Santa Rosa a Viterbo e la Macchina di Santa Rosa
 -

Il trasporto della Macchina di Santa Rosa, che si svolge ogni anno la sera del 3 settembre a Viterbo, è la festa viterbese per antonomasia.
La Macchina di Santa Rosa è stata ancora una volta, nel  2009, come lo sarà il 3 settembre 2010, una manifestazione unica al mondo e quasi indescrivibile per la sua spettacolarità.

Attraverso la Macchina di Santa Rosa gli abitanti di Viterbo rievocano la loro patrona, la giovane Rosa, vissuta nel XIII secolo.

Le cronache antiche narrano che i viterbesi, per manifestare la propria fede religiosa, organizzavano spesso processioni con baldacchini ed altari votivi, riccamente abbelliti con stoffe pregiate e fiori, portati a spalla dai fedeli e seguiti dal clero, dalle autorità e dalle varie corporazioni.

Mutuando un termine dal teatro classico greco, tutto questo apparato veniva chiamato “macchina”.

Notizie sulla macchina di Santa Rosa: le prime notizie  sulla Macchina di Santa Rosa parlano di una semplice esedra, sorretta da uno zoccolo e contenente il simulacro della Santa, con cui si voleva ricordare la traslazione del corpo della giovane, non ancora canonizzata, avvenuta lo storico 4 settembre 1258 per volere di Papa Alessandro IV.

Il Pontefice, dopo aver assistito all’esumazione del corpo, seguì la processione dalla chiesa di Santa Maria in Poggio (l’attuale chiesa della Crocetta), dove era stata inizialmente sepolta, al monastero di San Damiano, dove oggi sorgono il convento e la chiesa a lei dedicati.

In quell’occasione il corpo della fanciulla venne portato a braccia da quattro cardinali, seguito da una gran folla. Solo due secoli più tardi, nel 1457, venne riconosciuta ufficialmente la santità di Rosa.

Nel 1512 un decreto cittadino istituì la festa del 4 settembre e stabilì di rievocare la traslazione del 1258 con un’annuale solenne processione che assunse nei secoli dimensioni sempre più colossali.

Da qui ebbe origine il trasporto della Macchina di Santa Rosa.
 
Purtroppo la scarsità di notizie non ci permette di seguire la lenta evoluzione che trasformò l’iniziale baldacchino nella prima Macchina di cui abbiamo certa testimonianza e che risale al 1654.

A giudicare da un disegno pervenutoci, comunque, le Macchine del XVII secolo non erano particolarmente imponenti, ma manifestavano già una tendenza allo sviluppo verticale che diventerà col tempo una peculiare caratteristica.

Erano costituite infatti da due corpi sovrapposti, lo zoccolo di base e l’esedra dove era posta la statua, tra i quali successivamente vennero interposti altri, accrescendo sempre più l’altezza della costruzione.

Il movimento ascensionale che ha portato all’altezza attuale di 30 metri  ha attraversato diversi momenti e diversi stili, in prevalenza il gotico che meglio di tutti riesce ad esprimere l’innalzamento dell’anima verso il cielo simboleggiato dalla Macchina.

I vari modelli succedutisi negli anni sono stati il frutto della creatività di geniali costruttori.

Tra tutti ricordiamo Spirale di Fede, la prima Macchina progettata da una donna, Maria Antonietta Palazzotti Valeri, perchè ebbe l’onore di effettuare due trasporti eccezionali: nel luglio del 1983 per celebrare il 750° anniversario della nascita di Santa Rosa, e nel maggio dell’anno seguente per coronare degnamente la visita a Viterbo di Papa Giovanni Paolo II.

Il modello nuovo di quest’anno, che ha sfilato giovedì 3 settembre 2009 per le vie buie del centro storico di Viterbo, si chiama "Fiore del Cielo" ed è ideata dall’architetto e designer Arturo Vittori.

Il 3 settembre del 2009, dunque, è stata una giornata speciale per i viterbesi, ma anche per le moltitudini di turisti attirati in massa ogni anno, e ancora di più per i facchini che dal 1978 sono riuniti in sodalizio.

Elisa Ignazzi


- Uno Notizie Tuscia - Viterbo -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cronaca

VILLA LANTE DI BAGNAIA, GRAN BALLO OTTOCENTESCO / danzatori in costume d'epoca si esibiranno nei giardini della splendida Villa Lante

Mercoledì 4 settembre 2019 dalle ore 18:00 alle 20:30 si terrà il Gran ballo Ottocentesco...

TUSCIA, FESTE DEL VINO / dal 26 luglio al 25 agosto in programma oltre 150 appuntamenti in vari borghi

Presentate questa mattina nella suggestiva sala “Martino IV” nella Rocca dei Papi di...

CONSIGLIO REGIONALE LAZIO / PTPR: tuteliamo così il nostro prezioso paesaggio

Secondo giorno di discussione del PTPR in Consiglio Regionale del Lazio. Il Piano è lo strumento...

VITERBO, EMOZIONE SOTTERRANEA / alla scoperta degli spettacolari sotterranei di Viterbo Underground

Ultime news - UnoNotizie.it - Tesori d’ Etruria e la sua Viterbo Sotterranea sono diventati...

I GATTI ALLUNGANO LA VITA / adottare un gatto combatte la depressione e fa bene al cuore

Ultime news - UnoNotizie.it - I gatti allungano la vita, fanno bene alla salute del cuore, tengono...

TARQUINIA, MOVIMENTO 5 STELLE / proposta del M5S di Tarquinia per convocare i consigli comunali in orari serali

Appena due anni fa è stata approvata in consiglio comunale la proposta del M5S di Tarquinia...

VITERBO, MORTO MARCO FOGLIETTA / la famiglia ringrazia tutti quanti hanno partecipato al suo dolore

Ultime news - UnoNotizie.it - Pochi giorni fa è scomparso a soli 53 anni Marco Foglietta, personal...

MOVIMENTO 5 STELLE TARQUINIA / il taglio dei vitalizi agli ex consiglieri della Regione Lazio è finalmente realtà

Il taglio dei vitalizi agli ex consiglieri della Regione Lazio è finalmente realtà. Il consiglio...