Turismo, ultime news Roma
- E’ stata presentata a Roma  la “4^ edizione di VisiTuscia”, promossa dall’Assessorato al Turismo della Provincia di Viterbo e dalla Camera di Commercio di Viterbo, con il supporto dell'Assessorato al Turismo della Regione Lazio e dell’Enit-Agenzia Nazionale per il Turismo e l’assistenza tecnica del CAT (Centro Sviluppo Imprese) di Viterbo. Hanno assicurato il loro patrocinio le Associazioni di categoria Assotravel-Confindustria, Assoviaggi-Confesercenti e Fiavet-Confturismo.

La manifestazione, che si svolgerà dal 30 settembre al 3 ottobre 2010 a Civita Castellana (Viterbo,) si prefigge lo scopo di promuovere e commercializzare il territorio della provincia di Viterbo e tutte le sue attrattive con azioni mirate di marketing turistico “fortemente orientato”, come ha tenuto a precisare Vincenzo Peparello, responsabile marketing della manifestazione.

Protagonista della conferenza stampa, benché assente, è stato, però, il neo assessore al Turismo della Regione Lazio, Stefano Zappalà il quale, attraverso il suo addetto stampa, Lidano Grassucci, ha colto l'occasione per annunciare tutte le iniziative che si stanno studiando per far crescere il turismo nella regione. “Tra i primi provvedimenti, ha detto Grassucci, figura la presentazione, tra breve, di un piano triennale per il turismo (2011-2013), elaborato in piena sinergia direttamente con la presidente Polverini.

Gli attori principali di questo piano saranno le associazioni degli imprenditori, i quali saranno chiamate ad esprimersi sui contenuti del piano, a presentare le loro osservazioni, per pervenire alla stesura definitiva di un testo condiviso da tutti, pubblici e privati”.  All'ordine del giorno dell'assessorato anche la costituzione di un Convention Bureau che la Regione non ha mai avuto, la definizione di accordi per diversificare le escursioni dei 5 milioni di crocieristi che sbarcano ogni anno a Civitavecchia, la rivitalizzazione del turismo termale (la Regione è ricca di Terme non del tutto sfruttate appieno), del turismo invernale, con la riqualificazione del Terminillo e del turismo congressuale, non appena la nuova struttura di Fuscas sarà pronta. Tra le altre iniziative è stato annunciato un grande evento che si svolgerà alla Nuova Fiera di Roma in novembre.

Il programma di VisiTuscia si articola su quattro giorni e prevede per venerdì 1° ottobre, un Workshop, che si terrà nello straordinario scenario del Forte Sangallo,  fra gli operatori viterbesi dell’offerta e quelli della domanda provenienti da una decina di regioni italiane e per la seconda volta, dopo la positiva esperienza dello scorso anno, anche dall'estero. I mercati prescelti saranno quelli di lingua tedesca (Germania, Austria e Svizzera) e del nord Europa. Sono previsti anche un educational tour, riservato agli operatori partecipanti al workshop, e un press tour riservato ai giornalisti della stampa nazionale presenti all’evento.

A fare gli onori di casa all'Enit, il dirigente Marco Bruschin il quale, nel presentare la manifestazione, non ha mancato di affrontare alcune problematiche relative all'Ente/Agenzia e in particolare alla ristrutturazione in atto che porterà ad un cambio di ruolo, indirizzato sempre più ad una “consulenza di servizio”, e tutte le altre iniziative in atto, fra le quali la collaborazione con la Rai per la produzione di spot e alla partecipazione ad alcune borse turistiche internazionali, fra le quali spicca, per novità, la Fiera del Lusso di Cannes.

Unanime l'elogio ai prodotti turistici della Provincia di Viterbo e alle sinergie tra pubblico e privato che hanno sancito il successo di questa manifestazione, come ha fatto l’Assessore al Turismo di Palazzo Gentili, Andrea Danti, secondo cui  “la collaborazione con gli operatori turistici, locali e non, è fondamentale in un’ottica di sviluppo del settore. La Tuscia ha delle potenzialità enormi, spesso non del tutto sfruttate, e per questo, vetrine importanti come VisiTuscia costituiscono un’opportunità concreta per mettere in mostra il patrimonio artistico, culturale e naturale del nostro territorio”.
L'attenzione e l'interesse che la manifestazione ha saputo suscitare nelle precedenti occasioni è stata sottolineata anche dal Presidente della Camera di Commercio di Viterbo, Ferindo Palombella, secondo il quale “la realizzazione della quarta edizione di Visituscia rappresenta un traguardo significativo per la promozione del turismo della provincia di Viterbo, non solo per il crescente numero di partecipanti ma anche per la continuità data a un progetto che mira a valorizzare le peculiarità del territorio a livello nazionale e internazionale”.

Presente, tra i molti rappresentanti pubblici e privati, anche  Federica Alatri, presidente dell'Agenzia per la Promozione Turistica di Roma e Lazio, che ha salutato con particolare favore questa quarta edizione di VisiTuscia.  “Una manifestazione, ha detto, che sta riscuotendo anno dopo anno un successo crescente. Un momento di incontro allargato su quanto di meglio la provincia e il territorio di Viterbo sono in grado di presentare e offrire alla vasta platea dei tour operator italiani ed esteri”.

Per Vincenzo Peparello, Coordinatore del progetto nonché Presidente del CAT di Viterbo, infine, “è significativo come tutto ciò arrivi dopo aver tenacemente perseguito una politica, quella della concertazione, che sta finalmente dando i suoi frutti. L'unico modo per poter attuare quella strategia di potenziamento della Tuscia sui mercati nazionali e internazionali che ci eravamo proposti all'inizio di questa avventura. La Tuscia, situata nel cuore dell’Italia, al confine con l’Umbria e la Toscana, dotata di un patrimonio artistico-culturale, storico, ambientale, termale, enogastronomico, congressuale e religioso, può accogliere ogni forma di turismo e fare concorrenza ad ogni altra realtà territoriale nazionale. Il workshop, che rappresenta la punta di diamante della manifestazione, servirà proprio a far conoscere queste potenzialità e gli operatori che interverranno potranno rendersi conto di persona di quanto ci sia di vero in tutto questo”


Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Turismo

Etruria: benvenuti al Geoparco degli Etruschi

Forse gli abitanti locali neppure ne sono a conoscenza, ma l'Etruria è finalmente destinata ad...

TUSCIA: CIVITA DI BAGNOREGIO CANDIDATA UNESCO

Negli ultimi sette anni si sono registrati numeri in aumento di visitatori italiani e stranieri;...

Altare prima del trono: nacque a Sovana Gregorio VII, Papa che cambiò la storia

L'altare prima del trono: a Sovana Gregorio VII, il Papa che cambiò il corso della storia...

Tuscia, turismo all'aperto: emozionanti visite guidate a Viterbo e Civita di Bagnoregio

Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. In...

Viterbo, visite guidate. Cosa vedere in un giorno: prosegue “VITERBO SOTTOSOPRA”

Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. Nella...

Alto Adige, estate all’aria aperta sulle Dolomiti

Dopo l’emergenza Covid-19 tutti sentiamo la necessità di ossigenare mente e corpo e di...

PALAZZO FARNESE A CAPRAROLA, COSA VEDERE CON LE VISITE GUIDATE

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

Orchestra Italiana del Cinema: video e nuovo hahstag “Tutti Amiamo L’Italia

L’Orchestra Italiana del Cinema pubblica un suggestivo video di ottimismo e speranza lanciando il...