PIZZOLI - L'AQUILA ( UnoNotizie.it )

L’inaugurazione di un impianto fotovoltaico da 5,2 kW realizzato in circa un mese da Greenpeace Italia a Pizzoli, comune terremotato dell’aquilano, è l’occasione per presentare le diverse attività di diffusione dell’energia solare nelle zone colpite dal sisma.

“E’ un piccolo gesto di solidarietà, finanziato con le nostre risorse e realizzato in tempi rapidi, per fare qualcosa di positivo e per lanciare un messaggio a favore di una ricostruzione rapida e sostenibile - spiega Giuseppe Onufrio, direttore di Greenpeace - Abbiamo trovato nell’amministrazione di Pizzoli un soggetto già attento alla questione ambientale con cui continueremo a collaborare per contribuire a una ricostruzione verde”.

Il sindaco di Pizzoli, Gianni Anastasio, ha aggiunto che “l’amministrazione comunale aveva già puntato sul solare fotovoltaico con un progetto di solarizzazione della scuola elementare e ha accolto subito con favore la proposta di Greenpeace. Noi speriamo che la ricostruzione sia rapida ma anche occasione per la diffusione di tecnologie ecosostenibili”.

Il prof Vincenzo Naso, direttore del Cirps, il Centro interuniversitario di ricerca per lo sviluppo sostenibile, di cui fa parte anche l’Università de l’Aquila, ha illustrato le altre attività sul solare.

“Oltre a collaborare con Greenpeace nella progettazione del fotovoltaico, abbiamo promosso interventi di solarizzazione per la produzione di acqua calda in alcune delle tendopoli e coinvolto una decina di comuni della zona – spiega Vincenzo Naso - parte dei pannelli solari termici sono stati prodotti dai corsi di formazione effettuati dai detenuti nell’ambito di un programma sostenuto dai ministeri dell’Ambiente e della Giustizia”.

All’inaugurazione ha partecipato il Prof. Roberto Carapellucci in rappresentanza della Facoltà di Ingegneria de l’Aquila.

Tra le iniziative anche una lezione sul solare organizzata da Greenpeace, Cirps e “Ingegneria Senza Frontiere” associazione coinvolta in queste attività di promozione dell’energia solare.

 

Dati tecnici dell’impianto:

Impianto fotovoltaico da 5,2 kW, costituito da 2 stringhe una da 10 (sotto) e una da 20 pannelli (sopra) nelle condizioni de l'Aquila produce circa 5300 kWh, non emettendo oltre 3.2 tonnellate di CO2 l'anno rispetto alla produzione nazionale.

Il conto energia e lo scambio di elettricità valgono oltre 2500 euro/anno.

I collettori termici servono la scuola materna presso lo stesso campo. Sono stati realizzati dai detenuti di Rebibbia nel progetto coordinato dal Cirps installati da Greenpeace e Ingegneria senza frontiere.

Forniscono 140 litri di acqua calda al giorno.

- Uno Notizie Abruzzo L'Aquila -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani smascherano speculazioni urbanistiche edilizie

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...