dalla memoria di Londra 2012 (da 2,4 miliardi di sterline previsti a una spesa effettiva di quasi 9). Ad Amburgo i cittadini, sentiti tramite referendum a fine novembre 2015, hanno bocciato la candidatura col 52% dei voti. La città si è così ritirata, come Monaco di Baviera – dopo analoga consultazione – dalla corsa per le Olimpiadi invernali del 2022.

“Anche Boston, Amburgo e Madrid hanno fatto le stesse nostre valutazioni”, ha quindi detto la Sindaca. “In quanto sindaco di Roma”, ha concluso, “la mia valutazione è che queste Olimpiadi non siano sostenibili ma portino solo ulteriori debiti”.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...

Terremoto Roma: scossa di terremoto oggi 11 maggio 2020

Roma, ultime notizie sulla scossa di terremoto di oggi avvertita a Roma alle 5,03. In...

Stefania Mammì (M5S): Giornata nazionale in memoria di professionisti e operatori sanitari e sociosanitari vittime coronavirus

Depositata la proposta di legge che intende istituire la Giornata nazionale in memoria dei...

''LA MAFIA A VITERBO, UNA CITTA' SOTTO ASSEDIO'' /libro da rileggere, autore Daniele Camilli

Libri: La Mafia a Viterbo, una città sotto assedio. Ultime notizie Viterbo - UnoNotizie.it -...