Per fortuna, per i cittadini e per le imprese esistono tanti altri modi di dimostrare la propria sensibilità in questo campo. E, per quanto possa sembrare strano, la Rete ci può dare una mano!

Pensiamo, tanto per cominciare, agli innegabili vantaggi del telelavoro.
Un’azienda che offrisse ai propri impiegati la possibilità di lavorare da casa darebbe un forte contributo alla riduzione delle emissioni. Anche privilegiare videoconferenze e chat rispetto alle dispendiose visite e riunioni intercontinentali può fare la differenza, specialmente nelle grandi realtà multinazionali.

Il web ci aiuta a essere green anche come acquirenti: studi specializzati hanno dimostrato, per esempio, che il commercio elettronico genera un impatto del 40% inferiore alla Grande Distribuzione Organizzata (GDO), perché limita i passaggi intermedi fra produttore e consumatore. Per non parlare della digitalizzazione: sempre più persone acquistano mp3 al posto di cd ed e-book al posto di libri, contribuendo a diminuire il dispendio di risorse e la necessità di trasporti su larga scala.

Ormai, inoltre, sembra essere alle porte un’altra rivoluzione, quella del cloud computing, ovvero la possibilità di salvare i nostri dati online anziché su dispositivi fisici come hard disk e chiavette USB. Una vera svolta che permetterebbe anche di frenare il pericoloso aumento di e-waste.

Certo, rimangono ancora alcuni ostacoli. In primis la mancanza di una strategia ben strutturata per sfruttare al meglio tutte le potenzialità offerte dalla Rete. Inoltre, il nostro Paese risente di infrastrutture poco adeguate: senza banda larga per tutti, solo una parte della popolazione avrà una connessione efficiente. Infine, serve una sorta di rivoluzione culturale. Perché il web ci può aiutare solo a patto di adottare una filosofia di consumo più consapevole: informarsi e consumare meglio, con un occhio di riguardo alla sostenibilità dei nostri comportamenti quotidiani.



Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...