PORTO TOLLE-ROVIGO (UNONOTIZIE.IT)

 

GREENPEACE, per manifestare il dissenso alla legge di conversione del decreto-legge 10 febbraio 2009, n. 5, recante misure urgenti a sostegno dei settori industriali in crisi e soprattutto al famigerato articolo chiamato 5-bis che di fatto scavalca il vincolo della legge istitutiva del Parco del Delta del Po veneto,  ha organizzato a Roma,  davanti a Palazzo Madama (Montecitorio), un sit-in di PROTESTA dalle 10,00 alle 13,00 di mercoledì 8 aprile.

 

Infatti in base all'articolo 5-bis  "per la riconversione degli impianti di produzione di energia elettrica alimentati ad olio combustibile in esercizio alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, al fine di consentirne l'alimentazione a carbone o altro combustibile solido, si procede in deroga alle vigenti disposizioni di leggi nazionali e regionali che prevedono limiti di localizzazione territoriale, purché la riconversione assicuri l'abbattimento delle loro emissioni di almeno il 50 per cento rispetto ai limiti previsti per i grandi impianti di combustione di cui alle sezioni 1, 4 e 5 della Parte II dell'Allegato II alla Parte V del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni ed integrazioni. La presente disposizione si applica anche ai procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto."

 

La disposizione è fatta ad hoc per la centrale ENEL di Porto Tolle (Polesine Camerini) per la quale vale l'art. 30 della LR 36/1997 istitutiva del Parco del Delta del Po, legge che vieta, espressamente, l'insediamento di centrali che utilizzino un combustibile più inquinante del gas metano.

 

Il provvedimento, secondo le ultime notizie, dovrebbe essere votato nel suo complesso lunedì e quindi, dopo essere passato giovedì alla Camera dei Deputati,  passerà, purtroppo, anche al Senato.

 

Comitato Cittadini Liberi Porto Tolle (Rovigo)

 

 

 

 

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minacciano un territorio ricco di biodiversità ed archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territorio in pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...

COORDINAMENTO NO TRIV REPLICA A UIL: Crisi sanitaria in Basilicata e royalties petrolifere

Lo scorso 8 Aprile, sulle pagine de “Il Quotidiano del Sud”, a cura di Eugenio Furia, è...

[RI]COSTRUIRE L’ITALIA animati da solidarietà democratica, appello NO-TRIV

“Tutti sanno che nulla potrà tornare come prima, ma è adesso che dobbiamo, insieme, darci da...