“L’impegno politico nella letteratura”: è il tema affrontato dal Prof. Vincenzo De Caprio nel quarto incontro del secondo modulo dell’Itinerario di formazione politica organizzato dall’Associazione Gens Viterbo, in collaborazione con l’Università agli Studi della Tuscia.
Docente di letteratura italiana presso la Facoltà di Lingue e Direttore del Centro Interdipartimentale di ricerca sul viaggio dell’Ateneo viterbese, il Prof. De Caprio ha analizzato l’evoluzione della rilevanza sociale e del ruolo avuti dall’intellettuale italiano, soprattutto a partire dall’Illuminismo in poi.

Nel suo intervento, dopo aver illustrato brevemente i tre momenti dell’Umanesimo, della Controriforma e dell’Illuminismo come gli unici in cui la letteratura in Italia sia stata creatrice di valori sociali condivisi, il Prof. De Caprio ha affermato che solo dall’Illuminismo in poi l’impegno politico dell’intellettuale è stato costante e nel secondo dopoguerra ha avuto il suo acme.  
Si è verificato tuttavia il paradosso per cui, quanto più la letteratura veniva affrontando temi di interesse civile, tanto meno l’influenza dei letterati risultava significativa ed anzi la loro funzione veniva sempre meno sentita e se ne attenuava l’incisività. È un fenomeno che si è ulteriormente velocizzato a partire dalla fine del neorealismo, fino ad arrivare agli anni novanta, in cui si è verificato un vero e proprio corto circuito tra la cultura e gli intellettuali da una parte e la società dall’altra.

Riprendendo il pensiero espresso dal critico letterario Alberto Asor Rosa nel suo ultimo libro “Il grande silenzio”, il Prof. De Caprio ha spiegato la difficile situazione culturale e politica che l’Italia sta attraversando attualmente, nell’era della globalizzazione.
“Asor Rosa definisce la società italiana come una ‘civiltà montante’, caratterizzata cioè da una smisurata crescita dei mass media e da una massa che non è più conflittuale, come lo era quella ottocentesca e del primo Novecento – ha affermato il Prof. De Caprio – Per la nostra attuale società, già i valori della Resistenza, ad esempio, non sono più validi. È una situazione voluta non più da élite, ma da poteri forti che cercano solo i loro interessi ed ha provocato sostanzialmente un’omologazione del vivere e del pensare che è parallela all’omologazione dei processi economici in un mondo ormai globalizzato. L’effetto è stato quello di provocare la nostra incapacità all’indignazione, che è alla base di ogni volontà di intervento in campo politico e sociale, condannandoci ad un eterno presente, dove tutto si equivale, senza memoria del passato né speranza per il futuro”.

In questo contesto, il Professore ha osservato che la società, la cultura e la letteratura stanno ancora cercando valori validi che riescano ad interpretare il nuovo tipo di massa, non più conflittuale. Il ruolo della letteratura, quindi, è totalmente cambiato, se non addirittura stravolto. Difatti gli autori della narrativa attuale sono più interessati a raccontare i drammi esistenziali di individui che sentono il mondo che li circonda come qualcosa di estraneo al loro quotidiano, piuttosto che cercare di incidere nel tessuto sociale con una precisa presa di posizione politica, né tanto meno i saggisti desiderano assumere tale ruolo. L’impegno politico, oggi, in letteratura, viene invece espresso efficacemente da generi ibridi in cui il racconto si fonde all’indagine giornalistica, come nel caso del libro di Saviano, “Gomorra”.

L’Itinerario di formazione politica “La politica è una cosa seria…” è un’iniziativa con cui l’Associazione Gens  Viterbo, da sempre attenta ai valori della dignità e del rispetto della persona, intende fornire a tutti i cittadini e agli studenti universitari, per i quali la partecipazione ha valore di credito formativo, gli strumenti utili alla crescita di una coscienza critica individuale riguardo alle tematiche della vita politica e sociale del nostro Paese.
Il prossimo ed ultimo incontro è previsto per il 25 febbraio prossimo.
 
- Uno Notizie Tuscia - ultime news Viterbo -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Cronaca

VILLAGGIO DI NATALE A VITERBO: CHRISTMAS VILLAGE /eventi mercatini di Natale 2019, scopriamo Viterbo Sotterranea

Ultime news - UnoNotizie.it - VILLAGGIO DI NATALE VITERBO: CHRISTMAS VILLAGE 2019 / eventi...

VITERBO CHRISTMAS VILLAGE 2019 / Viterbo Sotterranea nel Villaggio di Natale, nel cuore del centro storico

Ultime news - Unonotizie.it - VITERBO CHRISTMAS VILLAGE 2019 / Viterbo Sotterranea nel...

VISITA GUIDATA VITERBO / cosa vedere a Viterbo con la guida turistica della Tuscia

Ultime news Viterbo, visita guidata a Viterbo ed alla sotterranea - Unonotizie.it - Ogni weekend...

HALLOWEEN, "NOTTE DI MEZZO" A VITERBO / a Viterbo Sotterranea tre giorni di eventi legati alla magia e alla tradizione

Si dice che Halloween sia un punto di incontro nello spazio e nel tempo tra i mondi al di qua e al...

SUONI DELLA GEOLOGIA D’ITALIA / il tour 2019 domenica al Muvis con il grande Guidolotti a ingresso gratuito

Continua il tour di EMusic - the Sound of the Earth "Suoni dalla Geologia d'Italia" che...

VITERBO SOTTERRANEA / serata emozionale con visita guidata nei nuovi sotterranei di Viterbo

Il prossimo 9 Novembre, alle ore 17.30, la musica antica sarà ospite d’eccezione in una delle...

VILLA LANTE DI BAGNAIA, GRAN BALLO OTTOCENTESCO / danzatori in costume d'epoca si esibiranno nei giardini della splendida Villa Lante

Mercoledì 4 settembre 2019 dalle ore 18:00 alle 20:30 si terrà il Gran ballo Ottocentesco...

TUSCIA, FESTE DEL VINO / dal 26 luglio al 25 agosto in programma oltre 150 appuntamenti in vari borghi

Presentate questa mattina nella suggestiva sala “Martino IV” nella Rocca dei Papi di...