Civitavecchia
- A distanza di un anno dal tragico assassinio di Cheikh Mory Diouf torniamo ancora a manifestare alla città di Civitavecchia il nostro sdegno, la nostra inquietudine, il nostro dolore per quanto accaduto.


Non possiamo dimenticare l'assurdità di una vita spezzata in questo modo, con il gesto vile di una violenza che non ha nome.

La dura realtà dei fatti ci impone di non dimenticare.

Ce lo impongono i sei figli di Diouf rimasti orfani in Senegal, senza una chiara prospettiva di vita, spogliati dell'affetto del padre, oltre che delle risorse necessarie a una vita dignitosa, che il lavoro in Italia di Diouf poteva garantire loro.

Ce lo impongono le condizioni di milioni di migranti in Italia, tesi alla ricerca di migliori prospettive esistenziali, costantemente frustrate e negate da una società che dimentica sempre più il sacro dovere dell'accoglienza e mostra, invece, il volto duro dell'arroganza e dell'intolleranza.

Ce lo impone l'ingiustizia insopportabile di un'avventura migratoria, come quella condotta da Diouf, iniziata sotto i migliori auspici di una vita laboriosa e spezzata assurdamente con il rientro in patria all'interno di una bara.

Vogliamo tornare a raccontare chi era Diouf, quali erano le sue aspirazioni, in che modo sognava, pur partendo da un contesto difficile come quello africano, di garantire un futuro a sé e alla propria famiglia.

Chiediamo alla città, che ha già fatto tanto per Diouf, sia quando era in vita, sia dopo la sua drammatica scomparsa, di continuare insieme a noi a ricordare la sua esistenza di migrante e a mantenere desta l'attenzione sulla vicenda processuale ancora in corso affinché venga fatta giustizia.

Chiediamo alle Istituzioni cittadine di ufficializzare la necessità di questo ricordo, chiediamo che alla memoria di Cheikh Diouf venga dato un riconoscimento pubblico, con l'intitolazione di una via o di un altro spazio a uso comune.

La comunità Senegalese e la Civitavecchia Solidale

- Uno Notizie Lazio - Civitavecchia -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

INTERNET, FAKE NEWS E PRIVACY / appello di Zuckerberg ai governi: "Nuove regole per il web"

ULTIME NEWS - UNONOTIZIE.IT - Servono "nuove regole per proteggere il web dai contenuti pericolosi"...

TRUFFE AGLI ANZIANI / continua l’azione di prevenzione di ANAP Confartigianato contro le truffe agli anziani

Ultime news - unonotizie.it - Continua l’azione di prevenzione di Confartigianato – Gruppo ANAP...

INSTAGRAM / svolta eCommerce per Instagram che sfida Amazon e eBay

Ultime news- UnoNotizie.it - Svolta eCommerce per Instagram che sfida Amazon e eBay permettendo...

LA COMUNCAZIONE SOCIAL NEI COMUNI / l’ANCI ha ospitato l’evento formativo dell’Odg sulla comunicazione social dei comuni

E’ stata l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni italiani),   ad ospitare, a Roma,...

EUROSTAT, POVERTA' / gli abitanti del Sud Italia tra i più poveri dellʼUe, record negativo in Calabria

Ultime news - Unonotizie.it - Gli abitanti del Mezzogiorno si confermano fra i più poveri...

POPOLAZIONE, ISTAT / cresce solo il numero degli anziani, 13,8 milioni gli over 65

Ultime news - UnoNotizie.it -  - Prosegue la crescita, in termini assoluti e relativi, della...

SAFER INTERNET DAY / Unicef: online 7 giovani su 10 ma aumentano violenza, cyberbullismo e molestie digitali

Ultime news - unonotizie.it - In occasione del Safer Internet Day, Unicef ricorda i pericoli online...

IL GIORNALISMO NELL'ERA DIGITALE / il sistema dell'informazione nel diluvio dei dati: la nuova sfida per l’etica del giornalismo

In continuità con il primo, di mercoledi 12 Dicembre 2018, s’è svolto, mercoledi 30 Gennaio...