Nel 2009 sono morti 8,1 milioni di bambini. Nel 1990 erano 12,4. I nuovi dati Unicef confermano dunque rilevanti progressi nei tassi di mortalità infantile, calata di un terzo. In termini percentuali, si passa dall'8,9% del 1990 al 6% dell'anno scorso: 12 mila al giorno in meno. Il dato si aggiunge al trend positivo registrato da un'altro studio Onu-Banca Mondiale, presentato pochi giorni fa, da cui si e' appreso che il numero di donne morte per complicazioni legate alla gravidanza e al parto e' diminuito del 34%, da un valore stimato di 546 mila decessi nel 1990 a 358 mila nel 2008.

Fin qui i dati positivi. Ma la tragedia delle morti infantili continua: circa 22 mila bambini sotto i cinque anni continuano a morire ogni giorno e il 70% di queste morti si verificano nel primo anno di vita del bambino. La mortalita' infantile sotto i 5 anni, inoltre, e' sempre piu' concentrata in pochi paesi. Circa la meta' dei decessi dei bambini sotto i 5 anni a livello mondiale nel 2009 si e' verificato in soli cinque stati: India, Nigeria, Repubblica Democratica del Congo, Pakistan e Cina. I piu' alti tassi di mortalita' infantile rimangano nell'Africa Sub-sahariana, dove un bambino su otto muore prima dei cinque anni (un evento 20 volte piu' frequente rispetto alla media di uno su 167 delle regioni sviluppate). L'Asia meridionale ha il secondo tasso piu' alto, con 1 bambino su 14 che muore prima dei cinque anni.

Sebbene il calo nei tassi di mortalita' infantile sia stato decisamente piu' netto negli anni 2000-2009 rispetto al decennio precedente, la diminuzione non avviene ancora al ritmo necessario -soprattutto in Africa Sub-sahariana, Asia meridionale e Oceania- per raggiungere il 4^ Obiettivo di sviluppo del millennio, che prevede per il 2015 un declino di due terzi della mortalita' rispetto al livello del 1990.

Le nuove stime sono state pubblicate nel rapporto 2010 "Levels & Trends in Child Mortality", realizzato dall'Igme, il gruppo inter-agenzie dell'Onu per la stima della mortalita' infantile e in uno speciale editoriale su The Lancet.

Fonte: Agenzia Dire
www.dire.it

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

Domenica 7 luglio gratis a Palazzo Farnese di Caprarola e Villa Lante

Un’occasione da non perdere per visitare Villa Lante il meraviglioso parco con i suoi giardini...

VITERBO: CAMMINANDO DAL RESPOGLIO ALLA QUERCIA UTILIZZANDO L'ANTICO PERGOLATO

Attualmente a Viterbo il quartiere Respoglio è collegato a La...

DMO Expo Tuscia press tour a Viterbo, Montefiascone e Bolsena

Continuano a pieno ritmo le attività della DMO Expo Tuscia. Dopo gli appuntamenti al TTG/Rimini...

San Pellegrino in Fiore, eventi a Viterbo Sotterranea

San Pellegrino in Fiore, domenica a Viterbo SotterraneaDomenica in programma visite guidate alla...

TV, Osvaldo Bevilacqua e Sergio Cesarini promuovono Viterbo

Osvaldo Bevilacqua, giornalista detentore dal 2015 del Guinness World Records TV per il Travel...

Bolzano, Loacker: dolce ricetta aziendale dalla squisita bontà famigliare

Sostenibilità significa avere uno stile di vita rispettoso delle risorse a disposizione, in grado...

DOBBIAMO MOLLARE? /riflessioni su TarquiniaCittà di Luigi Daga. Cita le infiltrazioni mafiose a Tuscania

A seguire l\'articolo scritto 15 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...