PERUGIA (UnoNotizie.it)

Dieci musei di sette città dell’Umbria aperti la notte del 16 maggio per far conoscere a bambini e bambine muniti di torcia e sacco a pelo alcuni tesori del patrimonio artistico e culturale regionale. È quanto propone la terza edizione di “Sognando al museo”, la manifestazione realizzata da “Post” (Perugia Officina della Scienza e della Tecnologia) in collaborazione con l’assessorato ai Beni e alle Attività culturali della Regione Umbria.

Ad essere coinvolti nell’iniziativa (oltre il Museo del Palazzo Ducale di Gubbio, che ha anticipato l’appuntamento sabato 9 maggio) sono la Galleria nazionale dell’Umbria, il Centro della Scienza “Post”, il Museo delle Acque e il Palazzo della Penna a Perugia, l’Antiquarium a Corciano, il Museo Laboratorio del Monte Cucco, il Museo della Rocca medievale a Passignano e quello della Pesca a Magione, l’Ecomuseo a Sant’Anatolia di Narco.

Il progetto, che rientra nell’evento europeo “La nuit des musées” ed ha il sostegno del ministero dell’Istruzione, è stato presentato a Perugia dal presidente della Fondazione “Post” Anna Calabro, dall’assessore alle Attività culturali della Regione Umbria, da rappresentanti degli Enti e dei Comuni coinvolti.
“I musei - ha sottolineato l’assessore regionale ai Beni e alle Attività culturali - sono un patrimonio diffuso in tante realtà locali, grandi e piccole, e rappresentano una componente importante dell’economia umbra. L’iniziativa non è solo un’occasione per vivere in modo inedito una serata al museo - ha aggiunto -, ma può essere un p
unto di partenza per i ragazzi e le loro famiglie per scoprire il nostro Sistema museale”.

“Nonostante un’apparenza a prima vista disimpegnata - ha detto Anna Calabro del ‘Post’ - la proposta vuol dare nuovi strumenti e chiavi di lettura delle nostre ricchezze artistiche e culturali, contribuendo a stimolare ed alimentare con continuità la curiosità intellettuale delle giovani generazioni”.
 Durante la serata - è stato detto durante l’incontro con i giornalisti - i partecipanti, accompagnati da personaggi di altre epoche, esploreranno i locali dei musei alla scoperta di curiosità e segreti delle opere d’arte e delle altre ricchezze esposte, ma potranno anche sperimentare, ricercando e costruendo prototipi scientifici. Tra le novità di quest’anno sono previste animazioni in lingua inglese e, in alcuni musei, gli interventi delle compagnie teatrali “Fontemaggiore” e “Tieffeu”.

Tutti gli appuntamenti avranno inizio alle 9 di sera.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cultura

ETRUSCHI, MONTE DIO TINIA /a Tarchna e Viterbo (Surna) ammaliati da vento e fulmini

  […] All'improvviso appare ai nostri occhi uno dei più bei paesaggi che io abbia mai...

I Rinaldoniani progenitori degli Etruschi, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Cosa avvenne nel remoto passato in quel territorio dell’Italia centrale che oggi chiamiamo...

ARCHEOLOGIA, TARQUINIA, SCAVI DI GRAVISCA / ricerche nello scavo di Gravisca tra le 10 importanti scoperte mondiali

Ultime news Tarquinia, archeologia e storia - UnoNotizie.it - Le ricerche nello scavo di Gravisca,...

TOSCANA, SOVANA / quest'anno un francobollo ricorda 1000 anni dalla nascita di Papa Gregorio VII

Un francobollo, nel 2020,  per il millesimo della nascita di San Gregorio VII Papa. La...

SAN VITO, MINIERA DI PIOMBO E ARGENTO DI MONTE NARBA / in Sardegna ammiriamo un sito spettacolare

Già esplorata a metà Settecento da Carlo Gustavo Mandel, console di Svezia a Cagliari, la miniera...

I MURALES DEL BORGO DEI PESCATORI/ a Passoscuro i bellissimi murales resistenti alle tempeste

Le dune di Passo Oscuro sono un bellissimo ambiente dunale di circa tre chilometri, attraversato...

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA / 23 e 24 marzo apertura straordinaria di oltre 1.100 siti in 430 località d’Italia

Ultime news - unonotizie.it - Lo splendido paradosso della bellezza italiana è l’essere insieme...

ARCHEOMAFIE / patrimonio culturale e aggressione criminale: il fenomeno delle archeomafie

“Guardate la definizione che di Archeologo ed/od Archeologia fornisce la Treccani, come pure...