ANCONA (UNONOTIZIE.IT)

La Regione Marche ha approvato l’elenco dei Comuni che, con  l’entrata in vigore  della nuova disciplina del tributo sullo smaltimento in discarica dei rifiuti (ecotassa regionale), hanno diritto, sulla base dei  risultati ottenuti nella raccolta differenziata, ad uno sconto. Spiega l’assessore regionale all’Ambiente Marco Amagliani: “Nel mese di luglio 2008 abbiamo modificato la legge sull’ecotassa regionale con l’obiettivo di riconoscere una premialità ai Comuni che hanno investito nella raccolta differenziata spinta, l’unica che consente di raggiungere gli obiettivi previsti dalla normativa statale: 45% entro il 2008, 50% entro il 2009 e così via fino al 65% entro il 2012. Lo sconto riconosciuto ai Comuni virtuosi è tanto più elevato quanto maggiore è il superamento dell’obiettivo fissato per legge."

 

“Secondo quanto stabilito dalla legge 15/1997 e dalla DGR 1210/2008, la Regione ha calcolato lo sconto  a cui gli stessi Comuni hanno diritto per l’annualità 2009 e ha trasmesso il tutto ai gestori delle discariche, affinché -  precisa  - possano applicare lo sconto, anche procedendo con il conguaglio rispetto a quanto già applicato o riscosso nei primi mesi del 2009”.

I dati, validati dall’Arpam, evidenziano che nel 2008, su 246 Comuni marchigiani, 13 hanno superato la percentuale minima  di raccolta differenziata. Grazie alla raccolta porta a porta, alcuni Comuni sono oltre il 60% con l’eccellenza di Serra De’ Conti con il 73%. I 13 Comuni che hanno raggiunto l’obiettivo sono: Barbara (AN) 52,06% Belvedere Ostrense (AN) 47,64%, Castelleone di Suasa (AN) 48,70%, Corinaldo (AN) 46,29%, Monsano (AN) 60,72%, Monterado (AN) 50,15%, Morro D’Alba (AN) 47,28%, Ostra (AN) 55,25%, Ripe (AN) 56,85%, San Marcello (AN) 49,95%, Senigallia (AN) 56,40%, Serra De’ Conti (AN) 72,63%, Monte Urano (AP) 63,13%, Porto Sant’Elpidio (AP) 63,09%.

 

A questi Comuni la Regione riconosce uno sconto sull’ecotassa regionale che va  da un minimo del 30 a un massimo del 70%.“I Comuni in questione hanno colto – conclude Amagliani -  l’importanza strategica del passaggio alla raccolta differenziata spinta che, oltre  ai vantaggi ambientali per il minore conferimento in discarica e al risparmio di risorse ed energia legato al riciclo, consente  anche di ottenere il benefico economico  a vantaggio dei  cittadini”.

Nell’elenco non sono inclusi i Comuni della Provincia di Macerata aderenti al Consorzio Cosmari, che da alcuni anni vantano percentuali di raccolta differenziata elevatissime e usufruiscono già di una riduzione dell’ecotassa regionale dell’80%. Tale riduzione, stabilita da un’altra disposizione della norma regionale, è prevista per i rifiuti sottoposti a operazioni di stabilizzazione, selezione e compostaggio svolte in impianti collegati alla discarica di smaltimento finale.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minacciano un territorio ricco di biodiversità ed archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territorio in pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...

COORDINAMENTO NO TRIV REPLICA A UIL: Crisi sanitaria in Basilicata e royalties petrolifere

Lo scorso 8 Aprile, sulle pagine de “Il Quotidiano del Sud”, a cura di Eugenio Furia, è...

[RI]COSTRUIRE L’ITALIA animati da solidarietà democratica, appello NO-TRIV

“Tutti sanno che nulla potrà tornare come prima, ma è adesso che dobbiamo, insieme, darci da...