Continua fino al 19 settembre a Foligno (Perugia) presso Palazzo Trinci, la mostra "Grottesco Incanto de li Cunti" realizzata in occasione dell'apertura del Festival Segni Barocchi e dedicata alla fiaba barocca.

La mostra, allestita a Foiligno con cui si è inaugurata la XXXI edizione di Segni Barocchi, rappresenta il secondo intervento del progetto di mostre sulla fiaba barocca e quest’anno l’attenzione è stata dedicata ai racconti fiabeschi di Giambattista Basile, illustrati da Mariella Carbone. La mostra intende reinterpretare, in immagini e figure, le suggestioni nate dalla lettura appassionata de Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile.

L’allestimento si propone di creare un’esperienza sensoriale, catturando alcune atmosfere del libro, soprattutto quelle fatte di contrasti e specularità: lo scurrile e la poesia, l’incanto e il grottesco. Le scene, gli oggetti e le illustrazioni diventano rilettura degli elementi e dei temi, della ratatouille presente nelle favole del Basile ma anche nella Napoli di oggi.

La dimensione teatrale è il tema dominante dell’allestimento e Palazzo Trinci ospita, quale teatro ideale, il percorso illustrativo e scenico che si apre nella scala gotica, fulcro di tutto l’allestimento, e continua nella Stanza delle 10 narratrici con i protagonisti principali del libro di Basile e nella Stanza delle figure magiche dei racconti, folla di streghe, fate, orchesse e principesse visti come personaggi immaginari e onirici di un profano presepe napoletano. Il percorso si conclude nella Stanza de lo cunto dove illustrazioni e brani recitati dalla voce di Maurizio Merolla, attore e regista teatrale, danno corpo ad una delle storie più intriganti, scurrili e moderne del testo di Basile, La vecchia scorticata; così le illustrazioni, le figure e le maschere sono ispirate a Lo cunto de li cunti  sempre dello stesso Basile.

Il progetto di allestimento è di Mariella Carbone e Antonio D’Arco; il catalogo è curato da Emanuele De Donno di Viaindustriae; la voce recitante è di Maurizio Merolla.

La mostra resterà aperta fino al 19 settembre, dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 19,00 (escluso il lunedì).

Informazioni
Segreteria organizzativa, Segni Barocchi Festival, Auditorium San Domenico, largo Frezzi, 8 - Foligno
Tel. 0742.344672
auditorium@comune.foligno.pg.it

Per informazioni turistiche
Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica del Comprensorio Folignate-Nocera Umbra
Corso Cavour, 126 - Foligno
Tel. 0742.354459
info@iat.foligno.pg.it

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Turismo

Etruria: benvenuti al Geoparco degli Etruschi

Forse gli abitanti locali neppure ne sono a conoscenza, ma l'Etruria è finalmente destinata ad...

TUSCIA: CIVITA DI BAGNOREGIO CANDIDATA UNESCO

Negli ultimi sette anni si sono registrati numeri in aumento di visitatori italiani e stranieri;...

Altare prima del trono: nacque a Sovana Gregorio VII, Papa che cambiò la storia

L'altare prima del trono: a Sovana Gregorio VII, il Papa che cambiò il corso della storia...

Tuscia, turismo all'aperto: emozionanti visite guidate a Viterbo e Civita di Bagnoregio

Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. In...

Viterbo, visite guidate. Cosa vedere in un giorno: prosegue “VITERBO SOTTOSOPRA”

Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. Nella...

Alto Adige, estate all’aria aperta sulle Dolomiti

Dopo l’emergenza Covid-19 tutti sentiamo la necessità di ossigenare mente e corpo e di...

PALAZZO FARNESE A CAPRAROLA, COSA VEDERE CON LE VISITE GUIDATE

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

Orchestra Italiana del Cinema: video e nuovo hahstag “Tutti Amiamo L’Italia

L’Orchestra Italiana del Cinema pubblica un suggestivo video di ottimismo e speranza lanciando il...