Sventola anche in Toscana il vessillo del Coordinamento Gestione Corretta Rifiuti e Risorse di Parma, sceso in massa sabato in Toscana a sostenere a Montale la vertenza contro l'inceneritore che ha avvelenato con le diossine il latte materno di due mamme.

Un pullman della Tep ha accompagnato i sostenitori del Gcr alla manifestazione regionale, coordinata da Fabrizio Bertini, che ha raccolto una settantina di movimenti toscani ad Agliana, da dove è partito il variopinto e rumoroso corteo che ha raggiunto l'impianto di incenerimento di Montale, Pistoia.
Nonostante il clima festoso e la partecipazione di centinaia di famiglie e bambini, nel cielo toscano volteggiava un elicottero della Polizia e i tombini erano stati sigillati, quasi a voler dipingere il movimento come quello che non è. Un dispiegamento di forze dispendioso, inutile, eccessivo, forzato, che ha vegliato su persone tranquille e allegre, colpevoli solo di manifestare la preoccupazione per il futuro dei figli, anche dei figli degli stessi poliziotti e carabinieri, una protesta civile per far svegliare dal torpore le amministrazioni locali, schiacciata dagli interessi delle ex municipalizzate che diventate oggi Spa, non si interessano più della salute dei cittadini ma la mettono in secondo piano rispetto ai loro profitti.

Oltre un migliaio di manifestanti, giunti da tutta la regione, ha fatto massa nella piazza di Agliana, presenti Paul Connett, il chimico americano sostenitore della strategia rifiuti zero, Rossano Ercolini di Ambientefuturo, Christian Abbondanza della casa della legalità, Patrizia Gentilini, oncologa di Forlì. Erano tra gli altri l'Isde (Medici per l'Ambiente), WWF, Medicina Democratica, e naturalmente lo striscione del GCR.

Ad aprire il corteo i Guerrilla Trash con costumi fatti con materiale riciclato, che hanno dato quel tocco di allegria, colore e sberleffo a tutta la manifestazione seguita in diretta da Radio Sonar. Musica, teatro di strada, cori a canti per raccogliere l'attenzione attorno ad uno dei problemi ambientali della nostra penisola, quei cinquanta inceneritori che metodicamente avvelenano il Belpaese con il loro carico di diossine e metalli pesanti, sostanza che non si disperdono ma che si accumulano nei terreni sino ad entrare nella catena alimentare.

La manifestazione di Montale è terminata davanti all'inceneritore dove anche il GCR con Sandro Tore ha portato il suo contributo e la sua voce, ricordando la situazione parmigiana e gli sviluppi seguiti alla manifestazione nazionale di Parma del 17 aprile scorso.

Le foto della manifestazione sono disponibili on line a questo indirizzo: www.flickr.com/photos/noinceneritoreparma/sets/72157623992957453/show/

Qui invece il video di una tv locale con l'intervista a Francesco Barbieri: www.youtube.com/watch?v=k_UE33Vj4jY

Il Gcr sarà presente alla fine della settimana a Firenze a Terrafutura, mostra convegno internazionale, nello stand di Ambientefuturo. Emanuela Baistrocchi presenterà  la situazione di Parma al convegno “10 passi verso rifiuti zero”, presso la Sala della Volta.

Coordinamento Gestione Corretta Rifiuti e Risorse



- Uno Notizie Parma- Ultime notizie ambiente, gestione rifiuti

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Un libro di Antonello Durante per capire il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...