NAPOLI (UnoNotizie.it)

 

il Movimento Campano Per Rifiuti Zero e la Rete Italiana Rifiuti Zero ospitano il

5º  Incontro  Internazionale  Rifiuti Zero

promosso da ZWIA_Zero Waste International Alliance e GAIA_Global Anti-Incinerator Alliance

a  NAPOLI  dal 18 al 21  Febbraio  2009

Sala Convegno Istituto Superiore Casanova: Piaz.tta Casanova, 4 (via S. Sebastiano)

 

Mercoledì 18 febbraio 

13:00 - 18:00

Organizzazione e piani futuri di ZWIA 

(per i leader dell’Alleanza Internazionale Rifiuti Zero ed altri sostenitori di Rifiuti Zero)

Incontro interno aperto agli osservatori.

 

19:00 - 21:00

Rete Italiana Rifiuti Zero

Rossano Ercolini presenta la campagna nazionale contro l’incenerimento.

-   Mario Avoletto, attivista di Napoli (Movimento campano per Rifiuti Zero)

-   Tommaso Esposito, comitato di Acerra (Movimento campano per Rifiuti Zero)

-   Paola Nugnes, attivista e architetto (Movimento campano per Rifiuti Zero)

 

Giovedì 19 febbraio / 08:00 - 09:00

Registrazione dei partecipanti

 

09:00 - 09:30

Saluti da Giorgio Del Ghingaro, Sindaco di Capannoni in nome della comunità italiana Rifiuti Zero

-   Gianluca Fioretti, presidente della associazione italiana dei comuni virtuosi

-   Sabina Laddaga, saluti e spunti dai comitati territoriali locali (Movimento campano per Rifiuti Zero)

 

09:30 - 10:40

Reports regionali sulle politiche Rifiuti Zero, programmi, pratiche e procedure messe in atto dalle comunità in Italia.

I relatori per tutta la giornata spiegheranno i successi nella loro regione e quali sono le loro politiche principali, i programmi ed i benefici per le comunità che scelgono di puntare a Rifiuti Zero.

Moderatore: Enzo Favoino, Scuola Agraria del Parco di Monza

-   Alessio Ciacci, Consigliere del Comune di Capannoni

-   Patrizia Lo Sciuto, Sicilia

-   Paolo Contò, Direttore della società di gestione dei rifiuti Priula, Treviso

 

10:40 - 11:00 

Pausa

 

11:00

Reports Regionali - Europa (15 min ognuno)

-   Olanda: Anne Scheinberg, Gruppo di Consulenza sui rifiuti solidi WASTE

-   Galles, Regno Unito: Mal Williams, Network per il riciclaggio della comunità di Cylch-Galles

-   Catalogna, Spagna: CEPA

-   Scozia, Regno Unito: Jani Mackay, CATS

-   Regno Unito: Maxine Narburgh, Bright Green (Inghilterra dell’Est)

-   Bulgaria: Ivaylo Hlebarov, Attività per Rifiuti Zero in Bulgaria

 

12:15

Pranzo

 

13:10 - 13:45

“Come fermare lo scempio ambientale del clima attraverso Rifiuti Zero

-   Brenda Platt, Istituto di auto-aiuto locale, Washington, DC

 

13:30 - 15:10 

Reports Regionali

-   Stati Uniti dell’Est e Canada: Brenda Platt

-   Stati Uniti Ovest, Messico e Sud America: Rick Anthony

-   Area della Baia di San Francisco: Tania Levy

-   Musa - Nigeria e Africa

-   Emirati Arabi Uniti: Noman Fazali

-   Thanal, Kovalam, India: Shibu K Nasir o C. Jayakumar

 

15:15 - 15:35

Pausa

 

15:35 - 17:00 

Continuazione Reports Regionali

-   Sonia Mendoza, Phillippine

-   Mal Williams, Australia e Nuova Zelanda

-   Tailandia

-   Cina e/o Giappone

 

17:00 - 18:00 

Discussione sulle esperienze comuni e le lezioni apprese su come adottare l’obiettivo Rifiuti Zero, su ciò che è incluso nei piani e nelle politiche Rifiuti Zero, e su come mettere in atto politiche, piani e programmi Rifiuti Zero.

 

18:00 - 19:00 

Cena

 

19:00 - 21:00 

Presentazione: “I rischi per la salute degli inceneritori”

-   Paul Connett, Professore Emerito di chimica alla St Lawrence University, New York

-   Ernesto Burgio, Comitato Scientifico Italiano della Associazione Internazionale Medici per l’Ambiente

 

21:00 - 23:00

Assemblea del network italiano salute e ambiente

Moderatore: Fabrizio Bertini (campagna no inceneritori)

-   Giorgio Ferrari (movimento antinucleare)

 

Venerdì 20 febbraio / 08:30 - 09:00

Registrazione dei partecipanti

 

09:00 - 10:30 

Le imprese che scelgono la strada Rifiuti Zero - 3 imprese europee che hanno smaltito oltre il 90% dei loro scarti industriali senza il ricorso a discariche ed inceneritori.

-   ST Microelectronics: Pasquale Pistorio

-   Slow Food - Salone del Gusto e Terra Madre 2008: Prof. Luigi Ristagnino, Facoltà di Architettura, Torino

-   Xerox

 

10:30 - 10:50

Pausa

 

10:50 - 12:15 

Proposte per i Principi delle Comunità Rifiuti Zero

(affinché le comunità adottino Rifiuti Zero)

 

Moderatori: Paolo Guarnaccia e Paul Connett

-   Rick Anthony: Presentazione della Bozza sui Principi per le Comunità Rifiuti Zero

 

Tavola rotonda e discussione sui Principi per le Comunità Rifiuti Zero:

-   Rossano Ercolini

-   Joan Marc Simon

-   Sonia Mendoza

-   Maxine Narburgh

-   Jayal Chelaton

 

12:15

Pranzo 

 

12:40 - 13:30

Proiezione di ‘La storia delle cose’ e dibattito sul film, dopo pranzo.

 

13:30 - 15:00

Partecipazione del pubblico e discussione moderata sui Principi per le Comunità Rifiuti Zero. 

 

15:00 - 15:30

Intervallo

 

15:30 - 17:00 

Discussione moderata e adesione ai principi dei comuni Rifiuti Zero.

 

18:00

Manifestazione in sostegno di una strategia Rifiuti Zero per Napoli.

 

19:00 

Cena 

 

20:00

Intervento della Rete Italiana Rifiuti Zero sul traffico di rifiuti tossici a Napoli e nella regione Campania: proiezione di video ed immagini a cura del Movimento campano per Rifiuti Zero

 

sabato 22 febbraio / 09:00 – 13:00

Rifiuti Zero in Europa

 

09:00 - 10:30 

Rifiuti Zero in Europa. Possibilità e sfide.

 

I relatori dovrebbero spiegare ed aiutare a definire i concetti così come analizzare le possibilità e le potenzialità di come Rifiuti Zero si potrebbe sviluppare in Europa (20 min ognuno)

 

-   Andreas Versmann, Unità Rifiuti e Risorse della Commissione Europea: “ La politica comunitaria sui rifiuti e le opportunità per adottare una visione Rifiuti Zero”

-   Roberto Cavallo, ACR+ : “Prevenire i rifiuti”

-   Enzo Favoino, Rete Europea per il Compost e Scuola Agraria del Parco di Monza: “Raccolta differenziata e sistemi di trattamento dei residui”

 

10:30 - 11:30

I pezzi del puzzle Rifiuti Zero: piani di gestione dei rifiuti, raccolta porta a porta, coinvolgimento del settore informale, ... (15 min ognuno)

 

-   Helen Verhuys, OVAM, Fiandre:

-   “ Recupero al 75%, inclusa prevenzione dei rifiuti e programmi di compostaggio domestico”

-   Jordi Colomer i Missé, Associazione Catalana per la raccolta porta a porta in Catalogna, Spagna :

-   “ Raccolta differenziata in 18 comuni in Catalogna”

-   Frederique Mongodin, Belgio, Rete Europea per il Riuso

-   Anne Scheinberg, Consulente Senior, Coordinatrice, Gruppo di Consulenza sui Rifiuti Solidi WASTE, Consulente sull’Ambiente Urbano e lo Sviluppo Nieuwe Haven:

-   “Mettere assieme gli attivisti Rifiuti Zero e il Settore Informale del Riciclaggio”

 

11:45 – 13:00

Presentazione e dibattito su una proposta di un documento sulla strategia Rifiuti Zero

(il documento sarà presentato da Joan Marc Simon per essere emendato dai contributi dei partecipanti)

13:00 - 14:00 

Pranzo

 

Zero Waste International Dialog 2009 rappresenta un grande evento e nasce da una sfida voluta dalle realtà italiane e campane, in  sintonia con la Zero Waste International Alliance e la Global Alliance for Incinerator Alternatives.

Da tutto il mondo, arriveranno a Napoli delegazioni di amministratori, pubblici funzionari e consulenti, nonché attivisti e comunità in lotta impegnati a  promuovere e in molti casi ad implementare la strategia rifiuti zero parlando e diffondendo le “migliori pratiche” di riduzione, di riuso, di riciclo, di “responsabilità estesa ai produttori” e di “economie di comunità’” basate sulla riparazione-riuso dei beni e sul recupero di materiali.

Ma gli esperti e gli attivisti parleranno anche di come risolvere la crisi campana evitando inceneritori e discariche (e facendo anche i conti con l’eredità “tossica” di Bassolino e dell’ intera classe dirigente, di centro destra come di centro sinistra), rappresentata dalla vergogna di alcuni milioni di tonnellate di “eco-balle” ed un territorio avvelenato, sacrificato agli interessi di banche ed industrie legate al business dell’incenerimento.

La “tragedia di Napoli e della Campania” - tuttora in corso nonostante le falsificazioni mediatiche, l’insopportabile militarizzazione del territorio, l’uso di leggi speciali, la criminalizzazione del dissenso, il segreto di stato sugli impianti civili per la produzione di energia - deve diventare una grande opportunità per una svolta radicale a favore dell’assunzione della strategia rifiuti zero.
Grandi metropoli internazionali come San Francisco, Buenos Aires e Los Angeles lo hanno fatto, perché non farlo a Napoli?

In breve, Zero Waste International Dialog 2009 sarà sicuramente un evento che lascerà un segno importante per tutti quelli che ritengono che l’adozione della strategia Rifiuti Zero sia un primo passo per una società in crisi che deve ripensare un cambiamento globale dell' attuale sistema di produzione e di consumo, di valori e stili di vita, privilegiando il benessere della collettività, le opportunità occupazionali, l' equità sociale, il rispetto dell'ecosistema che ci ospita. 

L'evento si svolgerà in sale convegno di istituti scolastici del centro storico di Napoli:

Sala Convegno Ist. Superiore  Casanova: Piaz.tta Casanova, 4 (via S. Sebastiano)

Sala Accoglienza Valeriano:  - Piazza del Gesù

Sala Teatro del Convitto Vittorio EmanueleII ( per il mondo della Scuola) - Piazza Dante

 

L’accesso al convegno internazionale è possibile previa iscrizione gratuita ad: ambientefuturo@interfree.it

L’accesso alle altre sale è libero e gratuito

Info:

mario diabolik61@virgilio.it; roberto sendibed@gmail.com    

 

Sala Convegno Ist. Superiore Casanova: Piaz.tta Casanova, 4 (via S. Sebastiano)

Le quattro giornate del convegno internazionale prevedono un programma fitto di relatori che illustreranno i resoconti regionali sulle politiche, pratiche ed infrastrutture di zerowaste, realizzate dalle comunità in tutto il mondo e in Italia e, nella sua fase conclusiva, si esamineranno cause, degenerazioni e possibili risoluzioni del problema campano e della metropoli napoletana.

Sala Accoglienza Valeriano: c/o - Piazza del Gesù

Punto d’ascolto e diretta  in streaming del convegno internazionale. Pannelli didattici, videoproiezioni, performance teatrali e mostre d’arte saranno validi strumenti alternativi per la diffusione di un’informazione dettagliata, comprovata e veritiera, oltre le servili strumentalizzazioni dei media ufficiali.

Sala Teatro del Convitto Vittorio Emanuele II  per il mondo della scuola: Piazza Dante

Punto d’ ascolto e diretta  in streaming del convegno internazionale, occasione d’ incontro e confronto tra popolazione attiva e mondo della scuola.  In sala Giovedì 19 mattina: incontro con due relatori del convegno, rappresentativi del terzo mondo e del mondo industrializzato. Venerdì 20: il prof. Connett  conferirà sulla strategia Rifiuti Zero per il 2020. 

 

Manifestazione Internazionale
venerdì 20 alle ore 17  da p.zza del Gesù

Per un piano Rifiuti Zero anche a Napoli ed in Campania, concordato con gli esperti internazionali e mirato ad attivare la strategia rifiuti zero senza inceneritori e discariche.

Assemblea del Movimento Rifiuti Zero Italiano Domenica 22 ore 9.30 a 14 Convitto. Naz. Vitt.Em.II   P.zzza Dante

Per tutti i cittadini sensibili, per le realtà campane attive sul territorio, unite nel Movimento Campano Per Rifiuti Zero, che intendono confrontarsi su modalità e tempi delle prossime azioni condivise e la promozione di campagne, iniziative e collegamenti con altri movimenti di resistenza sociale che lottano per Rifiuti Zero e la difesa dei beni comuni. 

PER INFO E PROGRAMMA

www.zwia09.info

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

I Rinaldoniani progenitori degli Etruschi, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

Martedì Grasso, ultimo giorno di Carnevale: eventi e golosità nella Viterbo Sotterranea

Martedì Grasso: cultura e golosità nella Viterbo Sotterranea con incredibili scherzi e...

Viterbo Sotterranea questa sera alle ore 19 a Studio Aperto su Italia Uno

Nella foto, durante le riprese, il fondatore di Viterbo Sotterranea  Sergio CesariniQuesta...

LA MAFIA CHE AVANZA / ad Ostia, Tarquinia, Montalto di Castro e Viterbo crescono riciclaggio e infiltrazioni mafiose

Ultime news - Unonotizie.it - Le infiltrazioni mafiose nel Lazio sono un fenomeno in continua...

DOBBIAMO MOLLARE ? / rileggiamo l'ultimo articolo scritto dall'encomiabile Luigi Daga sul periodico Tarquinia Città

A seguire l'articolo scritto 10 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

''LA MAFIA A VITERBO, UNA CITTA' SOTTO ASSEDIO'' / libro, da rileggere, di Daniele Camilli

Libri: La Mafia a Viterbo, una città sotto assedio. Ultime notizie Viterbo - UnoNotizie.it -...

San Faustino, il 15 febbraio festa dei single a Viterbo Sotterranea

San Faustino è la festa di tutti i single, in contrapposizione con San Valentino, la...

TARQUINIA, SAN GIORGIO SOS / la storia distrutta nel silenzio di sindaco e Soprintendenza

Quello che potrebbe essere l’insediamento dell’antica Rapinium, sorta nei pressi della...