VITERBO (UnoNotizie.it)

“L’ospedale è di tutti, è una città nella città”. Con questo titolo si è tenuta, il 28 marzo scorso presso il reparto pediatrico di Belcolle, una festa molto particolare, bella ed emozionante, che ha visto protagoniste le numerose associazioni di volontariato operanti nel nosocomio viterbese.

 

L’incontro, promosso dal primario prof. Massimo Palumbo, dalla prof.ssa Rita Navas e dall’associazione “Aiutiamo i bambini di Belcolle”, nasce proprio per ringraziare tutti quei volontari che, con impegno costante e risoluto, contribuiscono a migliorare le condizioni e soprattutto lo stato d’animo dei piccoli fanciulli ricoverati. “Una risorsa preziosa e insostituibile”,  commenta così, il prof. Palumbo, la figura del volontariato, perché se è vero che, ad oggi, il reparto di pediatria vanta riconoscimenti e unanimi consensi da parte dell’utenza, è altrettanto vero che l’ausilio delle varie realtà associative ha permesso la concretizzazione di importanti progetti che hanno contribuito al potenziamento di materiale logistico e terapeutico.

 

Non solo un grande amore per il prossimo o un senso di giustizia sociale, ciò che muove i fili del volontario è un’immensa voglia di donarsi incondizionatamente. A pensarci bene la loro è un po’ come una “cura alternativa” fatta di concreti gesti d’amore e solidarietà e rivolta a rendere l’esperienza del ricovero quanto più lieta e spensierata possibile. A tale fine, numerosi sono stati i progetti e le iniziative portati a termine con successo negli ultimi anni in reparto. Durante il periodo natalizio e pasquale o per il 6 gennaio, ad esempio, tanti volontari si travestono e portano doni, uova di Pasqua ai bambini.

 

O come i ragazzi di Abio e Arterapia che accolgono quotidianamente i bambini all’interno della sala giochi o intrattengono i genitori durante gli interventi. Altri importanti progetti sono stati riconosciuti con merito dal Primario al Sodalizio dei facchini di santa Rosa, all’Avis di Viterbo, all’Admo, all’Associazione bambini cardiopatici, all’ass. giovani diabetici, alla Brigata etrusca, al Cesv, all’ass.nazionale Polizia di Stato, alle aquile tricolori, alla convenzione di Ginevra, all’Unione dei Lazio Clubs per la Tuscia, a Legambiente, a Leclerc Conad, alla scuderia Ferrari Club, a Round Table, Viterbo Chapter i cui rappresentanti sono intervenuti ribadendo il loro impegno e determinazione.

 

A riscaldare la giornata, un po’ freddina e sicuramente lontana dalle timide temperature primaverili, ci ha pensato il calore e l’entusiasmo dei numerosi bambini intervenuti alla festa che, per nulla al mondo, hanno voluto perdersi lo spettacolo del mago Stefan Clod che, con abilità e simpatia li ha intrattenuti con giochini di carte e d’illusionismo. Anche in questa occasione, dunque, non è mancato il sorriso, che per i numerosi volontari non rappresenta un valore aggiunto, ma bensì una prerogativa.

 

Alessandra Sorge

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...