MAREMMA ETRUSCA, TARQUINIA: STABILIMENTI BALNEARI, SENTINELLE DEL MARE
Nell’ambito del Convegno PAESAGGI SENSIBILI promosso da ITALIA NOSTRA e S.I.B. è stato proiettato il video documentario sul Fiume Marta che ha suscitato grande stupore per le verità e le immagini di repertorio sulle condizioni ambientali del Fiume Marta.

Complessivamente il convegno ha fatto chiarezza su chi e cosa determina i problemi alla balneazione del nostro mare, di chi sono le competenze dei controlli sugli scarichi e soprattutto di chi è la responsabilità. Purtroppo il dato di fatto, confermato anche dai dati della Provincia di Viterbo, è che su 60 comuni della Provincia di Viterbo 14 sono senza depuratore e quelli in servizio sono quasi tutti mal funzionanti.

Il problema centrale per quanto riguarda l’inquinamento del Fiume Marta, per il problema alla balneabilità è la gestione dei depuratori urbani e industriali, per la presenza di inquinamento batteriologico e del contenimento dell’apporto massiccio di nutrienti contenuti nelle acque del Fiume, per il secondo grave problema, quello della torbidità delle acque del Mare.

L’amara verità è che i sindaci interessati dal problema del cattivo funzionamento del proprio depuratore non sono vincolati al pieno rispetto della legge né da sanzioni amministrative ne penali, ecco perché tutto continua a non funzionare.

Per questo abbiamo inoltrato una richiesta a tutte le istituzioni competenti che intervengano su un’emergenza sanitaria e ambientale così importante per il territorio della Provincia di Viterbo, ma soprattutto per l’economia del comparto agricolo e Turistico di Tarquinia.

Chiediamo con forza che venga riavviato al più presto il tavolo tecnico della TASK FORCE AMBIENTALE PER IL RISANAMENTO DEL FIUME MARTA.

Ringraziamo il Prof.Giuseppe Nascetti,prorettore dell’Università della Tuscia, il Dott. Paolo Andreani dell’assessorato all’ambiente della Provincia di Viterbo, il Dott.Umberto Cinalli di Legambiente per il contributo tecnico offerto al convegno e per la disponibilità nel rispondere alle domande durante il dibattito aperto al pubblico presente.

Tutti i cittadini interessati alla visione del documentario “SALVIAMO IL FIUME MARTA”, potranno rivederlo al prossimo appuntamento pubblico presso la sala consiliare del comune di Tarquinia.


Il Presidente S.I.B. Tarquinia
Marzia Marzoli

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...