''COSE NOSTRE'', RICORDANDO ANGELO VASSALLO
- Venerdì 5 novembre 2010, esattamente a due mesi dal brutale assassinio del sindaco di Pollica Angelo Vassallo, la rete propone “Cose nostre: per la legalità e la cultura, ricordando Angelo Vassallo”.
Proprio venerdì 5 novembre 2010 dalle ore 20 alle ore 24 (e con un'anteprima dalle ore 19.30) andrà in onda “a rete
unificata” una maratona per la legalità e la cultura.

Ad oggi il progetto è promosso dal network Altratv.tv, Federazione delle micro web tv FEMI, Ipazia Preveggenza Tecnologica, Current, Valigia Blu, Repubblica, Wired, l'Unità, Rainews24, De Agostini, U-Station, Raduni, YouDem. All'iniziativa ha aderito anche UnoNotizie.it

Da
oggi le micro web tv e le web radio, i portali informativi, i media iperlocali e i blog potranno aderire irradiando la diretta, iscrivendosi su www.cosenostre.tv. Il sito raccoglierà anche video-testimonianze e messaggi di solidarietà.

Tra gli ospiti in studio a Bologna parteciperanno Davide Scalenghe (Current), Giordano Sangiorgi (MEI), Giuseppe Bianco (Procuratore di Firenze), Loris Mazzetti (Rai), Roberto Ippolito (autore de “Il bel Paese maltrattato”, Bompiani), Laura De Merciari (Slow Food). Saranno intervistati da Giampaolo Colletti (Nòva24 e Altratv.tv-FEMI) e Francesca Fornario (l'Unità). Tra i contributi quelli di Riccardo Iacona (Rai3), Massimo Fini (Movimento Zero), Giancarlo Caselli (Procuratore di Torino, già procuratore capo Antimafia a Palermo), Tommaso Tessarolo (Current), Sofia Bosco (FAI), Alberto Cisterna (Direzione Nazionale Antimafia), Michele Dotti (autore de “L'anticasta”, EMI), Nicola Gratteri (Procuratore Tribunale di Reggio Calabria), Manuela Iattì (SkyTg24 e autrice “Avvelenati”), Nicola Trifuoggi (Procuratore di Pescara), Giuseppe Caporale (La Repubblica).
Per tutta la diretta è previsto un collegamento satellitare
da Pollica grazie a Telecolore.



GUARDA LA DIRETTA: l'omaggio, anche  sul web, a Vassallo è l'occasione per parlare delle tante mafie che affliggono il Paese.


Grazie alla rete delle
web tv sono previsti collegamenti in webcam via Skype con Torino: dagli studi di Libre ci saranno Pino Masciari (imprenditore minacciato dalla 'ndrangheta e autore del libro “Organizzare il coraggio”, Add Editore), Maurizio Pallante (Movimento per la decrescita felice), Carla Mattioli (sindaco di Avigliana).

Collegamento in webcam via Skype
da Roma con gli studi di Luiss TV dall'Università Luiss e con L'Aquila, insieme alla Valigia Blu di Arianna Ciccone.

Collegamento anche con Polistena (RC) insieme ad Aldo Pecora e Rosanna Scopelliti (Ammazzateci tutti). Da Latina intervengono Antimo Lello e Antonio Turri (Associazione Libera). Collegamento in diretta con l'Università di Palermo dalla web radio Libertà di Frequenza.

Spazio anche agli interventi esteri: sempre in webcam via Skype da Toronto parteciperà Antonio Nicaso (giornalista,
esperto di 'ndragheta internazionale), da Parigi Francesco Piccinini (Agoravox), da New York Andrea Masu (Alterazionivideo – Incompiuto Siciliano). In trasmissione le “incursioni” di Stefano Andreoli (Spinoza.it).


Commenti

Togliere ai politici il potere di decisione ultima per legiferare Eliminare dal C S M ingerenze di natura politica eliminando confratelli nella Magistratura e in tutti gli apparati dello Stato. Dotare la Magistratura della macchina della verità, per accertare anche, la fedeltà allo Stato di tutti i dipendenti statali. Alla stessa gestione e controllo di tutti i servizi segreti perché sotto l´influenza politica e militare hanno prodotto stragi depistaggi e inerme la Giustizia. Rendere illegale la massoneria e tutte le associazioni ad essa assimilate, come quelle subdole dell´Opus Dei spogliando dei beni una volta scoperte volendo eliminare le mafie. Servono leggi per eliminare la corruzione e ricatti; attuate queste poche cose si renderà giustizia al Dux scovando gli infedeli mentitori e la PIOVRA vera responsabile di tutte le stragi. Per esempio: ripristinare falso in bilancio e allungare le prescrizioni. Modificare l´art. 2944 del C C con non si prescrive
commento inviato il 30/10/2010 alle 3:16 da Aigon  
segue il precedente: chi l´ha commesso non abbia risarcito e soddisfatto il soccombente. Nei reati corruttivi: necessita sequestrare tutti i beni del corruttore, ivi compresi quelli intestati a terzi o a propri discendenti, e chi eredita si accollerà anche l´onere di risarcire. Affidare a Costituzionalisti la soluzione ideale per le incongruenze legislative, convincere il Popolo della bontà delle modifiche, e i parlamentari devono al servizio del Popolo approvare quelle leggi
commento inviato il 30/10/2010 alle 3:18 da Aigon  
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...