VITERBO (UnoNotizie.it)

 

CHI SIAMO. Il Progetto è promosso dall’Associazione di genitori di bambini autistici Campo delle Rose, costituitasi l’8 marzo 2006, in collaborazione con l’Associazione sportiva dilettantistica sociale Il Giardino di Filippo, e con la supervisione dell’U. O. C. di Neuropsichiatria Infantile della AUSL di Viterbo.

 

SOSTENITORI. Il Progetto è sostenuto da diversi enti ed istituzioni locali, quali Unitus, USP di Viterbo, GLIP Provinciale, Consulta provinciale per l’handicap, Provincia di Viterbo, Agrya srl, Unicef, Consorzio Agrario di Viterbo, Confartigianato Viterbo, UIL-sanità.

 

A CHI. Il progetto è rivolto a bambini con disturbo pervasivo dello sviluppo in età prescolare e dei primi anni della scuola elementare, residenti nella provincia di Viterbo.

 

PERCHE’. L’autismo, in forte aumento negli ultimi anni (1 caso ogni 200 bambini), è un disturbo dello sviluppo cerebrale di natura organica, con esordio sotto i 3 anni e che perdura tutta la vita. Questa malattia compromette più aree: quella comportamentale, cognitiva, relazionale e della comunicazione. La patogenesi non é ancora accertata, si ipotizzano cause genetiche ed ambientali. Attualmente non esistono delle cure risolutive per l’autismo, tuttavia, grazie ad un intervento terapeutico precoce, intensivo, specialistico e qualificato è possibile migliorare la qualità della vita di queste persone.

 

COSA FACCIAMO. Si tratta di un intervento sociosanitario che prevede l’inserimento di bambini affetti da autismo all’interno di un contesto naturale, quale quello agricolo, dove, realizzando attività pratiche a diretto contatto con l’ambiente (preparazione del terreno, semina, irrigazione, raccolta di fiori, ecc) i bambini possono migliorare i propri ambiti comportamentali, sociali e di comunicazione, aspetti purtroppo compromessi in questa patologia, ma che trovano scientificamente giovamento se il luogo che li accoglie è organizzato con modalità adeguate alle caratteristiche del disturbo.

 

DOVE. La struttura che accoglierà i bambini è sita nel comune di Viterbo, in Strada Pian del Cerro 14. Si tratta di un casale ristrutturato, che sorge su di una ampia e verde collina fuori dal centro abitato.

 

TEMPI. Il progetto pilota si articolerà nella prima fase nel mese di giugno per un totale di 4 incontri. Gli incontri con i bambini si terranno il sabato mattina dalle 9:30 alle 12.30.

 

RISULTATI ATTESI. Molteplici sono i risultati che si attendono da questo progetto, ad esempio realizzazione di assistenza integrata, miglioramento delle diverse funzioni evolutive e della qualità di vita delle persone con autismo e dei loro familiari, riduzione dei comportamenti disadattativi e della gravità dei sintomi, minor uso di farmaci, sensibilizzazione e coinvolgimento dell’opinione pubblica e degli enti e strutture locali su iniziative di utilità sociale.

 

PERSONALE. Le qualifiche professionali coinvolte sono quelle di un neuropsichiatra infantile, di una psicologa dell’età evolutiva, una agronoma, operatori ed educatori con un rapporto con i bambini di 1 a 1.

 

 

 

“Campo delle Rose - ONLUS”

Associazione di genitori di bambini affetti da sindrome autistica

 

 presentazione

 

 

Denominazione sociale: “Campo delle Rose Casale Autismo-Scuola di formazione – O.N.L.U.S.”

Natura: associazione di genitori di soggetti autistici che sentono la necessità di assicurare loro tutte le condizioni positive per lo sviluppo delle potenzialità intellettive e sociali.

Sede legale: Capodimonte (VT), Via Cascina 57

COD. FISCALE/PARTITA IVA: 01850970565

Presidente: Franca Sassara, nata a Roma il 4 novembre 1961

Referente: Claudia Raichini 0761.263236 - 338.2566396 E-Mail claudia.raichini@gmail.com

Data di costituzione: 8 marzo 2006

Determina Regione Lazio: n° D 1103 del 13/03/2008

Scopo statutario: L’associazione opera, senza fini di lucro, per l’esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociali. In particolare l’Associazione si prefigge scopi assistenziali, educativi, culturali, scientifici, promozionali ed altri simili nel settore dell’Autismo, e comunque in favore di soggetti affetti da varie forme di disturbo pervasivo dello sviluppo, odiernamente identificate come Autismo ad alto funzionamento (HFA), disturbo di Asperger, disturbo pervasivo dello sviluppo non altrimenti specificato (PDD-NOS) con particolare riguardo ai minori.

Struttura organizzativa 

ü  Consiglio di Amministrazione

ü  Presidente

ü  Assemblea

ü  Tesoriere

Finalità:

ü  Dare una risposta sociale ad un incremento della sindrome autistica

ü  Soddisfare una domanda crescente di servizi sociali per una categoria specifica e omogenea di disabili

ü  Potenziare la rete dei servizi riabilitativi e assistenziali

ü  Formare personale qualificato

ü  Attuare un intervento precoce e intensivo

ü  Migliorare la qualità della vita dei bambini con sindrome autistica in età evolutiva

ü  Offrire sollievo e sostegno alle famiglie

ü  Aumentare la visibilità e la reputazione dell’associazione “Campo delle Rose” nel territorio

 

Attività: L'associazione “Campo delle Rose” lavora a stretto contatto con l’U.O.C. di Neuropsichiatria Infantile della AUSL di Viterbo. Le sue attività sono prevalentemente sostenute dai familiari.

 

Le principali attività che svolge sono:

ü  Sensibilizzazione, informazione e coinvolgimento dell’opinione pubblica sull’Autismo

ü  Sensibilizzazione delle Istituzioni di formazione, educative e di sostegno sociale su iniziative di utilità sociale

ü  Creazione di un rapporto positivo con gli Enti Locali, la ASL, le Istituzioni della Pubblica Istruzione

ü  Realizzazione di situazioni di collaborazione attraverso accordi per costruire momenti di studio, ricercazione, allestimento di laboratori.

ü  Reperimento, attraverso richieste a Enti pubblici e privati, di risorse finanziarie

ü  Individuazione di specialisti, esperti, studiosi del settore

 

Tra le sue attività, particolare rilievo ha avuto la realizzazione nel 2007-2008 di seminari di autoapprendimento per insegnanti, assistenti specialistici e famiglie intitolati “Autismo, dalla valutazione all’intervento”.

Attualmente sta promuovendo, in collaborazione con l’Unità Operativa Complessa di Neuropsichiatria Infantile, il progetto denominato “Bimbi in Campo - progetto ortoeducativo, per bambini affetti da sindrome autistica”.

 

 

 

- ultime notizie sociale Viterbo Uno Notizie -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...