Ultime notizie Festival dell'Unità a Roma - Arriva al Festival Nazionale de ‘L’Unita’, in corso alle Terme di Caracalla a Roma, il libro di Carlo Patrignani ‘Lombardi e il fenicottero’, edito da ‘L’Asino d’oro’. Una serata, quella di domani, che il Pd romano ha voluto dedicare Riccardo Lombardi, l’Ingegnere ‘acomunista  che sognava una societa’ socialista “quella che riesce a dare a ciascun individuo la massima liberta’ di decidere della propria esistenza e di costruire la propria vita”.

E assieme al primo prefetto di Milano liberata  nel 1945 dal nazi-fascismo, al teorico del ‘riformismo rivoluzionario’ finalizzato alla costruzione di  una “societa’ diversamente ricca”, perche’, “vogliamo un diverso tipo di benessere, che domanda piu’ cultura, piu’ soddisfazione ai bisogni umani, piu’ capacita’ (e tempo) per gli operai di leggere Dante e apprezzare Picasso”, quel benessere che ancora oggi non c'e’,  sara’ ricordata la donna che gli fu accanto per 52 Capodanni, Ena Viatto, ‘il fenicottero’ comunista che diffondeva materiale di stampa clandestino.

Profondamente atea, a 13 anni chiuse i conti con la religione, e antidogmatica, Ena non  accetto’ la logica staliniana del ‘o con me o contro di me’ che si esprimeva con le ben note ‘purghe’ fino ai gulag e, come lei stessa racconta, con l’Ingegnere “non comunista ma amico degli antifascisti”, ritrovo’ la gioia di discutere e polemizzare, il gusto della dialettica e del confronto.   Una coppia, dunque, orginalissima, fuori dagli schemi, refrattaria alle verita’ rivelate come ai dogmi, allergica a prepotenze e violenze, stravaganti e un po’ anarcoidi, “abbiamo sofferto e pagato…ma ne valeva la pena”, ripeteva Ena e aggiungeva, “s’il etait a refaire, je le referais’.

Erano entrambi per una scelta di vita precisa,  lontanissimi dai fasti, dalle feste e dai privilegi offerti dalla politica e proprio per questo una coppia scomoda e ingombrante tanto ai loro tempi quanto ancora oggi. Non a caso se dal 18 settembre 1984 le Istituzioni repubblicane, quelle che aveva contribuito a costruire, non sono ancora riuscite a commemorare ufficialmente Lombardi, dall’11 novembre 1986 nessuno si e’ mai occupato di Ena che, per la sua storia di partigiana e militante comunista, il suo alto livello culturale, non e’ stata di certo inferiore ad altri ‘fenicotteri’,celebrati ed incensiti, come Rita Montagnana o Nilde Jotti.

“Ha mai pensato di avere piu’ soldi?” fu chiesto a Lombardi e la sua risposta risulta davvero irreale, oggi come allora, guardando le vicende politiche:  “Non avrei saputo che farne. Non ho neanche una casa. A me basta poter comperare libri”. Un libro, ‘Lombardi e il fenicottero’, alla seconda ristampa, che nel ricostruire minuziosamente la storia di Lombardi prima azionista e giellista, poi socialista, ne disegna i tratti salienti: onesta’, rigore, integrita’,  da una parte, intelligenza e lungimiranza, ricerca e studio, dall’altra, qualita’ rare ieri e rarissime oggi che ne fanno un uomo di ‘profonda cultura’, prestato alla politica.

Un utopico che ebbe ragione con decenni di anticipo: ben prima di drammatici eventi ritenne ‘non riformabile’ il sistema sovietico  ma dovettero arrivare prima il 1956, l’invasione dell’Ungheria e poi il 1969, l’invasione di Praga, per rendersi conto di quale  regime totalitario era stato costruito in Russia e, cosa ancora piu’ grave, si dovette attendere il 1989, il crollo del Muro di Berlino, per constatare il fallimento di quel comunismo. 

Il suo ‘acomunismo’ che non era affatto ne’ ‘anticomunismo’ ne’ ‘filocomunismo’  lo porto’ a scontrarsi non solo con il Pci del quale metteva in discussione l’egemonia culturale ma anche con il Psi: fu Lombardi a portarvi inizialmente il principio dell’autonomia, quando da Nenni a Pertini a Morandi, la maggioranza era per il Fronte Popolare con il Pci, bocciato sonoramente alle elezioni del 18 aprile 1948, e poi  quello dell’alternativa, saldamente unito al primo, come superamento del modello di societa’ attuata dalla Dc. Restare sempre in bilico sempre mai cedere all’anticomunismo o al filocomunsimo, fu la grande percio’ eresia’ di Lombardi che le rese indigesto e ammirato, osteggiato e rispettato, ma mai nessuno ha potuto metter in discussione la sua onesta’ ed integrita’.    



- Uno Notizie Lazio - ultime news Roma -


Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Libri

Un libro di Antonello Durante per capire il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

"LA MAFIA ORDINA: SUICIDATE ATTILIO MANCA" / presentato a Viterbo il libro-inchiesta sulla morte di Attilio Manca

Ultime news - Unonotizie.it - E' stato presentato presso la libreria Etruria a Viterbo il...

"LA MAFIA ORDINA: SUICIDATE ATTILIO MANCA " / a Viterbo presentazione del libro-inchiesta sul caso di Attilio Manca

Ultime news - Unonotizie.it - E’ un caso irrisolto, con molte ombre, quello raccontato nel...

LAZIO, ROMA: Presentazione libro ''Bambini Vittime'' / Domani al Tribunale per i minorenni di Roma

Roma, ultime news - UnoNotizie.it - Verrà presentato al pubblico venerdì 30 maggio alle ore 16.30...

LAZIO, CULTURA LIBRI VITERBO / Venerdì ultimo appuntamento con Resist 2013

Lazio, Viterbo libri www.UnoNotizie.it - Chiude Resist 2013 IX edizione, con il successo editoriale...

PUGLIA LIBRI LECCE / Iniquotour, presentazione libro Macelleria Equitalia

Puglia libri Lecce www.UnoNotizie.it - Si chiama “INIQUOTOUR – perché un’altra Italia è...

TOSCANA LIBRI FIRENZE / Tolkien e Pascoli in un progetto sulla lingua antica

Toscana, libri letteratura, Firenze,www.UnoNotizie.it - Pascoli e Tolkien, due autori distanti...

LAZIO, OSTIA CULTURA / Festa del libro: grande successo di pubblico

 Lazio, Ostia Festa del libro ultime news www.UnoNotizie.it - Si riconferma come appuntamento...