Contattaci Associazioni
iscriviti alla newsletter iscriviti alla newsletter diventa fan di unonotizie su facebook diventa fan
cerca   
home | ATTUALITA' | cultura | salute | ambiente | agroalimentare | turismo | sociale | spettacolo | scienza-tech | sport | mistero | eventi
ULTIME NOTIZIENORD ITALIA |CENTRO ITALIA |SUD ITALIA |LAZIO |TUSCIA
ROMA / 17-07-2017

BONUS ASILO NIDO, FINO A MILLE EURO ALL'ANNO / ecco come richiedere l'accesso al "bonus asilo nido"



Ultime news - Unonotizie.it - Mille euro a tutti per mandare i figli all’asilo nido. A partire da lunedì sarà possibile richiedere l’accesso al ‘bonus asilo nido’, il contributo per il pagamento delle rette degli istituti previsto dall’ultima legge di stabilità.

La domanda può essere presentata da qualsiasi “genitore di un minore nato o adottato dal 1° gennaio 2016, dietro presentazione della documentazione attestante l’avvenuto pagamento della retta per la fruizione del servizio presso l’asilo nido pubblico, o privato autorizzato, prescelto”. Unici requisiti richiesti: residenza in Italia, cittadinanza di un paese Ue oppure, in caso di extracomunitario, permesso di soggiorno di lungo periodo. Insomma, proprio tutti. Le domande potranno essere presentate fino al 31 dicembre 2017. Il richiedente deve però essere il genitore che sostiene l’onere del pagamento della retta – da documentare – e dovrà indicare anche le mensilità di frequenza scolastica per le quali intende ottenere il beneficio.

La richiesta può essere presentata online all’Inps attraverso il servizio dedicato oppure mediante il Contact center, ma anche tramite gli enti di patronato e intermediari dell’Inps. In caso di più figli, è necessario inoltrare domanda per ciascuno di essi.

Il sostegno per il pagamento delle rette verrà erogato dall’INPS, con cadenza mensile, direttamente al beneficiario che ha già sostenuto il pagamento, per ogni retta mensile pagata e documentata, parametrando l’importo massimo di 1.000 euro su 11 mensilità, per un importo massimo di 90,91 euro al mese. Il contributo viene invece erogato in un’unica soluzione, come bonus di ‘assistenza domiciliare’, quando la richiesta è in favore dei bambini – in questo caso al di sotto dei tre anni – impossibilitati a frequentare gli asili nido in quanto affetti da gravi patologie croniche, per i quali le famiglie si avvalgono di servizi assistenziali domiciliari.


torna a Ultime notizie attualità Torna a: Ultime notizie attualità invia ad un amico Invia ad un amico stampa Stampa
commentiCommenti inserisci un commento Inserisci un commento
  nessun commento...





autorizzazione n°7/08 Registro Stampa Tribunale di Viterbo
Iscrizione Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) al numero 18164
direttore responsabile Sergio Cesarini
P.Iva 01927070563
© Copyright 2017 Euriade s.r.l.
archivio notizie | video archivio | siti utili | sitemap | Livescore | Poggio Conte | UnoNotizie.com