La Turchia si avvia verso un nuovo capitolo della sua storia costituzionale. E' stata infatti approvata la riforma della Costituzione con il 58 per cento dei "sì" degli elettori, accettato il pacchetto di emendamenti a 26 articoli della Carta costituzionale proposto dal partito islamico al governo Giustizia e Sviluppo (Akp) del primo ministro Tayyip Erdogan. Stando ai dati ufficiali, l'affluenza alle urne è stata del 77% su circa 50 milioni di aventi diritto al voto. Un risultato che consentirà al premier Tayyip Erdogan di vincere un terzo mandato alle elezioni politiche, programmate per luglio 2011. Il premier turco ha dovuto procedere all'avvio di un processo di democratizzazione per del Paese per adeguarlo agli standard richiesti per l'adesione della Turchia all'Unione Europea, ottenendo l'approvazione di Bruxelles.

Il Commissario all'allargamento Stefan Fuele si è detto soddisfatto per quanto votato dagli elettori turchi, ma certamente non può avere un peso fondamentale per l'entrata nell'Ue. Tutti i processi di cambiamento del Paese verranno seguiti attentamente anche gli scottanti campi della libertà di espressione e religiosa".

Gli emendamenti interessano soprattutto la riorganizzazione della magistratura, i rapporti tra giustizia civile e militare: i civili non potranno più essere processati da tribunali militari e i militari potranno essere processati da tribunali civili e gli alti gradi della Corte costituzionale.. Tra i principali emendamenti apportati alla Costituzione contemplano anche i diritti civili di donne, bambini, disabili e anziani. A partire da ora il diritto di una persona di recarsi all'estero sarà limitato solo per ordine di un giudice e sarà inoltre garantito per tutti i cittadini il diritto alla privacy.

Soddisfatto anche il presidente Usa Barack Obama affermando che l'alta affluenza alle urne e' una prova della "vitalita' della democrazia turca".

Non è per nulla tranquilla l'opposizione che vede la riforma voluta dal partito al governo come un tentativo di 'golpe strisciante' dell'Akp, nella ricerca di limitare il potere della magistratura, attraverso il controllo dell' esecutivo, e riducendo ancora di piu' l'influenza nella vita sociale e politica delle forze armate.
 

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

Arriva un taxi carico d'amore e... incontra Viterbo Sotterranea

Viterbo, piazza della Morte è silenziosa e fin troppo tranquilla; poche persone passeggiano a...

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...