Viterbo, ultime notizie Ronciglione
- Un angolo di suggestivo paesaggio con pini secolari che non ci sono più. Un tratto di strada che ci portava indietro nel tempo per la bellezza e la maestosità di meravigliosi pini, percorrendo la Strada Cimina, pochi chilometri dopo Ronciglione dirigendoci verso Roma.
La maggior parte dei pini sono stati brutalmente abbattuti tra l'incredulità degli automobilisti che percorrevano quel tratto di Strada Provinciale.

Qualcuno si è anche fermato e ci ha telefonato indignato per quanto sta accadendo.

Sembrerebbe, secondo quando avrebbe riferito il Corpo Forestale dello Stato, che il taglio sia autorizzato con la solita motivazione di pericolosità.

In realtà di pericoloso quegli alberi avevano ben poco e non erano nemmeno malati. Sembrerebbe, invece, che dietro questa vicenda ci sia un contenzioso tra il privato del fondo dove gli alberi ricadevano e l'Ammistrazione provinciale di Viterbo a cui lo stesso dovrebbe dei soldi in quanto i pini avrebbero arrecato danni.


In realtà danni non se ne vedono, se non quello del taglio brutale effettuato e di cui qualcuno speriamo risponda, intanto a livello morale, almeno che, studiando approfonditamente il caso non esca qualcosa di diverso.


E' certo che da oggi non solo i cittadini, ma anche le associazioni vigileranno ancor di più su quell'area.

Speriamo che dietro a tutto ciò non ci sia l'ennesima speculazione edilizia, con case che spesso spuntano come funghi, in una provincia, quella di Viterbo, dove le speculazioni urbanistiche ed edilizie stanno distruggendo non il territorio, ma anche l'economia locale visto che sempre più vengono investiti capitali di indubbia provenienza.

Commenti

PASSANDO OGGI DA RONCIGLIONE, PER ANDARE A NEPI, HO VISTO LO SCEMPIO SULLA STRADA PROVINCIALE CIMINA. CHI HA AUTORIZZATO, SE HA COMMESSO QUALCHE ERRORE, DEVE PAGARE PER QUELLO CHE HA PERMESSO DI FARE....
commento inviato il 13/11/2010 alle 1:03 da Roberto  
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...