"Con questa nuova campagna d'incentivi per la mobilità sostenibile, organizzata dall'Assessorato regionale all'Ambiente con il supporto di Sviluppo Lazio, abbiamo voluto proseguire nell'attività, che fa seguito alle incentivazioni dei ciclomotori di nuova generazione e degli elettrodomestici efficienti, degli scorsi anni - afferma Filiberto Zaratti, Assessore all'Ambiente e Cooperazione tra i Popoli - Con mezzo milione di euro destinato alla mobilità elettrica vogliamo favorire la penetrazione di questi mezzi nelle aree più critiche della nostra Regione, sul fronte dell'inquinamento dell'aria prodotto dal traffico veicolare che sono il Comune di Roma e quello di Frosinone".

 

"Nel predisporre gli incentivi abbiamo voluto coinvolgere tutti soggetti che potrebbero beneficiarne, offrendo sostegno a tutti i veicoli presenti sul mercato. - prosegue Zaratti - Le biciclette a pedalata assistita, i ciclomotori e i motocicli elettrici e i veicoli commerciali elettrici sono i mezzi per i quali nei prossimi giorni sarà possibile ottenere l'incentivo, per un 30% del costo e con un massimale, compreso tra i 700 e i 2.000 euro per mezzo, che varia a seconda delle categorie, direttamente tramite i rivenditori al momento dell'acquisto. Abbiamo voluto semplificare al massimo la procedura d'erogazione del contributo attraverso un sistema di prenotazione on line e l'erogazione del contributo, una volta verificati i requisiti per accedervi, direttamente al cittadino. Abbiamo aperto molto, inoltre, la platea di coloro che possono accedere agli incentivi. Possono beneficiare degli incentivi, per esempio, gli studenti fuorisede iscritti a un qualsiasi istituto o università di Roma e Frosinone e i lavoratori subordinati e parasubordinati che lavorano in enti o imprese che siano nei due Comuni".

 

"Una particolare attenzione la abbiamo dedicata ai veicoli commerciali consentendo l'acquisto fino a un massimale di dieci mezzi per impresa con un aumento degli incentivi in base al numero dei veicoli acquistati. - conclude Zaratti - Se un'impresa acquista tra i 5 e i 7 mezzi l'incentivo passa da 2.000 a 2.600 euro che diventato 3.000 se i mezzi sono compresi tra gli 8 e i 10. In questa maniera vogliamo sviluppare la creazione di flotte aziendali di veicoli per il trasposto delle merci, al fine di iniziare a ridurre l'inquinamento da polveri sottili che queste attività producono e che rappresenta circa il 25% del PM10 presente nell'aria di Roma e Frosinone".

 

Filiberto Zaratti

Assessore all'Ambiente della Regione Lazio

 

 

 

La Regione Lazio, tramite Sviluppo Lazio, promuove l'acquisto di veicoli elettrici dei seguenti tipi: biciclette a pedalata assistita, ciclomotori e motocicli elettrici a 2, 3 e 4 ruote nei comuni di Roma e Frosinone, mediante l'erogazione di contributi. Le disponibilità finanziarie della campagna ammontano a € 500.000.
L'entità del contributo è pari al 30% del prezzo di vendita (Iva compresa) con i seguenti importi massimi:
- 700 euro per le biciclette a pedalata assistita
- 700 euro per i ciclomotori
- 1.000 euro per i motocicli
- 2.000 euro, di base, per i veicoli elettrici commerciali (che possono arrivare fino a 3.000 per veicolo nel caso di acquisto di 8-10 mezzi)
Il contributo non è cumulabile con altre agevolazioni ottenute o richieste per lo stesso veicolo elettrico.
Beneficiari dell'incentivo sono le persone fisiche residenti o domiciliate nei Comuni di Roma e Frosinone (un solo incentivo per persona fisica) e le imprese con sede operativa negli stessi Comuni (fino a 10 incentivi per impresa).
La prenotazione del contributo deve essere effettuata dal rivenditore presso il quale si reca
l'acquirente/beneficiario per effettuare l'acquisto del mezzo incentivabile, mediante procedura on line (la prenotazione sarà possibile tutti i giorni dalle 9 alle 21).
La campagna prende il via il 17 settembre 2008 alle ore 9.00. Da allora sarà possibile collegarsi al sito di Sviluppo Lazio (www.sviluppo.lazio.it e www.incentivi.lazio.it) per effettuare la prenotazione dell'incentivo.
Dopo aver effettuato l'acquisto (veicolo consegnato e pagato), l'acquirente dovrà inviare per raccomandata a.r. a Sviluppo Lazio:
• modello prenotazione timbrato e siglato dal rivenditore e dall'acquirente stesso;
• copia documento d'identità;
• documentazione attestante il domicilio a Roma o Frosinone (se non residente a Roma o Frosinone);
• copia della fattura di vendita completa dei dati del mezzo venduto;
• (nel caso l'acquirente sia un'impresa) copia del Durc (Documento unico di regolarità contributiva) e
certificato d'iscrizione alla Camera di commercio o equivalente.
Al ricevimento della documentazione Sviluppo Lazio effettua il pagamento del contributo direttamente
all'acquirente beneficiario mediante bonifico bancario.
Ulteriori informazioni al Numero verde Investelazio 800 264 525.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...