ROMA (UnoNotizie.it) 

La crisi continua a ‘mordere’ le piccole imprese anche nel primo semestre 2009 con un ulteriore ridimensionamento della produzione, della domanda e del fatturato. Spiragli di ottimismo invece, per l’occupazione e per gli investimenti.

E’ quanto emerge dall’Osservatorio congiunturale curato dall’Ufficio studi di Confartigianato che periodicamente rileva l’andamento dell’artigianato e delle piccole imprese con meno di 20 addetti, sulla base delle indicazioni di un campione di 4.200 imprenditori in tutta Italia.

Artigiani e piccole imprese archiviano un 2008 difficile, soprattutto nel secondo semestre, con il segno negativo per i principali parametri: tra giugno e dicembre dello scorso anno, infatti, i livelli della produzione e della domanda sono calati del 2,3%, ed il fatturato ha registrato una contrazione dell’1,7%.

Per il primo semestre del 2009, gli imprenditori prevedono segni ancora negativi per produzione e domanda (-1,1%) e per il fatturato (-1,3%), mentre il segno positivo accompagna l’andamento del mercato del lavoro confermando la propensione di artigiani e piccole imprese ad assumere: gli occupati sono previsti in crescita dello 0,5%.

Migliora anche la propensione ad investire: nei primi sei mesi 2009 la quota di imprenditori che prevedono di effettuare investimenti sale al 18,4% rispetto al 15,7% del secondo semestre 2008.

Più in dettaglio, ci sono categorie che hanno retto meglio di altre all’impatto della crisi e per le quali le prospettive nei primi sei mesi del 2009 sono migliori. E’ il caso delle aziende dell’alimentazione e del benessere. Le imprese del settore alimentare hanno contenuto le perdite al di sotto del punto percentuale e le previsioni fanno intravedere qualche progresso nel primo semestre 2009. Le aziende del benessere, pur penalizzate dal calo dei consumi dell’ultimo periodo, hanno saputo tenere fermi i livelli occupazionali.

Stabili le dinamiche congiunturali delle aziende della comunicazione, dei servizi e delle autoriparazioni che evidenziano flessioni nella produzione e di fatturato inferiori ai due punti percentuali e possibili miglioramenti nel livello occupazionale.

Per le imprese dei trasporti, dell’artistico, degli impianti e del legno-arredo si attendono nuove contrazioni nella produzione, nella domanda e nel fatturato.

In maggiore affanno i settori meccanica, edilizia e moda. I risultati tendenziali penalizzano i tre comparti e la previsione di perdite continuano ad essere molto consistenti anche per il primo semestre 2009, perdite che potranno risultare superiori ai due punti percentuali per edilizia e moda.

Tuttavia l’edilizia evidenza maggiore propensione ad investire e ad aumentare gli organici. Nonostante le previsioni per i prossimi sei mesi anticipino la possibilità di nuove flessioni nei volumi di domanda e fatturato (rispettivamente –1,8 e –2,1%), la dinamica occupazionale appare di segno opposto, aprendo la strada a nuove assunzioni (+0,4%). Cresce anche l’intenzione dei piccoli imprenditori a effettuare nuovi investimenti: oltre un’azienda su cinque si dimostra interessata su questo fronte.

Come per l’edilizia anche per il settore manifatturiero le notizie positive non riguardano i livelli di produzione di fatturato e degli ordini per i quali, al contrario, si attendono nuovi cali dopo quelli sensibili già registrati nel secondo semestre del 2008. Le indicazioni positive, anche in questo caso, riguardano la maggior tendenza delle imprese a investire (18%) e la possibilità di creare nuovi posti di lavoro (+0,4%).

Le attività di servizio alle persone hanno sofferto il calo generalizzato dei consumi. Tuttavia, nei primi mesi del 2009 le aziende del terziario dovrebbero contenere maggiormente le perdite di domanda e fatturato, e sono previste nuove assunzioni (+0,8%). Tuttavia sul fronte degli investimenti emerge una forte cautela da parte degli imprenditori.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...