Contattaci Associazioni
iscriviti alla newsletter iscriviti alla newsletter diventa fan di unonotizie su facebook diventa fan
cerca   
home | ATTUALITA' | cultura | salute | ambiente | agroalimentare | turismo | sociale | spettacolo | scienza-tech | sport | mistero | eventi
ULTIME NOTIZIENORD ITALIA |CENTRO ITALIA |SUD ITALIA |LAZIO |TUSCIA
ROMA / 08-09-2017

RAI, MILENA GABANELLI SI AUTOSOSPENDE / Gabanelli rifiuta offerta RAI: "Attendo nuova testata"



Ultime news - UnoNotizie.it - Milena Gabanelli rifiuta la proposta della Rai e si autosospende. Il Cda Rai "trova sorprendente e non comprensibile il rifiuto dell'offerta di condirezione di una delle più importanti testate del servizio pubblico con delega al sito web e al data journalism". "Come certamente anche Gabanelli sa - afferma il cda - una nuova Direzione di testata non può essere varata se non nel contesto del nuovo piano dell'informazione che deve essere predisposto secondo le tappe e i criteri imposti dalla convenzione".

"Sembrerà strano - sostiene la Gabanelli - ma la Rai, al contrario di tutte le tv del mondo, ha molti telegiornali, ma non ha un portale di news online organizzato in modo da valorizzare il lavoro dei suoi 1600 giornalisti sul web. La concessione dice che deve colmare il gap digitale, poiché una grande fetta di popolazione non si informa più attraverso i canali tradizionali, e ad oggi è completamente esclusa dal servizio pubblico pur pagando il canone. Un fatto gravissimo di cui sia l'azienda che la commissione di Vigilanza sono consapevoli. Il mio incarico era di preparare le condizioni per poter mettere tutti i 1600 giornalisti Rai (a partire dai corrispondenti esteri e regionali) in condizione di anticipare le notizie sull'online e fornire contenuti realizzati ed informazioni di cui sono depositari, e che, per ragioni di spazio, non possono essere condensate nei telegiornali".

"Il mio lavoro - spiega l'ex conduttrice di Report - è da tempo ultimato, e il piano prevede quasi esclusivamente l'utilizzo di risorse interne. L'ostacolo è questo: le testate sono troppe e finché non se ne accorpa qualcuna non si può varare una nuova testata. Che bisogna riorganizzare l'offerta informativa lo dice sempre, e giustamente, la concessione, e l'interpretazione del Cda è stata: non è possibile approvare una nuova testata (anche se urgente, poiché sull'informazione digitale la Rai è in colpevole ritardo, e sulla quale sono stati fatti investimenti), perché prima c'è qualche testata di troppo da accorpare, e si fa fatica a farlo".

Il consigliere di amministrazione di Viale Mazzini Carlo Freccero in cda ha avanzato la proposta di nominare la giornalista condirettore della testata all news: "La Rai non può perdere Milena Gabanelli - ha detto Freccero -  per questo, nel mio piccolo ruolo, mi sono fatto carico di proporre una soluzione che allo stato è il punto più avanzato possibile, in attesa del nuovo Piano dell'Informazione".




torna a Ultime notizie attualità Torna a: Ultime notizie attualità invia ad un amico Invia ad un amico stampa Stampa
commentiCommenti inserisci un commento Inserisci un commento
  nessun commento...





autorizzazione n°7/08 Registro Stampa Tribunale di Viterbo
Iscrizione Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) al numero 18164
direttore responsabile Sergio Cesarini
P.Iva 01927070563
© Copyright 2017 Euriade s.r.l.
archivio notizie | video archivio | siti utili | sitemap | Livescore | Poggio Conte | UnoNotizie.com