Ultime notizie Malta: Greenpeace per salvare il tonno rosso - Nelle ultime ore di ieri, gli attivisti di Greenpeace sono stati impegnati in un'azione non violenta per cercare di liberare dei tonni rossi da una gabbia che li trasportava verso un allevamento a Malta.  La risposta dei pescatori al tentativo degli attivisti è stata violenta: hanno addirittura sparato dei razzi di segnalazione. Successivamente è intervenuta anche la guardia costiera maltese che ha cercato di allontanare gli attivisti con cannoni ad acqua.


La gabbia conteneva esemplari di tonno rosso, specie ormai sull’orlo del collasso, pescati pochi giorni fa e destinati a essere ingrassati in allevamento per poi essere venduti, a caro prezzo, soprattutto in Giappone.
Se l’Unione Europea ha ordinato solo pochi giorni fa ai propri pescherecci di ritornare in porto, dichiarando chiusa la stagione di pesca, le operazioni in mare continuano. Tutti i Paesi extracomunitari stanno pescando, mentre anche le flotte comunitarie sono impegnate nelle attività connesse all'ingrasso dei tonni - come quella a cui Greenpeace si è opposta oggi - che stanno portando all’estinzione questa specie.

«Fermare la pesca è l’unica cosa responsabile da fare, per il futuro di questa specie e del nostro mare – afferma Giorgia Monti responsabile della campagna mare di Greenpeace -  Le condizioni di questo stock sono l’esempio lampante del fallimento della gestione della pesca nel Mediterraneo, con risorse ittiche ed ecosistemi al collasso e migliaia di posti di lavoro bruciati».

Gli attivisti sono entrati in azione a bordo di sette gommoni lanciati dalla Rainbow Warrior e dall’Artic Sunrise, due navi di Greenpeace che si trovano nel Mediterraneo per difendere il tonno rosso e fare ciò che per anni i governi non hanno fatto. Greenpeace chiede la chiusura della pesca e la creazione di riserve marine in aree chiave per la riproduzione del tonno rosso per permettere il recupero dello stock.

L’Italia ha già fatto un passo importante, decidendo di non far pescare la propria flotta di tonnare volanti quest’anno. Ci auguriamo che il nostro Paese rafforzi la propria posizione chiedendo la chiusura della pesca fino al recupero dello stock e adoperandosi per proteggere, con riserve marine, aree chiave per la riproduzione di questa specie, come le acque delle Isole Baleari, o del Canale di Sicilia.


- Uno Notizie dal mondo - ultime news Malta -

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...