TARQUINIA-VITERBO (UNONOTIZIE.IT)

 

ARCHEOLOGIA: l’escursione di Domenica, organizzata da Accademia Kronos, proponendo una visita  luoghi, sarà l’occasione per un approfondimento sui luoghi della prostituzione sacra.

La partenza è prevista da Viterbo alle ore 8,30 dal piazzale antistante  la stazione di Porta Romana, con propri mezzi e pranzo al sacco.

L’idea di un escursione a Gravisca- Pyrgi, sui luoghi della prostituzione sacra,  è nata in seguito alla visita delle città etrusche del Lazio dove è stato magistralmente animato il rito della morte di Adone che vedeva protagoniste le sacerdotesse del tempio al quale viene associata l’antica pratica della prostituzione sacra.

Lungo le sponde del Mediterraneo esistevano Templi presso i quali con modalità diverse si praticava questa usanza: Corinto, Cipro. Cartagine, Erice, Pyrgi.

Gravisca, il porto greco della Tarquinia Etrusca, si aggiunge all’elenco in seguito ai ritrovamenti frutto degli scavi che vanno avanti ormai da molti anni e che si sono concentrati sull’area sacra ed in prossimità del tempio dedicato in tempi diversi ad Hera, Afrodite, Demetra.

Non si tratta di una scoperta frutto di un rinvenimento eccezionale come nel caso del ritrovamento dei Templi di Pyrgi, ma di una constatazione che i vari reperti propongono in maniera in equivoca.

Circa la frequentazione dei Greci a Tarquinia è nota la storia del mercante Demarato di Corinto che non potendo sopportare la tirannia di Cipselo nella sua città, scelse di venire a vivere a Tarquinia, sposando qui una donna che gli avrebbe dato due figli il secondo dei quali diventerà Tarquinio Prisco re di Roma.

Ma Strabone ci informa anche che a Corinto esisteva un tempio custodito da circa mille fanciulle dedite alla prostituzione sacra.

Quindi tutto lascia pensare che il tempio,utilizzato successivamente anche dagli Etruschi, sia stato costruito, come l’intero Emporio, dai Greci con il consenso della popolazione locale.

In seguito agli ultimi scavi anche l’area sacra di Pyrgi sta evidenziando una consistenza diversa oltre i due Templi.

Ma qui avvenne il clamoroso ritrovamento delle lamine d’oro scritte in Cartaginese ed Etrusco da cui si è ricavato che il tempio maggiore era dedicato alla dea Astarte divinità Cartaginese.

Ciò rafforzò l’ipotesi di una alleanza tra le due città notizia che ci è stata trasmessa dagli storici antichi.

Qui l’esistenza della prostituzione sacra ha trovato conferma nella serie di piccole celle costruite a lato del tempio che, si ipotizzò, servissero a ricevere i frequentatori del luogo sacro.

Le due aree archeologiche, del resto, assomigliano più a degli scali marittimi realizzati dai navigatori del Mediterraneo, che a dei veri e propri porti realizzati dalle popolazioni del posto che, in ogni modo, ne ebbero gran beneficio.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO E ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna ammiriamo un sito spettacolare

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...

TARQUINIA, NUOVO LIBRO SILVANO OLMI / sabato 26 gennaio presentazione di “Non solo la Ciociara” sulle violenze di guerra

Ultime news - unoNotizie.it - Sarà presentato sabato 26 gennaio 2019, alle 17, nella sala del...

TUSCIA, PARCO ARCHEOLOGICO VULCI / la Regione Lazio si impegna a sostenere il Parco Archeologico di Vulci

La Regione Lazio per tramite dell’assessore al bilancio Alessandra Sartore ha dichiarato,...